Sei qui: HomePOLITICAMobilita', la parlamentare Barbuto (M5s) incontra i vertici di Trenitalia: «Confermata la loro volonta' di investire sulla fascia ionica»

Mobilita', la parlamentare Barbuto (M5s) incontra i vertici di Trenitalia: «Confermata la loro volonta' di investire sulla fascia ionica» In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Politica Giovedì, 14 Febbraio 2019 11:17

barbuto trenitalia«Incontro con Trenitalia: continua il lavoro per risolvere il problema dei trasporti e togliere Crotone dall’isolamento in cui è stata costretta dai Governi precedenti». Lo rende noto la parlamentare Elisabetta Barbuto (M5s) in qualità di componente della commissione Trasporti alla Camera.
«Nei giorni scorsi – informa la parlamentare –, insieme ai colleghi deputati Elisa Scutellà e Francesco Forciniti, abbiamo incontrato i dirigenti della divisione commerciale e dell'area istituzionale di Trenitalia. C’erano già stati una serie di tavoli di discussione tempo fa e abbiamo sollecitato ogni decisione di Trenitalia visto che siamo tornati a parlare di istanze presentate ormai da diverso tempo. Abbiamo avuto un confronto su delle richieste che arrivano dalla Calabria come il ripristino dell’Intercity Crotone-Milano, dell’istituzione del Freccialink che da Crotone dovrebbe portare a Lamezia Terme per permettere ai miei concittadini, in poco tempo e in attesa che si completi l’elettrificazione della linea ferroviaria Corigliano-Crotone e l’ammodernamento di tutta la tratta Jonica, di poter prendere i collegamenti veloci che passano sulla Tirrenica. Abbiamo parlato, soprattutto, del Frecciargento che dovrebbe portare in futuro dalla fascia Jonica a Roma. Collegamenti, in pratica, veloci ed efficaci. I dirigenti di Trenitalia sono stati molto disponibili e ci hanno spiegato come sia in corso un'approfondita analisi sulla fattibilità di tutti i collegamenti, in particolare del Frecciargento e del Freccialink. Il bacino di utenza potenziale c'è, e con l'istituzione di una nuova coppia di treni, l'intera area potrebbe moltiplicare i suoi numeri in un periodo di tempo neanche troppo lungo, divenendo più facilmente raggiungibile e quindi maggiormente appetibile per turisti, studenti fuori sede, e per tutti coloro i quali oggi sono costretti a viaggiare con altri mezzi. Non è un mistero che si lavori ad un Frecciargento che da Sibari porti a Roma e, una volta completata l’elettrificazione della linea Crotone-Corigliano Calabro, parta invece dalla città pitagorica. Un sistema, comunque, da costruire e mettere in funzione senza snaturare la naturale conformazione del litorale ma favorendo il tipo di turismo lento tipico della costa jonica frastagliata. A giorni, probabilmente entro fine mese o comunque prima che il ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Danilo Toninelli torni in Calabria per verificare lo stato delle pratiche aperte, saranno resi pubblici i dati dell'analisi. I rappresentanti di Trenitalia, però, ci hanno confermato che c'è tutta la volontà di investire per aiutare a far crescere la Calabria ionica facendola uscire dall'isolamento. Siamo consapevoli che istanze e le richieste della Calabria Jonica sono conosciute e prese in considerazione come mai è stato fatto prima. Torneremo presto e spesso fino a quando non avremo ottenuto quello che l’area jonica e il Crotonese meritano. Vi terremo aggiornati».

 

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 14 Febbraio 2019 11:23
Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".