Italian Dutch English Russian Spanish
Sei qui: HomePOLITICAVallone risponde a Giletti: la mia assenza è dovuta a fatti personali

Vallone risponde a Giletti: la mia assenza è dovuta a fatti personali

Scritto da  Marina Vincelli Pubblicato in Politica Lunedì, 20 Aprile 2015 21:50

Il sindaco pitagorico ha chiesto uno spazio in trasmissione per domenica prossima.

«Non sono potuto intervenire nella trasmissione di Giletti domenica e non ho potuto avvertire la redazione del programma in tempo utile della mia assenza, per motivi prettamente personali». Questa la dichiarazione del sindaco Peppino Vallone, la cui assenza è stata evidenziata in diretta dal conduttore Giletti nella puntata domenicale dell'Arena su Rai 1, gran parte della quale è stata dedicata alle problematiche della città crotonese. Attraverso il suo portavoce - Francesco Vignis - il sindaco ha anche specificato di aver chiesto, con una mail ufficiale, di poter tornare in trasmissione: «Ho chiesto uno spazio per domenica prossima all'Arena – ha detto Vallone - per poter rispondere in diretta sulle problematiche in questione». L'argomento della trasmissione verteva sulle "commissioni comunali d'oro" ed altri problemi della città, tra cui la sporcizia degli spazi pubblici, la scarsa manutenzione delle aree verdi, la lungaggine dei lavori pubblici come quelli che interessano il nuovo teatro da circa un decennio, il problema dell'acqua, del decoro urbano, del mercato centrale, delle bancarelle di via Tellini. Insomma una immagine davvero squalificante per l'amministrazione comunale. In studio c'erano a rispondere i consiglieri comunali Meo e Spanò, che hanno cercato di dissociarsi dall'operato dell'amministrazione, in quanto appartengono a gruppi di minoranza del Consiglio comunale. Dopo la trasmissione si è scatenata sui social e in città, nei bar come nei discorsi in famiglia e nei luoghi d'incontro, un'ondata di indignazione nei confronti dell'amministrazione. Lo spirito critico degli internauti crotonesi si è rivelato anche in una miriade di vignette satiriche sul sindaco, ma anche di battute al vetriolo, a volte anche volgari. Da più parti, attraverso i social e facebook, nascono gruppi che chiedono le dimissioni di Vallone dalla carica di sindaco e di tutti i consiglieri. Forza Italia con la Consigliera comunale Giusy Regalino e Vincenzo Camposano, da parte loro, dai banchi dell'opposizione, annunciano le proprie dimissioni chiedendo al sindaco Vallone e agli altri consiglieri di seguire l'esempio. Sui social nascono gruppi che annunciano manifestazioni e cortei per chiedere le dimissioni, un corteo sarebbe previsto per domani, con partenza da Piazza della Resistenza, ma pare che ancora nono sia stato autorizzato. Un'altra manifestazione si preannuncia per giovedì, anche da parte di gruppi di estrema destra come Forza nuova ed un'altra ancora sarebbe in previsione per il primo maggio. Da parte del sindaco Vallone c'è la «massima apertura al confronto con i cittadini come c'è sempre stata», come riferisce il portavoce, ma nessuna intenzione di dimettersi: «Sono tanti i problemi da risolvere e il sindaco non si è mai sottratto al confronto».

Devi effettuare il login per inviare commenti

ROMANO 600x300 rid

bioimis 29062016

------------

balestrieri gif

------------

effemme box 300x250------------

archivio storico crotone

------------

gabbiano box 300x250

------------

cantiere crotone 300x250

  • GIULIANO CARELLA

    seguimi

  • ANTONIO CARELLA

    seguimi

  • MARINA VINCELLI

    seguimi

  • GIUSEPPE LIVADOTI

    seguimi

  • ROMANO PESAVENTO

    seguimi

  • REDAZIONE

    seguimi

  • RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

    seguimi

  • gaetano megna avatar

    GAETANO MEGNA

    seguimi

  • paolo pulvirenti avatar

    PAOLO PULVIRENTI

    seguimi

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • DA 23 ANNI SUL TERRITORIO CROTONESE

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".