Sei qui: HomePRIMO PIANODal primo di aprile Abramo gestirà il centralino del Campidoglio: impieghera' circa 130 dipendenti

Dal primo di aprile Abramo gestirà il centralino del Campidoglio: impieghera' circa 130 dipendenti

Scritto da  Giuliano Carella Pubblicato in In primo piano Venerdì, 27 Febbraio 2015 16:11

campidoglioDal prossimo primo di aprile la "Abramo customer care" subentrerà ad "Almaviva Contact" nella conduzione del servizio "ChiamaRoma 060606", attivato dal Campidoglio (foto) nel 2002 al fine di facilitare e accelerare i contatti tra i cittadini e l'amministrazione comunale. Pare sia la prima volta che l'azienda calabrese vinca un appalto che riguardi la conduzione di un servizio inbound (h24) per un'Amministrazione pubblica. Sono circa 200mila le chiamate che riceve in media al mese il centralino del Comune di Roma. L'aggiudicazione dell'appalto da parte della "Abramo customer care" è avvenuta nell'autunno scorso grazie a un ribasso del 30,55 per cento di sconto sul prezzo proposto durante la base d'asta. Offerta vantoggiosissima rispetto alle aziende concorrenti ("Almaviva Contact" compresa) che nelle loro offerte non sono riuscite a superare l'11,88 per cento nel ribasso. L'aggiudicazione della commessa da parte dell'azienda calabrese ha creato non poche polemiche nella Capitale, sia tra i lavoratori del contac center (circa 280 dipendenti), che tra sindacati e politica. Tutti insieme, infatti, hanno accusato il Campidoglio di aver delocalizzato un servizio interno all'Amministrazione pubblica. Il contratto con Almaviva è stato così prorogato al 31 marzo 2015, ma dal prossimo primo di aprile passerà all'azienda calabrese che gestirà da Crotone la lavorazione del servizio. Dal 3 marzo prossimo, infatti, partiranno i corsi per la formazione dei circa 130 dipendenti che saranno chiamati a espletare le funzioni connesse al servizio inbound. I candidati sono stati intanto reclutati fra ex stagisti, personale che aveva già avuto un contratto con la Abramo e dipendenti interni. Se ritenuti idonei, a loro verrà offerto un contratto a tempo determinato da 3, 6 o 9 mesi, rinnovabile per un massimo di 2 anni. Durante le selezioni, inoltre, i candidati sono stati sottoposti anche a un impegnativo test di inglese: agli operatori, infatti, è richiesta una conoscenza di livello B2 della lingua visto che le stime pongono al 40% le chiamate in entrata allo 060606 da parte di cittadini stranieri. Alla fine del corso (che è fissata per il prossimo 31 marzo), i candidati verranno sottoposti a ulteriori test, sia per la conoscenza della lingua inglese, che per le competenze relative alla lavorazione del servizio. A quanto pare l'azienda intenderà gestire la commessa con 80 dipendenti all'inizio per poi arrivare nei mesi a venire al numero complessivo di 130 operatori. La nuova commessa vinta dall'azienda catanzarese verrà espletata sempre nel complesso Datel di viale stazione dove è stata allestita una nuova sala nei locali che prima ospitavano l'Agenzia delle entrate. La sala sarà multifunzionale e dotata di Pc nuovi con schermi più grandi, necessari a visualizzare la mappa online delle vie di Roma che sarà fornita agli operatori attraverso un nuovo software. Ma le novità riguardanti i progetti imprenditoriali della "Abramo customer care" sembrano non fermarsi qui. Indiscrezioni parlano anche di una possibile rilevazione del call center "Infocontact" di Lamezia e l'aggiudicazione della commessa dei servizi inbound di "Enel energia".

 

 

 

 

 

 

Ultima modifica il Venerdì, 27 Febbraio 2015 21:29

balestrieri gif

------------

effemme box 300x250------------

archivio storico crotone

------------

gabbiano box 300x250

 

bonus pubblicità 2018 laprovinciakr verticale 1

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXV Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".