fbpx
Giovedì, 25 Luglio 2024

POLITICA NEWS

Isola, Pd su aumento Tari e viabilita': «E' crisi nella maggioranza in consiglio?»

Posted On Martedì, 09 Luglio 2024 13:32 Scritto da

ISOLA DI CAPO RIZZUTO Al Consiglio comunale del 5 luglio scorso, il gruppo consiliare del Partito democratico ha votato contro l’aumento della Tassa sui rifiuti per l’anno 2024. «Prendiamo atto – scrivono in una nota – che nonostante, l’aumento della percentuale di differenziata e l’incremento della riscossione con pignoramenti dei conti correnti dei cittadini di Isola di Capo Rizzuto, la tassa sui rifiuti aumenta del 10 per cento, andando a gravare pesantemente per l’anno 2024 per cittadini ed imprese».

 

 

Nello stesso consiglio comunale si è discussa l’interrogazione posta dal Partito democratico sulla questione viabilità di Capo Rizzuto. «In premessa il capogruppo Cavaliere – riferisce la nota – ha posto l’attenzione alla maggioranza in consiglio, circa la riluttanza della stessa a recepire gli stimoli e le proposte delle minoranza. Non bisogna dimenticare che le minoranze in consiglio hanno richiesto in aprile la convocazione del consiglio per discutere del Piao (Piano integrato di attività e organizzazione) e del piano assunzionale dell’Ente all’indomani della revoca dei Bandi Asmel. Tale richiesta è rimasta lettera morta e l’Amministrazione nel nuovo Piao, senza confronto con le forze politiche presenti in consiglio, ha deciso che quelle categorie (D e C), che servivano a gennaio 2024, non servono più, denotando evidentemente che le scelte non vengono fatte in base alle reali esigenze dell’ente ma in base a contingenze del momento e decisioni prese nel chiuso delle stanze del Comune, questo è molto grave».
«Riteniamo da anni ormai – prosegue la nota – che sia necessario implementare il personale della Polizia locale per un presidio del territorio e per una vera gestione della viabilità oltre al fatto che non ci sfugge che alcuni Uffici comunali, strategici per il territorio, hanno necessità di personale. Del resto tale agire non ci sorprende, infatti tutte le scelte fatte da questa Amministrazione sono avvenute senza confronto con partiti, associazioni ed operatori economici per una reale discussione su come spendere ad esempio gli ingenti fondi covid e Pnrr per creare una reale prospettiva di sviluppo del territorio».
«Abbiamo posto in Consiglio – aggiunge la nota – dubbi sulla nuova viabilità imposta a Capo Rizzuto. Infatti, la stessa è una scelta fatta senza discussione da parte dell’assessore Muto che ha la delega alla Viabilità. Abbiamo, rilevato come detta scelta non sia stata discussa né con le forze politiche né tanto meno con i diretti interessati, residenti e titolari delle attività commerciali. Addirittura, in consiglio abbiamo scoperto che detta scelta non è stata neanche discussa nella stessa maggioranza che sostiene l’ Amministrazione».
«Sappiamo bene – sottolinea la nota – che le scelte calate dall’alto non hanno mai funzionato. L’interrogazione del Partito democratico depositata nel maggio 2024 ha posto dei dubbi circa la bontà del progetto della nuova viabilità per Capo Rizzuto in termini di sicurezza per il passaggio di ambulanza e vigili del fuoco costituendo una trappola per i residenti e turisti. Sul punto è stato evidenziato come alla luce dell’istituzione dell’Apu sul lungo mare basso, con spesa prevista per la tecnologia pari a 55mila euro, non è stato previsto alcun parcheggio alternativo seppur dall’albo pretorio dell’Ente si evince che è stata presa in fitto area del camping Mancuso senza che sia stato fatto alcun lavoro per rendere idonea al parcheggio detta area, nonostante il pagamento del canone concordato. Sono state rilevate anche preoccupazioni per la frazione di Le Cannella circa la sicurezza e viabilità. Oltre che rilevare come per Le Castella la realizzazione delle nuove piazze ha sottratto parcheggi per turisti e residenti».
«Detti rilievi sono stati anche approvati dal Consigliere Gareri – informano i dem – il quale ha chiesto una riflessione rispetto alla problematica Capo Rizzuto nonché una riflessione politica più generale rispetto all’avvicinarsi della tornata elettorale. Le parole del Consigliere Gareri lasciano presagire all’apertura di una crisi politica nella maggioranza in consiglio. I prossimi giorni sicuramente chiariranno il tutto. La risposta all’interrogazione consiliare è arrivata dal sindaco e non dall’assessore alla Viabilità seppur presente in aula, e già questo è tutto un programma».
«Ad ogni modo, il sindaco ha parlato di rivoluzione – incalza la nota – ma vista l’assenza di coinvolgimento dei cittadini nelle scelte ci appare una rivoluzione senza popolo. Sempre nella propria risposta il sindaco ha rilevato la carenza di personale in dotazione per la polizia locale a tal riguardo chiediamo perché in cinque anni di Amministrazione non si è inteso assumere vigili ma fare altro? Complessivamente la risposta all’interrogazione non ha soddisfatto il gruppo consiliare ed la replica del capogruppo Cavaliere è stata interrotta dal sindaco e dal consigliere Cassano sempre avvezzi alla discussione ed al confronto democratico. Detto comportamento di sindaco e consigliere Cassano di fatto ha prevaricato ruolo e funzione del presidente del Consiglio Rizzo».
«Non è più ammissibile tale stato di cose e la riflessione richiesta dal consigliere Gareri è quanto mai più urgente – concludono i dem – per ristabilire i giusti rapporti istituzionali che il Comune di Isola merita per la soluzione delle problematiche del territorio».