Italian Dutch English Russian Spanish
Sei qui: HomePOLITICASequestro "Marine park village", l'assessore regionale Rossi: «Dopo approvazione Qtrp, aree archeologiche e paesaggistiche piu' tutelate»

Sequestro "Marine park village", l'assessore regionale Rossi: «Dopo approvazione Qtrp, aree archeologiche e paesaggistiche piu' tutelate» In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Politica Giovedì, 16 Febbraio 2017 17:58

rossi assessore calabriaL'assessore regionale alla "Pianificazione del territorio" Francesco Rossi, in riferimento ai fatti di "Punta Scifo" a Capocolonna di Crotone, sostiene che «la clamorosa svolta dell'indagine della magistratura sul Villaggio turistico "Marine" di "Punta Scifo", a Crotone/Le Castella, che ha colpito iniziative edificatorie in area soggetta a triplice vincolo paesaggistico ed archeologico, impone alle istituzioni una adeguata capacita' di analisi critica sugli strumenti di tutela che sono stati messi in campo per la difesa del patrimonio naturale e storico calabrese. La Regione Calabria non puo' non richiamare il grande elemento di novita' determinato dalla definitiva approvazione nello scorso mese di agosto del Qtrp "Quadro territoriale regionale a valenza paesaggistica", che costituisce lo strumento primario di pianificazione territoriale in Calabria. Con il Qtrp vigente, infatti, non avrebbe potuto determinarsi lo scempio che e' stato operato sull'area archeologica di "Le Castella", in quanto il Qtrp ha con chiarezza definito i vincoli che consentono alle aree archeologiche e di valore paesaggistico rilevante di avere sufficiente tutela contro ogni volonta' di cementificazione e di mutamento dei luoghi a finalita' speculativa. Il Qtrp, nelle sue "Disposizioni normative" (Tomo 4), prevede infatti la tutela assoluta, con divieto di edificazione, dei beni paesaggistici inerenti le aree tutelate per legge (ai sensi del D.Lgs. 42/2004), disponendo peraltro un vincolo generale sui terreni costieri compresi in una fascia di profondita' di 300 metri dalla linea di battigia, anche per i terreni elevati sul mare, con salvaguardia integrale del patrimonio ambientale e storico. Parimenti il Qtrp prevede disposizioni di tutela per le Zone di interesse archeologico (art. 142 del D.Lgs 42/2004), che presentano un legame intrinseco tra resti archeologici e contesto paesaggistico, connotando il paesaggio con la compresenza di valori culturali, architettonici, storici, morfologici ed estetici, determinando vincoli assoluti di trasformazione dei luoghi soggetti ad autorizzazione paesaggistica. La Regione e la Giunta regionale hanno, dunque, fatto il loro dovere introducendo norme di grande rigore di contrasto alla cementificazione dei luoghi a valore storico-archeologico e paesaggistico in Calabria, che troveranno presto completamento nell'ambito dell'attivita' di copianificazione avviata con il ministero dei Beni culturali per la redazione del piano paesaggistico regionale».

 

 

 

 

Redazione

Uffici e Redazione

88900 CROTONE (KR) - Via San Francesco, 6 Pal.8 - Tel. 0962.1920909

 

Segui le notizie del Crotone calcio su

www.stadiorossoblu.it

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi effettuare il login per inviare commenti

ROMANO 600x300 rid

bioimis 29062016

------------

balestrieri gif

------------

effemme box 300x250------------

archivio storico crotone

------------

gabbiano box 300x250

------------

cantiere crotone 300x250

  • GIULIANO CARELLA

    seguimi

  • ANTONIO CARELLA

    seguimi

  • MARINA VINCELLI

    seguimi

  • GIUSEPPE LIVADOTI

    seguimi

  • ROMANO PESAVENTO

    seguimi

  • REDAZIONE

    seguimi

  • RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

    seguimi

  • gaetano megna avatar

    GAETANO MEGNA

    seguimi

  • paolo pulvirenti avatar

    PAOLO PULVIRENTI

    seguimi

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • DA 23 ANNI SUL TERRITORIO CROTONESE

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".