fbpx
Giovedì, 25 Luglio 2024

POLITICA NEWS

Frattura Terzo polo, dirigenti crotonesi di Italia viva si autosospendono

Posted On Sabato, 15 Aprile 2023 18:22 Scritto da

«È opportuno informare il territorio crotonese che il gruppo dirigente di Italia viva Crotone, a seguito della clamorosa frattura intervenuta nel Terzo polo e di cui si continua da più giorni a parlare da parte della stampa nazionale, ha ritenuto doveroso autosospendersi dai propri ruoli dirigenziali, che, così operando, è di fatto venuto meno a tutte le aspettative che aveva fin qui suscitato».

È quanto scrivono in una nota Cassano Carlo (componente regionale Italia viva Calabria), Castiglione Antonio (coordinatore provinciale Italia viva Crotone), Ugo Pugliese (coordinatore cittadino Italia viva Crotone) e Mario Galea (coordinatore organizzativo provinciale Italia viva Crotone).
«Svanisce così - commentano - l'incoraggiante prospettiva che era stata aperta, nel panorama politico italiano, con la costituzione del Terzo Polo, di dare voce a tutti quegli elettori, assolutamente scontenti della politica messa in atto dalle due principali Coalizioni che si fronteggiano l'una contro l'altra».
«Coloro che, come i sottoscritti - chiariscono -, possiedono un'idea alta della politica e hanno a cuore unicamente il bene del Paese e dei loro territori, non possono accettare che, per beghe e interessi personali, vengano disattese le speranze di più di due milioni di elettori, che hanno, fino ad oggi, dato il proprio voto al Terzo polo. Come si può essere tanto cinici, da sperperare un così grande patrimonio di fiducia e di consensi, così faticosamente costruito», domandano i quattro dirigenti di Iv.
«Agendo in modo così sconsiderato e irresponsabile - stigmatizzano -, si è fatto solo un piacere sopratutto ai partiti della coalizione di governo, tra i quali c'è chi, pur essendo alleato di forze politiche di estrema destra, si spaccia per partito moderato e liberal-democratico, come Forza Italia, che su questo suo supposto moderatismo ha costruito i propri voti».
«Il gruppo dirigente crotonese di Italia viva - rendono noto i quattro dirigenti -, manifestando l'autosospensione dai loro ruoli dirigenziali, ha inteso per il momento rendere pubblico tutto il proprio dissenso alla stessa».
«Con la speranza che ci siano ancora i presupposti per rilanciare con forza e vigore il progetto - conclude la nota - per cui ci siamo tanto spesi in questi mesi, chiedendo scusa ai nostri elettori che tanta fiducia ci hanno dimostrato ancora una volta, ed invitando entrambe le forze politiche Italia viva e Azione ad ogni livello a rimettere in piedi insieme la casa dei moderati, riformisti e liberali che è nostra per natura».