Martedì, 22 Settembre 2020

POLITICA NEWS

casa babbo natale comune crotoneTempo di Natale, l’Amministrazione si prepara. Sono 81mila gli euro destinati dalla giunta Pugliese per il programma di attività natalizie, finanziato con le Royalties annualità 2013. La giunta lo ha deciso con la delibera 334 del 16 novembre scorso. Tale programmazione, secondo la delibera, rientra tra le «iniziative a sostegno della promozione turistica e attività produttive della città». La somma totale è stata così ripartita: 60mila euro per l’nstallazione di luminarie natalizie nelle vie Vittorio Veneto, Roma, XXV Aprile, M. Nicoletta, Lungomare, piazza Pitagora, piazza principale di Papanice fino all’8 gennaio 2018; 13 euro per l’allestimento scenografico dell’area antistante la sede del Comune di Crotone, con “La casa di Babbo Natale” e laboratorio per bambini di oggetti costruiti al momento e poi da portare a casa; e 8mila euro per l’iniziativa in compartecipazione con l’associazione “Amici del Circo” di Crotone.

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

piuma torromino consiglio«I componenti del gruppo consiliare del partito di Forza Italia al Comune di Crotone sono stati sollecitati, nella loro qualità di rappresentati istituzionali locali, dalle Marinerie di Crotone, al fine di ottenere ascolto circa le difficoltà burocratiche che stanno subendo rispetto alla effettiva erogazione delle risorse ad essi destinate per il ristoro del danno causato alla loro area di pesca dalla presenza delle piattaforme estrattive». Lo rendono noto Sergio Torromino e Antonio Argentieri Piuma del coordinamento provinciale di Forza Italia Crotone. «Dopo diversi incontri di approfondimento – riferiscono Torromino e Piuma – ai quali hanno partecipato i rappresentanti delle marinerie crotonesi di concerto con i componenti della dirigenza provinciale di Forza Italia Crotone è stato effettuato un approfondimento della questione. A seguito dell’attività comune intrapresa è stato realizzato un dossier che ha consentito di ottenere una mappatura rappresentativa circa lo stato dell’arte del procedimento amministrativo di liquidazione. Sulla scorta dell’analisi e delle evidenze emerse in riferimento alla fattispecie amministrativa esaminata è stato concordato un percorso comune finalizzato a sollecitare l’accelerazione dell’iter amministrativo per la liquidazione, da parte del Comune di Crotone, delle risorse loro dovute. Un documento sottoscritto dai consiglieri comunali di Forza Italia e dai legali rappresentanti delle marinerie crotonesi: Cooperativa Armatori Crotonesi, Cooperativa Hera Lacinia, Cooperativa Punta Neto e Cooperativa Orizzonte è stato protocollato all'attenzione del prefetto di Crotone, del segretario generale del Comune di Crotone e del dipartimento Attività produttive della Regione Calabria».

 

 

 

 

Pubblicato in Politica

pescatori protestaLo stato di agitazione delle marinerie crotonesi in tema di cosiddette royalties e' stato al centro di una riunione presieduta dal prefetto di Crotone Cosima Di Stani. Lo riferisce un comunicato della Prefettura. "Oltre alle rappresentanze del comparto - prosegue il comunicato - sono intervenuti l'assessore regionale con delega alle Attivita' produttive, Francesco Russo, ed i sindaci dei comuni costieri. In particolare, il comparto fa riferimento a problematiche e condizioni di disagio vissute dalle marinerie per effetto di una diretta e pregiudizievole incidenza sulle attivita' di pesca degli impianti di estrazione che insistono all'interno di tradizionali aree riservate alle loro attivita'. In tal senso il contributo che in passato e' stato riconosciuto ai pescatori risente oggi dell'evoluzione del quadro normativo, mutato sotto l'impulso del principio di libera concorrenza, di matrice comunitaria che fa espresso divieto alla corresponsione di risorse che possano sottendere aiuti di Stato". "All'esito del tavolo si e' convenuto - prosegue il comunicato - da un lato, di investire le strutture comunitarie con un quesito che descriva l'iter del contributo, e la sua natura originaria di indennizzo e di recupero da una condizione di svantaggio quale effetto della restrizione delle aree di pesca e dall'altro di istituire un gruppo di lavoro in grado di sviluppare quelle progettualita' cui la norma vigente vincola la destinazione delle risorse. Il riferimento e' ad un accordo di programma, quale strumento con cui i comuni costieri e la Regione disciplinano le modalita' di realizzazione di opere e programmi di intervento diretti allo sviluppo dell'occupazione e delle attivita' economiche ed al miglioramento ambientale dei territori".

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

viking sky nave crociera danzeSarà solo una coincidenza. Anche l’amministrazione comunale dovrebbe fare il pari ed il dispari quando impegna somme di denaro pubblico per capire se il gioco vale la candela. Il sindaco e la giunta comunale prima di spendere dovrebbero chiedersi quanto costa preparare l’accoglienza dei crocieristi e quali sono le ricadute per la città. Al momento si conoscono solo alcuni costi. Nelle ultime ore sono stati effettuati due pagamenti: il primo di 11.000 euro e il secondo di 5.000 euro. Solo per una strana coincidenza le società beneficiarie sono riconducibili a persone che hanno direttamente sostenuto Ugo Pugliese nella campagna elettorale per la sua elezione a sindaco. Con la determina dirigenziale n. 1717 del 4 settembre scorso sono stati destinati 11.000 euro incluso iva (royalties 2013) per la partecipazione alla fiera internazionale che si tiene ad Amburgo in Germania il 6, 7 e 8 settembre. La fiera denominata “Seatrade Europe 2017” è destinata ad operatori del settore crocieristico.

turisti crociera A questa fiera Crotone sarà rappresentata dalla società “Alfa 21 sas” di Gregorio Mungari Cotruzzolà, che ha svolto il ruolo di mandatario di Ugo Pugliese durante la campagna elettorale. Nella determina si legge che “è stato l’unico preventivo pervenuto”. Con la determina dirigenziale 1706 del 1 settembre scorso sono stati liquidati 5.000 euro alla società Join Calabria di Simonetta Ferraina, candidata in una delle liste che hanno sostenuto Pugliese. La somma rappresenta una parte dei 25.000 euro riconosciuti per “i servizi inerenti l’Azione 2, “Galleria Nettuno” consistenti nella realizzazione di stand di degustazione e vendita prodotti tradizionali… in occasione degli attracchi di navi da crociera”. L’attività crocieristica costa soprattutto ai cittadini di Crotone. Che avranno in cambio?

 

 

 

 

 

Salva

Pubblicato in In primo piano

holi fest 2017Spese pazze senza un ritorno concreto per i cittadini. Lo scorso 13 luglio la giunta comunale di Crotone, con la delibera n. 210, ha proceduto alla rimodulazione dell’utilizzazione dei fondi roylaties percepiti per l’annualità 2103. Due sono le voci contenute nella delibera: miglioramento ambientale e sviluppo dell’occupazione e delle attività economiche. La prima voce comprende la manutenzione strade, muri di sostegno, opere urbane e manutenzione edifici. In precedenza per questi tipi di interventi erano stati previsti impegni economici per complessivi 403.000 euro, mentre con la rimodulazione la cifra è stata ridotta di 100.000 euro. La riduzione è stata assegnata agli interventi della seconda tabella, dove le modifiche sono state sostanziali e significative: sostegno alla promozione turistica 200.000 euro, prima erano 100.000 euro; iniziative promozionali in favore di attività produttive 150.000, prima erano 100.000; sostegno a progetti rivolti alla cultura 250.000 euro, prima erano 300.000 euro; sostegno a progetto per l’occupazione rivolti allo sviluppo sociale 200.0000, prima erano 300.000 euro; sostegno al servizio della vigilanza urbana ed ambientale 100.000 questa voce risultava del tutto inesistente nella precedente programmazione prevista dalla delibera di Giunta n. 84 del 29 marzo scorso. Le voci, così come riportate dalla delibera che rimodula la spesa, si comprendono poco per la loro genericità, per capirle meglio bisogna andare agli impegni di spesa. Entrando nel merito si scopre che 235.100 euro sono stati spesi per attività natalizie, eventi Litfiba, Holi Fest, spettacolo Massimo Ranieri; 53.000 euro sono andati alla festa mariana, fiera e proloco; 70.000 euro per arredo ex piscina Coni, festival a Cutro e altri eventi; 360.000 euro per azioni rivolte allo sviluppo sociale ed altre, per promozione turistica, ecc.; 11.700 euro per estate sicura e debiti fuori bilancio. Scavando ancora nelle carte si scopre che vengono spesi 11.000 euro per partecipare alla fiera di Amburgo per “attivare azioni promozione territoriali dirette allo sviluppo del patrimonio enogastronomico” (sardella e vino?), mentre altri 26.000 euro vengono dati alla Proloco per iniziative socio culturali. Con la delibera n. 210 si prevede di destinare alle attività proposte 1.203.000 euro su un totale incassato pari a 3.311.147, 36 euro per l’annualità 2013. Così si spendono i soldi pubblici, che arrivano alla città per l’estrazione del metano. Viene anche il dubbio che le spese destinate non rispettino la legge che impone di destinare i fondi “allo sviluppo dell’occupazione e delle attività economiche e al miglioramento ambientale”. Il concerto dei Litfiba e quello di Massimo Ranieri in quale contesto vanno inseriti? A quello dello sviluppo occupazionale o del miglioramento ambientale? Purtroppo in Italia si fanno leggi perfette, che vengono adeguate a situazioni di comodo, così come succede agli organi maschili. L’interpretazione è la parte fondamentale della legge per cui nella patria del dottor Azzecca Garbugli tutto diventa lecito. Che ne pensano, però, i cittadini e la parte di loro che risultano disoccupati? Un milione e rotti di euro avrebbero potuto essere spesi per creare lavoro, senza alcuna interpretazione perché la legge in questo caso è più che chiara. I soldi potevano essere destinati alla riqualificazione della città? Anche questo prevede la legge. Sono stati spesi in altre attività ed è curiosa la destinazione al festival di Cutro (Cap. 8267). Gli amministratori dovrebbero spiegare qual è stata o sarà la ricaduta per i cittadini. Forse ci vorrà tempo per capirla, perché al momento nessuno ha visto inversioni di tendenza e alcuni rappresentanti di categoria sulla stampa hanno già tratto le somme della stagione appena conclusa: un vero fiasco a sentire le loro dichiarazioni.

(Foto Facebook: Krotografia)

 

 

Pubblicato in In primo piano

determina programmazione turistica royaltiesSarà una coincidenza quella che vede il Comune di Crotone destinare fondi royalties ad aziende “amiche” dell’amministrazione. Sicuramente una coincidenza, anche se strana. Stiamo parlando delle spese previste dalla determinazione dirigenziale numero 3307 del 30 dicembre 2016 riguardante la “programmazione turistica della città finanziamento royalties 2012 e 2013 di cui alla delibera di Giunta comunale numero 310 del 30/11/2016. Affidamento interventi di cui alle azioni 9 e 10”. L’impegno di spesa complessiva è di 100.000 euro: circa 68.000 per le feste di Natale e 32.000 per le azioni n. 9 (attività propedeutiche alla partecipazione fiere del turismo) e 10 (progetto info turismo e servizi turistici). Le scelta dei soggetti a cui affidare le azioni 9 e 10 sono state fatte “a seguito di indagini di mercato” e sulla base di “offerte pervenute”. Per quanto riguarda l’azione n. 9 sono pervenute tre offerte e la migliore “è stata individuata” nella proposta dell’impresa “di incoming turistico-culturale Joing Calabria di Simona Ferraina”, 12.000 euro comprensivi di iva. Simona Ferraina è stata candidata al consiglio comunale di Crotone nella lista denominata la “Prossima Crotone”, che ha sostenuto la candidatura a sindaco di Ugo Pugliese. Anche l’azione n. 10 ha registrato tre offerte e la migliore è stata individuata nella proposta presentata della società Alfa 21 di Gregorio Mungari Cotruzzolà, per 20.000 euro comprensivi di iva. Mungari Cotruzzolà ha fatto il mandatario della campagna elettorale del sindaco Pugliese. Sicuramente è una coincidenza, ma a vincere le due gare sono state aziende che fanno riferimento a persone che hanno legami con la parte politica che ha vinto la competizione elettorale della primavera del 2016.

 

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano
Pagina 3 di 5