Martedì, 22 Settembre 2020

POLITICA NEWS

Nessuno sa che fare col ''caso'' Provincia di Crotone: il prefetto interroga il sottosegretario agli Affari regionali, i consiglieri attendono

Posted On Mercoledì, 21 Febbraio 2018 18:54 Scritto da

provincia presidio4Provincia nel limbo, appesa tra dimissioni dei consiglieri ed elezioni del nuovo presidente dell’Ente. Proprio questa mattina si è tenuta una riunione tra i consiglieri e il presidente facente funzioni Armando Foresta per fare il punto della situazione. Al momento, l’unica cosa più probabile è che il prossimo 19 di aprile vengano indette le elezioni per indicare il nuovo presidente a seguito della decadenza di Nicodemo Parrilla avvenuta lo scorso 19 gennaio in conseguenza dell’ordinanza di custodia cautelare a suo carico nell’ambito dell’operazione “Stige”. Il sentimento comune emerso nella riunione odierna in via Mario Nicoletta è di tirare avanti la “carretta” fino all’elezione del nuovo presidente e quindi dimettersi tutti come annunciato all’indomani dell’inchiesta giudiziaria portata avanti dalla Dda di Catanzaro. Il fatto creerebbe un vuoto senza precedenti, in quanto, subito dopo sarebbe necessario convocare altre elezioni per il rinnovo del consiglio, ma alcuni comuni travolti dall’inchiesta sono sotto controllo della Cammissione d’accesso, altri ancora sciolti. D’altra parte, com’è noto, la riforma Delrio sulla revisione delle Province è rimasta “monca” e non consente il commissariamento degli Enti di secondo livello. Da qui, l’interlocuzione dell’Amministrazione provinciale con il prefetto Cosima Di Stani che, non trovando nessuna soluzione adottata nel merito in Italia al riguardo, ha deciso di interrogare il sottosegretario agli Affari regionali Gianclaudio Bressa. Il nocciolo risiede anche nel fatto che si vorrebbe indire un’unica elezione. Ma da Roma ancora non è arrivata risposta.