fbpx
Martedì, 16 Luglio 2024

POLITICA NEWS

La Cgil Calabria e la Camera del lavoro di Crotone salutano favorevolmente il provvedimento di sospensione dei lavori nell'area archeologica di Capocolonna.

Pubblicato in In primo piano

«Anche il sindaco di Crotone finalmente ha alzato bandiera bianca e annuncia la sospensione dei lavori nell'area archeologica di Capo Colonna (Crotone). Adesso all'appello manca solo il ministro Franceschini, il cui ostinato silenzio sulla vicenda - rispetto alla quale si e' pronunciata anche la ex collega di governo, ministro Lanzetta - e' diventato inaccettabile". Lo affermano in una nota congiunta i deputati del Movimento 5 Stelle calabresi e in commissione Cultura. «Ieri il sindaco Peppino Vallone- proseguono - che inizialmente aveva difeso con forza il progetto previsto nell'area, ha annunciato la sospensione dei lavori e chiedera' al Mibact una visita ispettiva che porti a una rimodulazione dei lavori, invasivi sia dal punto di vista storico sia paesaggistico, che hanno suscitato numerose proteste . Alla mobilitazione dei cittadini - sottolineano - in difesa del sito non e' minimamente corrisposta una presa di posizione da parte del Mibact, che abbiamo piu' volte sollecitato, e del ministro Franceschini, al quale abbiamo rivolto un'interrogazione alla Camera e una al Senato - rispettivamente, a prima firma Paolo Parentela e Nicola Morra. Ci auguriamo - sollecitano i parlamentari - che questa disattenzione abbia fine il prima possibile e che il ministro intervenga, pronunciandosi per la difesa e la tutela di un'area che verrebbe sfregiata dall'attuale progetto, che prevede la realizzazione di un parcheggio e di una copertura delle vestigia delle terme».

Pubblicato in In primo piano

vallone capocolonna2L'annuncio del sindaco Vallone che ieri ha incontrato i cittadini del comitato #salviamocapocolonna, raggiungendoli nel presidio allestito nell'area archeologica. Decisione valida fino all'arrivo degli ispettori del ministero.

Pubblicato in In primo piano

Tra il 1579 ed il 1592 risiedette alla corte dei Farnesi , duchi di Parma e di Piacenza, dove fu precettore di Ranuccio ed Odoardo Farnese

Pubblicato in Cultura Krotonese

Nell'ode "Ad una fontana di Crotone", mirabilmente infusa di classicità, e nell'ode "Sulla Pila detta Scifo", soffusa di epicità mitologica, rievocò le contrade della sua gloriosa Crotone

Pubblicato in Cultura Krotonese

Uomo di gusto finissimo, un aristocratico del pensiero e della vita alla corte degli Sforza

Pubblicato in Cultura Krotonese