fbpx
Giovedì, 22 Febbraio 2024

POLITICA NEWS

Sculco incalza Voce: «Tiene fuori e lontani i crotonesi da Antica Kroton»

Posted On Martedì, 21 Marzo 2023 16:39 Scritto da

«Voce tiene fuori e lontani i crotonesi da Antica Kroton». È quanto scrive in una nota Enzo Sculco nella doppia veste di leader del movimento territoriale “I DemoKRatici” e di responsabile regionale dell'organizzazione di Unione di Centro (Udc).

«Il progetto della Antica Kroton - scrive l'ex consigliere regionale - è cosa troppo importante per consentire a Voce di continuare a raccontare bugie ed inesattezze tanto per tirare a campare. Immagina e pensa Voce che i crotonesi non sappiano e non conoscono tutti i suoi trucchi dialettici, utilizzati durante e dopo aver conquistato il comune. Va detto, per non dimenticare, che anche il progetto Antica Kroton non è il frutto del suo lavoro e della sua fatica, al contrario, lui e la sua ciurma, ce l’hanno messa tutta per ridurlo nel suo valore storico, archeologico, culturale e quale grande attrattore di processi di crescita e di sviluppo della nostra città. Per questo non si può restare silenti difronte alle dichiarazioni rilasciate a margine della conferenza stampa tenuta nella giornata di ieri, lunedì 20 marzo».
«In sostanza - commenta Sculco - ha gettato la colpa sulla commissaria Costantino della riduzione in “miniatura” del valore e dell’importanza del Progetto che non riscopre e non riporta più alla luce ed a fruizione l’Antica Kroton, ma si limita a realizzare una semplice attività di lavori pubblici. Come al solito scarica le colpe sugli altri! Lui non c’entra nulla ed ha trionfalmente dichiarato che in 14 mesi sull’antica Kroton ha fatto miracoli. Lui? Caspita che faccia tosta! I crotonesi si sono chiesti ma non è sindaco da 30 mesi? Ovvero 2 anni e mezzo che sono un tempo molto più lungo ed avrebbe dovuto fare e non, invece, disfare?», chiede Sculco.
«Senza contare - incalza Sculco - che per (dis) fare tutto questo ha dovuto ricorrere al soccorso “esterno” esternalizzando e mandando “fuori e lontano da Crotone” tutta l’attività necessaria per cantierare l’Antica Kroton. Così facendo ha escluso, accuratamente, i professionisti della città riducendoli a spettatori, estraniando, inoltre, il mondo del lavoro e dell’impresa locale con i quali ha aperto conflitti anche legali che ha pensato di risolvere promuovendo un altro intrigo giuntale. Insomma, sta facendo di tutto per tenere “fuori e lontano” dalla realizzazione del Progetto Antica Kroton la città ed i crotonesi».
«Per fortuna ci ha pensato il dottor Alberto Giordano - commenta Sculco -, esperto di fama internazionale, presente alla conferenza stampa, a ricordare che senza la partecipazione e la condivisione dei cittadini la riscoperta e la valorizzazione della Antica Kroton sarebbe senza anima e senza alcuna prospettiva di successo. Il dottor Giordano già da subito merita la nostra stima ed il nostro apprezzamento, non solo per le sue indubbie qualità professionali, ma anche perché ha compreso con immediatezza l’importanza del protagonismo dei Crotonesi. Lo aveva già dichiarato, tempo addietro, in un'altra occasione di presenza a Crotone e sempre sulla Antica Kroton. Ma Voce fa “orecchie da mercante”», conclude Sculco.