Mercoledì, 03 Giugno 2020

POLITICA NEWS

E' partito il nuovo progetto di Intersos in Calabria. L'attività attuata insieme alla Regione e alle Aziende sanitarie provinciali di Crotone e Cosenza, si propone di fronteggiare l'emergenza Covid-19 anche tra i più vulnerabili: migranti e senza fissa dimora che vivono negli insediamenti informali nell'alto Jonio, da Isola di Capo Rizzuto a Sibari.

Pubblicato in In primo piano

«In questo momento l'Italia non è in grado di affrontare un'altra emergenza». È il giudizio dell'associazione Codici, che chiede al Governo di rafforzare i controlli per evitare gli sbarchi dei migranti.

Pubblicato in Attualita'

E' ritenuto uno dei torturatori di migranti in una Safe House libica (GUARDA IL VIDEO).

Pubblicato in Cronaca

barche sbarco migranti le castellaStavano provando a rubare la barca a vela su cui il giorno stesso erano giunti a bordo 52 migranti e che si era incagliata sugli scogli nei pressi di Le Castella. È accaduto ieri sera intorno alle ore 20, quando i militari della Tenenza di Isola Capo Rizzuto, con l’ausilio di personale della Guardia Costiera di Crotone, hanno tratto in arresto per furto aggravato in concorso un trentanovenne coniugato, disoccupato, pregiudicato, attualmente affidato in prova al servizio sociale e un trentasettenne, coniugato, agricoltore, con precedenti penali, entrambi residenti ad Isola di Capo Rizzuto. I due, poco prima, avevano sottratto una barca a vela (risultata di proprietà di una ditta di noleggio con sede a Malta) con cui, nella mattinata di ieri, erano sbarcati alcuni migranti clandestini e che era rimasta incagliata tra gli scogli della località Le Castella al termine delle operazioni di soccorso. I militari operanti, giunti sul posto, hanno accertato che i due malfattori, dopo il furto, avevano preso il largo nelle acque antistanti il Castello Aragonese a bordo dell’imbarcazione rubata. Una volta raggiunti da personale della Guardia Costiera, sono però stati fermati e accompagnati presso il porto commerciale di Le Castella, dove sono stati subito tratti in arresto. Il natante, posto sotto sequestro, sarà restituito all’avente diritto. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

veliero migranti pakistani guardia finanzaCinquantacinque migranti, tutti uomini di nazionalità pakistana, sono sbarcati questa mattina nel porto di Crotone. L'imbarcazione sulla quale hanno viaggiato, una barca a vela, è stata intercettata da una unità della Guardia di finanza nelle acque al largo della foce del fiume Neto, a nord di Crotone. I migranti sono stati accompagnati nel centro di prima accoglienza di Isola Capo Rizzuto con mezzi mezzi della Croce rossa italiana.

 

 

Pubblicato in Cronaca

sbarco crotone 2019Quarantasette migranti sono stati soccorsi ed assistiti dopo che l'imbarcazione sulla quale viaggiavano, un veliero monoalbero di 16 metri, si è incagliato lungo una spiaggia tra i territori dei Comuni di Crotone ed Isola Capo Rizzuto. I migranti sono 31 uomini, otto donne e otto minori di nazionalità irachena e pakistana e curda. Le 47 persone tutte in buone condizioni di salute sono state raggiunte e successivamente trasbordate su due pattugliatori, uno della Guardia costiera l'altro della Guardia di Finanza, che li hanno condotti nel porto di Crotone, per la prima assistenza, da dove sono stati poi trasferiti al centro di accoglienza richiedenti asilo di Sant'Anna per le procedure di identificazione. E' il secondo minisbarco di migranti che, con medesima modalità, si verifica nel Crotonese: lunedì mattina erano approdati in 59.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 12