fbpx
Lunedì, 17 Giugno 2024

PRIMO PIANO NEWS

Redazione

Redazione

CROTONE «Solo due giorni fa la segreteria provinciale del Siulp di Crotone ha denunciato le legittime scelte illogiche poste in essere dal questore di Crotone Marco Giambra, in merito ad un cartello affisso sulla porta dell’ufficio servizi del Gabinetto avente la dicitura “Vietato l’ingresso ai non autorizzati”, solo perché non accetta che il sindacato svolga il proprio ruolo nel rispetto delle prerogative dettate dalle norme costituzionali».

 

CROTONE Il massimo impegno nella lotta alla 'ndrangheta e alla microcriminalita', la sempre piu' forte attenzione alle fasce deboli della popolazione e la vicinanza ai territori: sono stati questi i tratti che hanno caratterizzato in Calabria le celebrazioni per i 210 anni della fondazione dell'Arma dei carabinieri.

 

FIRENZE Il Giudice sportivo Stefano Palazzi, con l’assistenza di Irene Papi e del rappresentante dell'Aia Marco Ravaglioli, ha stabilito in 500 euro l'ammenda per i calciatori dell'Fc Crotone che, in occasione della gara esterna contro il Picerno dello scorso 7 maggio, hanno abbandonato la maglietta nel recinto di gioco al termine della partita su richiesta dei tifosi.

 

CROTONE Il ministero della Cultura ha dato il via libera al decreto con cui viene approvato il vincolo d'interesse culturale da piazza Duomo al corso di via Vittorio Veneto (e zone annesse) di Crotone. La Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Catanzaro e Crotone, diretta da Stefania Argenti, aveva avviato l'iter nello scorso mese di febbraio.

 

ROMA «La convocazione del tavolo di crisi al Mimit non è più rinviabile, oltre mille lavoratrici e lavoratori tra Calabria e Sicilia vivono momenti di grande preoccupazione per le proprie prospettive occupazionali». Lo affermano il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, e il neoletto segretario generale della Slc Cgil, Riccardo Saccone, sulla vertenza della società del settore call center in amministrazione straordinaria.

 

CROTONE «

Caro vicesindaco, o forse è meglio dire caro sindaco Cretella, perché si sa, nel palazzo comunale è lei che decide tutto, dalla gestione dei rapporti con Eni alla scelta dell'artista e dei tecnici da ingaggiare con i relativi finanziamenti, dalla definizione delle politiche del personale al tipo di pianta grassa da piantumare in ogni singola aiuola, recentemente abbiamo avuto modo di apprezzare le sue doti di influencer e agronomo in un video in cui ci spiegava il piano di inerbimento e il tipo di impianto di irrigazione scelti per riqualificare piazza Pitagora». È quanto scrive il Circolo di Crotone del Partito democratico in una lettera aperta.
«Osservando quello spot elettorale - scrivono i dem -, naturalmente ci siamo posti due domande alle quali abbiamo trovato risposta da soli. Perché rimettere mano alle aiuole che in quella stessa piazza erano state allestite solo pochi mesi fa? Ma tanto, come andiamo ripetendo da mesi, con i soldini Eni possiamo fare "sciacqua Rosa e biva Agnese". E poi usando qualcuno dei milioni di euro di Eni non si doveva riqualificare davvero la piazza principale? Anche lì la risposta è semplice dal momento che al di là di qualche opera di abbellimento, non avete alcuna visione sulla rimodulazione urbanistica e della viabilità cittadina quindi è impossibile progettare una vera riqualificazione della piazza che di fatto, ahinoi, continuerà a restare una rotonda, bella sì ma sempre una rotonda!
 Riguardando il video una seconda volta ci siamo tuttavia accorti che nello stesso compare anche quello che dovrebbe essere l'attore protagonista, per intenderci quel Voce che i cittadini 4 anni fa hanno indicato sulla scheda elettorale. Questo compare e dice "Crotone sta crescendo, continuerà a crescere". Allora caro avvocato Cretella, dal momento che Voce continua a non dare risposte reali, proviamo a chiedere ad un brillante professionista come lei: ma la crescita dove sta? Esattamente qual è la vostra strategia per una crescita economica e sociale che noi proprio non riusciamo a vedere? Qual è la visione per la città da qui a qualche anno? Questa presunta crescita non la vediamo noi, ma non la vedono neanche gli studi di settore, come quello del Sole24ore della scorsa settimana sulla qualità della vita di bambini, giovani e anziani, che colloca la provincia di Crotone in coda anche sugli indicatori "sport e bambini", "concerti" e "verde attrezzato" tanto cari alla vostra amministrazione. Soprattutto non la vedono i cittadini crotonesi che, a fronte di tante belle piantine, fanno fatica non solo ad arrivare a fine mese, ma anche a reperire servizi sul territorio a partire da quelli che dovrebbe fornire il comune. Allora sindaco Cretella, ce lo spiega cosa voleva dire quell'altro quando parlava di crescita?», conclude la lettera aperta.

Pagina 10 di 447