Sei qui: HomePOLITICALa Prossima Crotone: «Sconcerto per le vicende che hanno coinvolto in modo drammatico il presidente Parrilla, fiducia nella magistratura»

La Prossima Crotone: «Sconcerto per le vicende che hanno coinvolto in modo drammatico il presidente Parrilla, fiducia nella magistratura» In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Politica Martedì, 09 Gennaio 2018 17:44

prossima crotone«Non possiamo che manifestare sconcerto per le vicende che hanno coinvolto in modo drammatico il presidente Parrilla». Lo scrive il coordinamento politico della Prossima Crotone in merito all’operazione “Stige” di quest’oggi che ha fra l’altro portato all’arresto del presidente dell’Ente intermedio pitagorico. «Confidiamo e crediamo – prosegue la nota – nell’operato della magistratura, e riteniamo che Nicodemo Parrilla sarà in grado di dimostrare la sua estraneità ai fatti contestati. Vogliamo manifestare perciò la nostra fiducia nell’azione della magistratura e al contempo il nostro affetto a Nicodemo Parrilla e la nostra vicinanza alla sua famiglia».

 

 

 

 

 

Ultima modifica il Martedì, 09 Gennaio 2018 17:47
Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

balestrieri gif

------------

effemme box 300x250------------

archivio storico crotone

------------

gabbiano box 300x250

 

bonus pubblicità 2018 laprovinciakr verticale 1

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXV Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".