Italian Dutch English Russian Spanish
Sei qui: HomePOLITICAL'EDITORIALE│Il Pd non è un partito per "vecchietti": quello dei dirigenti di via Panella non è certo il riposo del guerriero...

L'EDITORIALE│Il Pd non è un partito per "vecchietti": quello dei dirigenti di via Panella non è certo il riposo del guerriero... In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Politica Mercoledì, 09 Agosto 2017 15:19

pd sedeNon è il riposo del guerriero. Non si illudano gli attivisti e i simpatizzanti del Partito democratico di Crotone, la situazione in cui versa il Pd non può essere ascrivibile alla stanchezza dovuta ad un eccessivo lavoro (quel riposo del guerriero di cui parla Christiane Rochefort nel libro pubblicato nel 1958 - il riposo che il guerriero fa dopo uno sfrenato amplesso). Il silenzio del Pd non può essere confuso con il giusto riposo di un guerriero che vuole prendere fiato perché si tratta, invece, di collocazione in quiescenza: la fine delle attività lavorative. Fanno tenerezza i dirigenti di via Panella quando diffondono comunicati. La stessa tenerezza dei nonnini che accompagnano i nipotini al parco. Anche per gli anziani ci può essere una seconda giovinezza e ritornare a fare i guerrieri, ma questo è possibile solo quando sono forniti di attributi e di idee. Hanno attributi ed idee i “vecchietti” di via Panella? A leggere quello che scrivono non si direbbero e allora, se non cambiano, sono destinati ad occuparsi di altro. L’opposizione è un ruolo serio ed importante e la si può organizzare mettendo in moto un partito che realizza un programma e sollecita la maggioranza, soprattutto quando latita, a governare per il bene della città. Un partito vivo organizza anche le proprie truppe in consiglio comunale e traccia per loro le linee da seguire e chi non ci sta dovrà andarsene da un’altra parte, magari organicamente con la maggioranza che sostiene. In via Panella si sono accorti che il gruppo consiliare del Pd somiglia sempre più all’armata Brancaleone del famoso film con Vittorio Gasmann (alcune scene sono state girate a Le Castella). Ecco perché i comunicati estemporanei diventano come l’agitazione di un vecchietto che teme di perdere il nipotino tra le piante dei giardinetti. Crotone ha bisogno di partiti organizzati che vigilano e governano i processi. Partiti che mostrano progettualità vivacità e non organizzazione stanche e logore che pensano solo a tessere, candidature e congressi da controllare. Crotone ha bisogno di guerrieri e non di pensionati. Prenda atto l’attuale segretario della federazione di Crotone del Pd, Gino Murgi, che da quando è stato eletto non ha messo un solo punto fermo per rilanciare il suo partito.

 

 

 

 

 

 

Gaetano Megna

Segui le notizie del Crotone calcio su

www.stadiorossoblu.it

Sito web: www.laprovinciadicrotone.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi effettuare il login per inviare commenti

ROMANO 600x300 rid

bioimis 29062016

balestrieri gif

effemme box 300x250

CISL GIF

archivio storico crotone

  • GIULIANO CARELLA

    seguimi

  • ANTONIO CARELLA

    seguimi

  • MARINA VINCELLI

    seguimi

  • GIUSEPPE LIVADOTI

    seguimi

  • ROMANO PESAVENTO

    seguimi

  • REDAZIONE

    seguimi

  • RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

    seguimi

  • gaetano megna avatar

    GAETANO MEGNA

    seguimi

  • paolo pulvirenti avatar

    PAOLO PULVIRENTI

    seguimi

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • DA 23 ANNI SUL TERRITORIO CROTONESE

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".