Sei qui: HomePRIMO PIANOAntica Kroton, riunito il tavolo direttivo in Regione. L'assessore De Luca: «Procedere alla sottoscrizione delle convenzioni in tempi brevi»

Antica Kroton, riunito il tavolo direttivo in Regione. L'assessore De Luca: «Procedere alla sottoscrizione delle convenzioni in tempi brevi» In evidenza

Scritto da  Pubblicato in In primo piano Martedì, 05 Giugno 2018 12:15

rori deluca comune«Procedere alla sottoscrizione delle convenzioni in tempi brevi». Questo l'obiettivo - informa una nota del Comune - emerso dalla riunione che si è svolta negli uffici della Regione Calabria lunedì 4 giugno. Al tavolo direttivo hanno partecipato per la Regione Calabria il coordinatore Leone Pangallo e l'architetto Domenico Antonio Schiava, per il Mibact Salvatore Patamia e l'archeologo Alfredo Ruga, per il Comune di Crotone l'assessore Salvatore De Luca e il dirigente ingegnere Giuseppe Germinara, presente anche Tommaso Calabrò per l'Autorità di coordinamento del Piano di azione coesione della Regione. «Definire ogni aspetto in dettaglio - riferisce la nota - al fine di sottoscrivere le convenzioni e farlo in tempi brevi per salvaguardare le risorse economiche destinate al Programma Antica Kroton: il tavolo direttivo non ha mostrato dubbi e per questo le parti presenti hanno proceduto ad adeguare, così come richiesto in precedenza dal ministero, alcune schede, concludendo definitivamente il lavoro. Si tratta di adeguamenti che incidono sul piano formale e che delineano alcune competenze, come quella relativa alle attività di sorveglianza sulle operazioni di scavo che, naturalmente e per legge, spetteranno al ministero con conseguente attribuzione anche delle risorse economiche. Il Comune di Crotone, evidenziando ulteriormente l’importanza strategica di questo progetto, ha deciso di aggiungere risorse proprie per completare alcune attività come ad esempio quelle di esproprio. Apportate le modifiche richieste dal ministero, redatte e completate le schede, si è sottoscritto il verbale che conclude questa fase del lavoro del Comitato Direttivo. Il passo successivo sarà la sottoscrizione contestuale di tutte le convenzioni, da ieri in corso di redazione. In conclusione dell'incontro è stato inoltre deciso di procedere, dopo la sottoscrizione delle convenzioni, alla costituzione di una struttura per monitoraggio della tempistica attuativa, per la quale in Ministero darà mandato all'Università, mentre il Comune utilizzerà la sua società controllata “Crotone Sviluppo”. La riunione di ieri rappresenta il momento conclusivo delle attività per le quali il Comitato Direttivo è stato costituito ed ora ha preso il via una fase esecutiva che produrrà la stesura delle convenzioni, e la sottoscrizione di queste - tutte contestualmente - in tempi brevissimi. “La riunione di lunedì – ha dichiarato l’assessore De Luca al termine dell’incontro – ha consentito di definire le schede e procedere verso la sottoscrizione delle convenzioni, concludendo come previsto il percorso avviato. Procederemo ancora #unpassoallavolta e in modo spedito e puntiamo a concludere nel minor tempo possibile, tutto l’iter che porterà all'avvio operativo, all’apertura dei dei cantieri ed alla definitiva attuazione del Progetto Antica Kroton", ha concluso l'assessore De Luca».

 

 

 

Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".