Sei qui: HomePOLITICASindaco Pugliese nei guai dopo l'azzeramento della giunta: difficolta' nel reperire nuovi nomi e nel trovare l'alleanza col Pd

Sindaco Pugliese nei guai dopo l'azzeramento della giunta: difficolta' nel reperire nuovi nomi e nel trovare l'alleanza col Pd In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Politica Giovedì, 11 Luglio 2019 18:14

comune4Sindaco Pugliese nei guai nella formazione della nuova giunta. Sembra che la scelta di azzerare l’esecutivo, avvenuta nel corso del summit a tre avuto lo scorso venerdì col leader della coalizione Enzo Sculco e il presidente del consiglio comunale Serafino Mauro, sia stata dettata dalla “pancia” più che dalla “testa”. Scaturita, insomma, forse più dai contrasti interni alla coalizione e, più in particolare con l’ex assessore ai Lavori pubblici Leo Pedace, che dalla volontà di un cambio di passo dell’attività amministrativa (che resta pur sempre aspirazione necessaria). In queste ore continuano frenetiche le consultazioni del sindaco per trovare una nuova squadra di governo, ma tutte le vie si incaglierebbero sull’indisponibilità al momento degli interpellati ad accollarsi la patata bollente di trovare una nuova maggioranza in consiglio, fattore determinante questo per portare al termine la consiliatura. Ed ecco che diventa un problema, ad esempio, il fatto di dover fare rispettare le quote rosa in giunta; così come è una bega di non poco conto la spaccatura in atto nel Pd che non consente al momento di trovare un nuovo alleato in consiglio dopo il dictat calato dall’alto (nell’assemblea regionale avuta ieri a Lamezia, il commissario regionale Stefano Graziano ha imposto alla federazione provinciale di Crotone di non creare alleanze con la Prossima Crotone, anzi ha chiesto l’immediata nomina del capogruppo dem in consiglio). Su Pugliese pendono quindi le lotte intestine nei "dem" contro l'attuale governatore Mario Oliverio, sempre più distante dalle grazie del segretario nazionale Zingaretti. Per gli amanti del toto-assessori, che ovviamente ha il sapore di una chiacchiera da bar, tra gli interpellati figurerebbero l’ex assessore Cesare Spanò, la consigliera di maggioranza Anna Maria Oppido, l’architetto Nino Crugliano e il consigliere di maggioranza Pisano Pagliaroli. Troverebbero invece conferma gli assessori uscenti Galdieri, Frisenda e Proto, mentre potrebbe esserci anche una chance per Romano qualora l’affaire quote rose non dovesse essere sbrigato.

La spaccatura tra i dem, intanto, cioè tra quelli a favore e quelli contro l’alleanza al Comune di Crotone, si è acuita questa sera nel corso dell’assemblea cittadina quando la segretaria cittadina Antonella Stefanizzi ha ribadito che «il partito di Crotone non accetta interferenze da nessuno, la linea politica cittadina si decide a via Panella, se ne facciano una ragione tutti, dai livelli nazionali a quelli regionali ed infine locali». Sebbene formalmente tutti in via Panella ribadiscano che non è al vaglio l’ipotesi dell’alleanza con la Prossima Crotone, la segretaria Stefanizzi ha detto questa sera che «bisogna mettersi d'accordo su una cosa: se i voti dei movimenti civici, politici e territoriali sono stati buoni alle Europee, allora sono buoni sempre, a cominciare dalle prossime regionali, e non a corrente alternata». Stefanizzi ha quindi confermato la volontà di «continuare a dialogare con i movimenti politici e le associazioni presenti in città, che hanno dimostrato vicinanza al Pd alle europee, e con cui il Pd ha vinto le provinciali». «Fino a oggi – ha assicurato Stefanizzi – non vi è stato nessun contatto tra la segretaria cittadina o qualsiasi esponente del Pd col sindaco Ugo Pugliese o la Prossima Crotone. Per quanto riguarda la città di Crotone, osserviamo con interesse ciò che avviene, non perché aspettiamo di ricevere proposte per accordi, quanto invece perché siamo sensibili agli interessi della nostra città che, nessuno deve dimenticare, nel 2016 ci ha consegnato, pure nella sconfitta, il ruolo di primo partito cittadino». «Di questo sono convinta – ha concluso –, e non arretrerò di un millimetro ed anzi se il partito locale dovesse essere chiamato, per garbo istituzionale e politico non mi sottrarrò al confronto, piuttosto ne approfitteremo per comunicare la nostra idee suggerendo se è il caso anche le nostre proposte programmatiche».

 

 

 

Giuliano Carella

Segui le notizie del Crotone calcio su

www.stadiorossoblu.it

Sito web: www.laprovinciadicrotone.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".