fbpx
Giovedì, 18 Luglio 2024

POLITICA NEWS

Riva Destra per la città rivendica una sindaco con provata capacità amministrativa

Posted On Lunedì, 17 Febbraio 2020 12:58 Scritto da Riceviamo e pubblichiamo

Giovanni Iaconis, coordinatore provinciale "Riva Destra Crotone", in una sua nota traccia, a nome del movimento politico a carattere nazionale federato con FdI, i requisiti necessari al nuovo sindaco per amministrare la città pitagorica.

 

«Pare proprio - commenta Iaconis - che sia partito l'attacco alla diligenza, - osserva così Iaconis -  ovverosia il Comune di Crotone, per il quale, dopo il periodo di commissariamento, presumibilmente si voterà nella primavera di questo anno.

Da diversi giorni, infatti, tra social, mass media e chiacchiere di piazza è tutto un susseguirsi di nomi di papabili candidati a sindaco, nomi a dire la verità tutti meritevoli di rispetto, alcuni di comprovata esperienza amministrativa ma troppo animati di rivalsa, altri autoproclamatisi ma di poca attrazione nell'elettorato altri ancora votati a specifiche problematiche seppur su queste preparatissimi e per ultimo altri inventati ad arte.

Bisogna chiarire bene – continua -  un concetto basilare: fare il sindaco di Crotone presuppone ben altre caratteristiche e qualità rispetto a quelle di cui godono i nomi che stanno circolando, ottimi sicuramente a svolgere ruoli di prestigio in una futura amministrazione comunale ma non da primo cittadino.

Riva destra ritiene che il futuro sindaco di Crotone – rimarca - debba rivestire qualità al momento sconosciute agli attuali papabili, in primo luogo l'essere svincolato da ogni bega politica tipicamente Krotoniate, ossia un puro che si affaccia sull'agone politico non macchiato da retrogusti, lotte intestine, voglie di rivincite o da malattia di poltronismo ma animato da spirito di abnegazione e votato al bene e al progresso della nostra città.

Al pari della prima qualità – prosegue - deve possedere una preparazione della macchina amministrativa più che rilevante così da non essere oppresso, lui e tutta l'amministrazione, da dirigenti che ancora rispondono a determinati ex titolari ma, anzi, capace di dettare le regole del gioco, a seguire dovrà essere un campione della trasparenza in modo che, finalmente, dopo un lungo periodo di oscurantismo, la casa comunale ridivenga la casa di tutti i cittadini crotonesi.

Ancora dovrà avere una visione completa di tutti i problemi che affliggono la città e contemporaneamente il maggior numero possibile di soluzioni suggeriti da esperienza personale.

Dovrà dare del tu, avendone già pratica pregressa, a tutte le opportunità che un ente comunale può cogliere, dai bandi europei, dai fondi per lo sviluppo, dai progetti dedicati o da qualsivoglia finanziamento finalizzato alla crescita e allo sviluppo del territorio.

Riva destra - conclude Iaconis - è convinta che solo un Sindaco con questi requisiti potrà far risorgere Crotone riportandola sul gradino che gli compete e tale figura ha un nome e cognome, tutto il resto sarà il solito adattarsi a schemi e spartiti che già si conoscono».