Sei qui: HomePOLITICA«Programmare lavori ripristino manto stradale e marciapiedi»: i consiglieri Pd chiedono incontro al neoassessore ai Lavori pubblici

«Programmare lavori ripristino manto stradale e marciapiedi»: i consiglieri Pd chiedono incontro al neoassessore ai Lavori pubblici In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Politica Venerdì, 02 Agosto 2019 19:12

marciapiedi rottoI consiglieri comunali del Partito democratico Mario Galea, Michele Ambrosio e Saverio Flotta scrivono in una nota stampa che «camminando per le vie della città e delle periferie, avvertiamo, anche a seguito delle numerose lamentele pervenute dai cittadini, la necessità che vengano programmati, in alcune zone della città, interventi immediati di ripristino del manto stradale e marciapiedi con verifica delle barriere architettoniche. Chiediamo, inoltre, un incontro con il neoassessore ai Lavori pubblici affinché illustri con chiarezza l'attività che il suo assessorato intende mettere in campo per ovviare alle problematiche denunciate. Pur consapevoli, infine, delle ristrettezze economiche gravanti sull'Ente, ascrivibili al blocco disposto dalla Corte dei Conti, che auspichiamo venga al più presto revocato».

 

 

 

Ultima modifica il Venerdì, 02 Agosto 2019 19:19
Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".