Sei qui: HomePOLITICAReddito di cittadinanza, Cgil incalza il governo: «Non si conosce il contenuto del decreto, per noi fondamentale e' piano del lavoro»

Reddito di cittadinanza, Cgil incalza il governo: «Non si conosce il contenuto del decreto, per noi fondamentale e' piano del lavoro» In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Politica Lunedì, 19 Novembre 2018 17:39

falbo mammoliti bonazza cgilIl reddito di cittadinanza, la mancanza del lavoro, l’assenza di infrastrutture, sotto la lente d’ingrandimento della Cgil area vasta Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia. L’analisi è arrivata in un’apposita conferenza stampa convocata questa mattina presso la camera del lavoro di Crotone. Presenti il segretario Raffaele Mammoliti, il segretario uscente Raffaele Falbo, Luigi De Nardo segretario di Vibo Valentia ed Elsa Bonazza della segretaria confederale. Crotone è la città con il più alto tasso di disoccupazione a livello nazionale con un tasso dell’oltre 30%, i giovani senza lavoro sono al primo posto nella graduatoria nazionale. Una triste realtà che obbliga chi ha compiuto il diciottesimo anno d’età ad abbandonare la propria residenza ed emigrare alla ricerca del lavoro o per studio. Tutto questo ha un solo responsabile, la mancanza del lavoro. Una congiuntura negativa che si è determinata con la desertificazione industriale e la mancanza di servizi e infrastrutture. Da parte di Cgil è arrivata l’ultima denunzia sull’inefficienza della politica nazionale, regionale, locale, con riferimento, anche, al reddito di cittadinanza. Raffaele Falbo ha dichiarato: «Ad oggi ancora non si conosce il reale contenuto del decreto sul reddito di cittadinanza e quindi si ragiona su ipotesi. Come Cgil – ha affermato Falbo – siamo d’accordo sull’istituzione di un reale piano del lavoro. La Confederazione questo piano lo sta sostenendo da più anni e lo ha fatto anche a Crotone alla presenza del segretario nazionale Susanna Camusso. Sosteniamo l’importanza – ha detto Falbo – di accelerare l’iter burocratico per sbloccare a favore di Crotone i quasi 200 milioni di euro disponibili per l’Antica Kroton, danno ambientale, infrastrutture. Sono settori questi che, attraverso un serio piano del lavoro, possono fare ripartire l’occupazione e l’economia». Raffaele Mammoliti ha quindi proseguito: «La conferenza stampa di stamattina è stata indetta per illustrare il nostro punto di vista su due argomenti importanti quali il reddito di cittadinanza e il piano del lavoro. Quest’ultimo punto – ha dichiarato Mammoliti – è risolvibile partendo dalle risorse che, a nostro avviso, esistono e vanno utilizzate. Il patto per la Calabria sottoscritto dal Governo e dalla Regione contiene 5 miliardi di euro, anche questi non ancora utilizzati ed i sindaci delle città capoluogo della Calabria devono insistere con il presidente Mario Oliverio affinché si utilizzino. Ciò che, invece, si sono preoccupati di sottoscrivere con celerità è stato la candidatura a favore dell’attuale presidente della Calabria per un secondo mandato. Altre risorse disponibili e non ancora spese sono 1.5 miliardi di euro per calamità naturali. La politica deve dare risposte adeguate per quanto riguarda equità e giustizia sociale. L’idea del Governo di sforare oltre il 2.5 del debito pubblico è da noi salutato con interesse. In passato l’austerità economica portata avanti da comuni ed enti locali ha prodotto soltanto danni all’economia e all’occupazione. La nostra osservazione nei confronti dello sforamento è: come si utilizza la maggiore disponibilità di 15 miliardi di euro? Cosa è contenuto nel testo del reddito di cittadinanza? Le risorse destinate a quanto ammontano? Qual è la finalità che s'intende raggiungere con il reddito di cittadinanza? Tutte queste domande – ha continuato a dire Mammoliti – li faremo presenti al prossimo incontro che ci sarà a breve con le Istituzioni».

 

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 19 Novembre 2018 17:46
Giuseppe Livadoti

Segui le notizie del Crotone calcio su

www.stadiorossoblu.it

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".