fbpx
Martedì, 16 Luglio 2024

POLITICA NEWS

luca salvatoreIl presidente ed il segretario di Confartigianato Calabria, Francescantonio Liberto e Salvatore Lucà, hanno incontrato una delegazione di dipendenti della società di gestione dell'Aeroporto di Crotone e un gruppo di imprenditori turistici «che hanno manifestato le loro difficoltà ad organizzare il lavoro per la situazione generale della mobilità e le preoccupazioni per la situazione occupazionale, tenuto conto della grave crisi finanziaria della società di servizi». Lo rende noto un comunicato di Confartigianato. Liberto, prosegue la nota, «ha sottolineato che l'Associazione più rappresentativa in Calabria nell'ambito dell'artigianato e delle Pmi ha l'obbligo inderogabile di dire la sua su una situazione paradossale che vive e contraddistingue tutto il comparto aeroportuale, cioè quel settore che in un contesto regionale deficitario per la mobilità in generale rappresenta un comparto strategico per far uscire la nostra Calabria da questo tunnel pauroso». «Lucà - è scritto nel comunicato - ha rassicurato gli interlocutori assicurando il personale interessamento e della dirigenza Confartigianato ad una vicenda che sta diventando una storia infinita. E' ormai da tantissimo tempo che abbiamo la convinzione e proponiamo molto sommessamente l'unica soluzione ottimale per i tre aeroporti calabresi, ossia la costituzione di una società unica regionale di gestione, al fine di ottimizzare seriamente la gestione di tutto il sistema aeroportuale regionale. Non è più possibile assistere inerti a quanto accade ormai da tempo immemore in Calabria circa il tema della mobilità, nel quale registriamo delle diversità e delle divisioni che non sono più accettabili e che sono state causate anche da una politica che ha ragionato per campanilismi, difendendo interessi locali senza mai interessarsi a quelli di sistema. Oggi vi è quindi la necessità non più procrastinabile di dare risposte concrete per il futuro, garantendo da un lato una adeguata mobilità agli imprenditori e ai cittadini e dall'altro la giusta tranquillità ai dipendenti di tutte delle società che vivono, chi di più chi di meno, nell'incertezza totale. I numeri dei tre aeroporti, se gestiti unitariamente farebbero invidia a tanti altri poli che, oggi, sono invece in una situazione decisamente migliore della nostra».

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

krotonuoto3Il Comitato Calabro della Federazione Italiana Nuoto ha convocato i migliori atleti calabresi per la rappresentativa regionale che parteciperà al "Meeting Carnevale" di Viterbo previsto per il 14 e 15 Febbraio. Una sorta di "Nazionale di Nuoto Calabrese" che ha lo scopo di dimostrare quanto il nuoto della nostra regione possa competere ad armi pari con le realtà natatorie nazionali. Grande soddisfazione per la società crotonese Kroton nuoto che ha visto nella squadra ben 5 nuotatori pitagorici. Si tratta di Salvatore Amideo, Stefano Torchia, Francesco Rota, Camilla De Meo e Nikolaj Zizza (foto). Gli atleti crotoniati hanno infatti superato la prima selezione riuscendo ad entrare a pieno diritto nei 16 migliori atleti calabresi. «È il frutto di un lavoro silenzioso e ambizioso, iniziato molti anni fa» ha dichiarato con soddisfazione il direttore tecnico della Kroton nuoto Daniele Paonessa. «Abbiamo allestito una organizzazione societaria - ha proseguito il tecnico - che ha impostato il lavoro a lungo termine mirando ad individuare i talenti senza bruciare le tappe. I nuotatori si costruiscono - ha aggiunto - con pazienza e professionalità rispettando la loro crescita evolutiva. I risultati che stiamo ottenendo in campo nazionale - commenta ancora - avallano la nostra metodologia operativa confermando quanto sia stata oculata e lungimirante la scelta di avvalersi di tecnici competenti. Il nostro allenatore federale - sottolinea Paonessa - Roberto Fantasia, giovane, talentuoso e molto serio, sta dimostrando di essere in sintesi con la nostra programmazione e con le nostre aspettative. Tutti e cinque gli atleti convocati - informa il tecnico - difenderanno poi i colori di Crotone ai Campionati italiani giovanili di nuoto a Riccione (Criteria 2015) nel mese di marzo, ovvero alla manifestazione indoor più importante del circuito natatorio nazionale giovanile. Alcuni di loro - ha quindi concluso - sono da anni nei primi 10 d'Italia nella loro specialità e categoria confermando quanto il valore della Kroton nuoto vada oltre i confini regionali». 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

cataldo pignataroIl vice questore aggiunto Cataldo Pignataro è il nuovo dirigente dell'Ufficio Volanti della Questura di Cosenza. Pignataro, che sostituisce Giuliana Ferrara trasferita recentemente a Bari, proviene dalla Questura di Crotone dove ha ricoperto per 10 anni l'incarico di vice capo della Squadra Mobile e, per tre anni, è stato dirigente dell'Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico. In precedenza, Pignataro, che ha 43 anni, aveva diretto, sempre a Crotone, la Divisione anticrimine e la Squadra Volante e, ancora prima, aveva prestato servizio nel Reparto mobile di Reggio Calabria.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

obbiettivo lavoro2Così hanno deciso al termine del vertice operativo avuto questo pomeriggio in Prefettura. Da domani dovrebbero essere assunti dalla nuova cordata che ha vinto l'appalto per la fornituira dei servizi esternalizzati dall'Asp.

Pubblicato in In primo piano

gerardo sacco2Sarà realizzato dal maestro orafo calabrese, Gerardo Sacco, il prestigioso premio “Ago d'Oro”. L'evento, giunto alla sua ventesima edizione, si terrà a conclusione della settimana della moda a Roma presso l'Accademia L'Oreal. Il riconoscimento è stato ideato dal press agent e giornalista di moda, Salvo Esposito. La figura scelta dal maestro orafo crotonese è quella di una modella che ha tra le sue mani un piccolo ago in oro bianco, corredata di una catenella chiusa da un diamante naturale. «Si tratta di un deliziosa opera d'arte - è scritto in un comunicato - che si adatta ad essere utilizzata come spilla o come fermacravatta. Quest'anno, poi, all'Accademia l'Oreal, si festeggeranno, inoltre, i 40 anni dalla creazione della giacca destrutturata firmata da Giorgio Armani nel 1975 che, di fatto, rivoluzionò lo stile di un capo d'abbigliamento classico. Armani ne ha fatto l'emblema del suo stile. Muovendosi tra grandi nomi, il maestro Sacco, per l'occasione, rivisiterà una giacca vintage Valentino Roma del 2001, applicando sui revers riproduzioni in argento di alcune maschere apotropaiche in uso nell'architettura ellenica come talismani portafortuna. I polsi, verranno invece impreziositi da gioielli che richiamano la cultura arbëreshë e le tradizioni delle comunità albanofone della Grecia, le quali si stabilirono in Italia e in particolare al Sud tra il XV ed il XVIII secolo. In abbinamento a questa preziosa rivisitazione - informa il comunicato - il maestro Sacco ha scelto una collana che raffigura le dame d'Italia vestite degli abiti tradizionali, di ogni singola regione, smaltati a mano. Tradizione ed innovazione, si fonderanno alla perfezione e verranno mostrati dai grandi protagonisti della serata. Fascino e sensualità - conclude - saranno le cifre di una notte in cui Gerardo Sacco ancora una volta renderà note le peculiarità di una regione che ha in sé forti ancoraggi al suo passato, ma che nelle mani del maestro orafo si trasformano e si proiettano verso il futuro dello stile, della moda, dei preziosi gioielli».

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

teatro comunale2Il Comune ha annunciato che, grazie ai 2,5 milioni di euro rinvenienti dai Pisu, sarà ultimato il nuovo teatro comunale: previsti il piano rialzato, il foyer, la zona teatro ed il bar con tutti gli arredi.

Pubblicato in In primo piano