fbpx
Lunedì, 17 Giugno 2024

POLITICA NEWS

Elezioni comunali, ecco i dieci sindaci eletti nel Crotonese: tra riconferme e novita'

Posted On Lunedì, 10 Giugno 2024 19:56 Scritto da

CROTONE Dieci comuni del crotonese, da oggi, hanno un nuovo sindaco. A Strongoli che veniva da un commissariamento, e' stato eletto Francesco Benincasa, esponente Pd, che supera di 164 voti Luigi Costantino.

Confermato Annibale Parise a Mesoraca che vince la sfida con Carmen Carceo battuta con oltre 500 voti di scarto. Mario Amato e' stato eletto a Carfizzi dove supera Giovanna Macri' di soli 15 voti. Francesco Durante nuovo sindaco di Castelsilano con appena 18 voti di scarto su Francesco Foglia. Rieletto anche il sindaco in carica di Umbriatico, Pietro Greco. A Verzino vince Francesco Levato. A Caccuri dopo 20 anni esce di scena la sindaca storica, Marianna Caligiuri. Alla guida del comune per i prossimi 5 anni ci sara' Luigi Quintieri, docente e giurista. Ritorna a vestire la fascia di primo cittadino Levino Rajani che stravince a San Mauro Marchesato battendo il sindaco uscente Carmine Barbuto; a San Nicola dell'Alto torna a fare il sindaco Luigi Rizzuti che ha la meglio per 33 voti su Francesco Poerio. A Belvedere Spinello superato il quorum del 40% dei votanti, e' diventato sindaco Antonio Amato che, alla guida dell'unica lista presentata, ha anche ottenuto un notevole numero di voti.
Il prefetto di Crotone ha nominato Francesco d'Alessio, viceprefetto vicario, commissario prefettizio per la gestione provvisoria del Comune di Melissa. «La nomina - spiega una nota della Prefettura - è conseguente alla mancata presentazione di candidature risalente alle giornate del 10 e 11 maggio 2024 quale adempimento propedeutico alle consultazioni elettorali per il rinnovo degli Organi elettivi comunali svoltesi l'8 e il 9 di giugno. Tale circostanza aveva già indotto il prefetto di Crotone a revocare i Comizi elettorali con riferimento al solo Comune di Melissa».
La situazione di vacatio degli Organi politico-amministrativi venutasi a determinare rientra pertanto tra le ipotesi previste dalla normativa che affidano al Commissario prefettizio il compito di condurre l'ente locale al primo turno elettorale utile.