Sei qui: HomePOLITICASaluto romano, reazioni. Giusy Acri (Anpi): «Degrado culturale». Correggia (M5s): «Gesto assessore ha evocato periodo buio»

Saluto romano, reazioni. Giusy Acri (Anpi): «Degrado culturale». Correggia (M5s): «Gesto assessore ha evocato periodo buio» In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Politica Sabato, 13 Aprile 2019 14:27

saluto romano antica kroton galdieri turino bartolillo«Se il grado di civiltà di una società si misura dal livello culturale raggiunto, ben poche speranze parrebbero rimaste a questa città, che attraverso massime istituzioni che pure la rappresentano, si esprime pubblicando atti simbolici chiaramente riferiti ad un’era già tristemente ricordata: l’era fascista». Lo scrive la professoressa Giusy Acri a nome dell’Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia).
«Sul piano strettamente culturale si fa sempre più stridente – scrive l’Anpi – quanto reso Pubblico su Facebook con fare giocoso dai rappresentanti dell’ istituzione comunale (assessore Valentina Galdieri e presidente di Crotone Sviluppo Gianfranco Turino) e l’opera della stessa giunta nel presentare Crotone quale culla dell’antica cultura greca. Poco a che fare ha col saluto fascista il sapere e la cultura pitagorica di cui troppi secoli fa la città era culla! Il “bisogno di filosofia” nato dalla cultura ellenistica di cui Crotone fu una delle massime espressioni attraverso Pitagora, ricercava “ sostanzialmente due cose: da un lato, una visione unitaria e complessiva del mondo, dall’altro, una specie di supplemento d’animo ossia una parola di saggezza e di serenità capace di indirizzare la vita quotidiana degli individui”. I simboli nel sistema comunicativo hanno grande importanza e valore e lo hanno ancor più per l’Anpi. Attualmente l’apologia d fascismo considerato reato, ma forse sarebbe necessario conoscere e avere rispetto della democrazia e della nostra Costituzione e di valori , a cui non basta riferirsi occasionalmente apponendo, come nella Giornata della memoria, fredde iscrizioni. Il fascismo è stato promotore delle Leggi razziali in Italia nel ’38, e grazie a questo atto il regime fascista ha ben contribuito all’opera folle e omicida capeggiata da Hitler. Forse ci sarebbe bisogno per questa città finalmente e in maniera trasversale, di un salto di qualità sul piano culturale e delle competenze, a tutti i livelli a cominciare da quello istituzionale!».

 

«I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, recita l'articolo 54 della nostra Costruzione». A scriverlo è Andrea Correggia portavoce del M5s di Crotone.
«Per il movimento 5 stelle – scrive su Facebook Correggia – la democrazia va difesa sempre e la il periodo del fascismo è stato il momento più buio della nostra storia. Gesto goliardico o no quella dell'assessore è stato un gesto che ha evocato qualcosa che deve rimanere solo nei libri di storia, lei in quanto istituzione e assessore della cultura deve chiedere scusa a tutta la città di Crotone oppure non è degna di ricoprire quel ruolo».

 

 

 

 

Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".