Sei qui: HomePRIMO PIANOCapo Colonna, apparati di comunicazione plurilingue e creazione di uno spazio di sosta attrezzato per il parco archeologico

Capo Colonna, apparati di comunicazione plurilingue e creazione di uno spazio di sosta attrezzato per il parco archeologico In evidenza

Scritto da  Pubblicato in In primo piano Venerdì, 12 Aprile 2019 10:02

capocolonna aerea colonnaIl Parco archeologico nazionale di Capo Colonna, sito votato da oltre 30mila persone nell'edizione 2016 dei luoghi del cuore del Fai, è al centro di un programma di interventi sostenuti dal Mibac in sinergia con le istituzioni locali, con l'obiettivo di aumentarne la fruibilità. Lo rende noto il Polo museale della Calabria.
In particolare è in fase di aggiudicazione il progetto esecutivo per i lavori di sistemazione dell'area adiacente all'Heraion Lacinio che il Fondo ambiente italiano e Intesa Sanpaolo sostengono con un contributo di 28mila euro.
L'intervento, finalizzato alla realizzazione di apparati di comunicazione plurilingue e la creazione di uno spazio di sosta attrezzato per una migliore accoglienza dei flussi, sarà realizzato lungo l'affaccio panoramico prospiciente la Colonna, simbolo dell'intero Parco e punto di maggiore affluenza dei visitatori.

 

 

 

 

Redazione

Uffici e Redazione

88900 CROTONE (KR) - Via San Francesco, 6 Pal.8 - Tel. 0962.1920909

 

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio RossoBlu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".