Lunedì, 18 Gennaio 2021

POLITICA NEWS

rifiuti statale 106 fabbriche«Tra mille difficoltà, tutte ormai note, Akrea – informa una nota –continua a profondere il massimo impegno per limitare i disagi causati dall’accumulo di rifiuti per strada. Le zone critiche sono sempre le stesse: Statale 106, Farina, Sant’Antonio (in particolare via Macello). L’indiscriminato abbandono di spazzatura è costantemente all’attenzione degli operatori, i quali intervengono come possono per raccogliere rifiuti di ogni tipo, spesso anche quelli non urbani. Alcuni tratti della statale 106, famigerata non solo per l’alto tasso di mortalità stradale, sono ormai diventati una abnorme discarica, nonostante la ridotta presenza di abitazioni private. Anche la tipologia dei rifiuti quasi sempre non corrisponde a quella prodotta dagli insediamenti industriali e commerciali che insistono nell’area. Nella gallery fotografica sono visibili gli interventi delle squadre di Akrea lungo tutta l’arteria stradale (via Enrico Mattei a nord e via S. Luca a sud) che ricade nel perimetro urbano, anche se a volte l’impressione è quella di svuotare il mare con un secchiello. Per i prossimi giorni è previsto un piano d’azione coordinato al fine di razionalizzare e rendere più efficaci gli interventi, sia nei quartieri del centro sia in quelli periferici. Ma è ormai evidente a tutti che in alcune zone urbane il lavoro di Akrea deve essere supportato da provvedimenti più articolati e sinergici».

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

ponticelli rifiuti operaio akrea«La tregua è finita: si ritorna all’emergenza rifiuti, nell’impianto di compostaggio ex Veolia adesso Ekrò si scarica a singhiozzo, tanto lavoro tanta volontà da parte dei lavoratori Akrea, ma se si continua a scaricare i rifiuti con questo sistema, ritorneremo a vedere lo scenario che abbiamo vissuto negli anni passati». È quanto scrive Antonio Rocco segretario provinciale del Cub-Uniti Flaica di Crotone.
«Akrea – spiega Rocco – scarica nell’impianto circa 50 tonnellate al giorno: per andare a regime dovrebbe scaricare in questi mesi estivi dalle 80 alle 85 tonnellate al giorno. Circa 10 -15 tonnellate restano nei contenitori, o per terra. Il problema è sempre lo stesso, non fanno scaricare rifiuti ad oltranza. La Regione Calabria sembra che abbia trovato una soluzione al deposito dei rifiuti nel centro di compostaggio Ekrò, innalzando il sito di Columbra, ma il questo è stato già più volte ampliato e non può diventare la pattumiera d’Italia, della Calabria. Crotone ha già dato tanto. Bene ha fatto il sindaco di Crotone a non accettare ampliamento di Columbra, la Flaica evidenzia il suo disappunto sulla soluzione presa, e ricorda che Crotone ha un tasso alto di tumore e la politica gioca ancora sulla pelle dei cittadini. Crotone nel periodo estivo con il ritorno degli emigrati e di turisti aumenta di gran numero di popolazione. Bisogna capire come mai nella città di Pitagora, dell’antica Kroton dove la storia, la cultura dovrebbe fare da padrona, regna ancora tanta ignoranza e incompetenza ambientale. La città che ha dato tante discariche pubbliche e private, soffre di questo egoismo umano, non può essere sempre la pattumiera della Calabria».

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

giuseppe dellaquila bandiera pd«Il Pd – informa una nota – sceglie Giuseppe Dell’Aquila come candidato a sindaco di Cirò Marina. Largamente partecipata l’assemblea di circolo del Partito democratico di Cirò Marina che si è tenuta giorno 5 agosto scorso con punti all’ordine del giorno la scelta del percorso e del candidato a sindaco per le prossime amministrative. Particolare interesse ha suscitato difatti il tema, decisamente importante, tenendo viva la motivazione del fare politica dei dirigenti, visto l’avvicinarsi delle prossime Amministrative. La scelta del percorso e del candidato Sindaco sono stati il fulcro dell’intera riunione, nella quale è stata avviata, anche, un’accurata analisi sul percorso che ha contraddistinto l’attività del Circolo negli ultimi anni. Decisioni intraprese in passato, portate avanti con difficoltà e convinzione, si sono rivelate alla fine vincenti. Subito dopo l’inquietante scenario dell’operazione Stige, infatti, l’assemblea del Partito democratico di Cirò Marina, si è determinata su un percorso di vero rinnovamento attraverso metodi e modi di intendere ed amministrare la cosa pubblica, tracciando una linea di discontinuità del consolidato modo del fare politica. Il Partito ha perciò inteso stabilire non solo il percorso da seguire riflettendo il più possibile sul bisogno della società, quanto ha identificato la figura che, attraverso un percorso naturale che lo vede sempre più protagonista attivo della vita pubblica e politica, abbia rappresentato al meglio il punto di riferimento, sintesi e unione. L’assemblea, all’unanimità dei presenti, si è così espressa, scegliendo quale proposta di candidato a sindaco per le Amministrative prossime 2020 il segretario del circolo Giuseppe Dell’Aquila. Una direzione positiva che va in controtendenza rispetto allo spettacolo poco decoroso che ogni tanto il nostro Partito fornisce specie sui livelli superiori che dovrebbero, invece, darci il buon esempio. Al Segretario il compito, insieme al comitato politico – elettorale del Partito, di affrontare una campagna elettorale secondo valori e principi che da sempre hanno contraddistinto l’azione politica del Partito Democratico in questi anni. Avviando sin da subito, e come già annunciato in Primavera scorsa, una serie di incontri con l’intento di dar vita ad un progetto civico che sappia mettere al centro la persona ed i problemi della cittadina. Evidenziando l’intento unanime di non assecondare o realizzare alleanze innaturali ed artefici degli ultimi disastri amministrativi che ci lasciano in eredità due dissesti finanziari ed una catastrofe politico – sociale senza precedenti. Sarà necessario dare a Cirò Marina una forma di democrazia attiva e partecipativa alla vita pubblica e politica, così da rimettere al centro l’attenzione verso i problemi e superando ogni personalismo esasperato. Su queste basi, con grande senso di responsabilità, si muoveranno i primi passi del candidato a Sindaco in linea con i principi cardini dell’aprirsi alla società. Coinvolgendo forze presenti nella cittadina nella maniera più ampia possibile e promuovendo un confronto immediato e diretto sui disagi ed i problemi presenti nella comunità. Come sempre tutto alla luce del sole, senza confusione ne tatticismi. Cirò Marina merita impegno, passione e chiarezza!».

 

 

 

 

Pubblicato in Politica

polizia municipale locale vigili urbani crotone«Durante il controllo del territorio, personale appartenente alla Polizia locale ha elevato una pesante sanzione a M.L. nonché ha disposto la sanzione accessoria del ripristino dello stato dei luoghi, poiché su corso Messina il medesimo stava effettuando interventi su un tratto stradale senza essere munito della relativa autorizzazione». Lo rende noto il comandante della Polizia locale di Crotone Antonio Cogliandro.
«Inoltre – informa ancora – in via Nazioni unite è stato colto in flagrante e quindi sanzionato C.A., perché lasciava i rifiuti solidi urbani nell'apposito cassonetto ma fuori degli orari consentiti. Sempre sulla stessa via è stato sanzionato A.N. perché lasciava dei cartoni in un cassonetto dei rifiuti solidi urbani. I controlli continueranno nei prossimi giorni. Con l'occasione si rammenta che negli appositi cassonetti vanno collocati solamente i rifiuti solidi urbani e negli orari che vanno dalle ore 17.30 sino alle ore 6».

 

 

Pubblicato in Cronaca

rifiuti sila cotroneiCOTRONEI – Nella giornata odierna il Comune ha provveduto a nuova bonifica in Sila, dove ignoti hanno abbandonato rifiuti di vario genere, materiale risultato dalla potatura di giardini. È quanto reso noto dall’assessore all’Ambiente Vincenzo Girimonte il quale rende noto: «Siamo convinti che tutti, indistintamente, possiamo fare molto di più di quello che stiamo facendo. Possiamo contribuire a non rendere vano l‘impegno di quanti si sforzano, perché comprendiamo che per alcuni possa essere uno sforzo modificare le proprie abitudini, di conferire i rifiuti nel corretto modo. Senza deturpare l’ambiente. Senza abbandonare rifiuti per strada. Confidiamo nelle autorità competenti e nel lavoro che stanno mettendo in atto. È delle ultime ore la notizia che le forze dell’ordine hanno sorpreso e sanzionato persone intente ad abbandonare rifiuti sul territorio. All’attività di controllo e repressione verso questo tipo di fenomeni – aggiunge – ci piacerebbe che ci fosse una risposta spontanea e positiva della comunità rispetto ad un percorso che non può che giovare all’immagine della città. Di certo meno polemiche e più collaborazione. L’assessore ricorda che è disponibile sul sito istituzionale del Comune di Cotronei, servizio di prenotazione del ritiro degli ingombranti. Basta indicare il nome ed il cognome, l’indirizzo ed i contatti telefonici e in quale fascia di orario del martedì, giorno di ritiro, si preferisce essere raggiunti».

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

ponticelli rifiuti operaio akrea«Si informa la cittadinanza – scrive in un comunicato Akrea – che l’impianto di selezione di Ponticelli rimarrà chiuso durante tutta la giornata di domenica 21 luglio per manutenzione straordinaria. Di conseguenza, non essendo possibile procedere al regolare conferimento di rifiuti indifferenziati, Akrea invita gli utenti a limitare, per quanto possibile, il deposito della frazione di Rsu nei cassonetti verdi nella suddetta giornata di domenica. Akrea si scusa per il disagio, non dovuto a propria volontà».

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 8 di 17