Sei qui: HomePRIMO PIANOÈ entrato in funzione il depuratore cittadino di Crotone: entro due anni la dismissione e il collettamento all'impianto del Corap

È entrato in funzione il depuratore cittadino di Crotone: entro due anni la dismissione e il collettamento all'impianto del Corap In evidenza

Scritto da  Pubblicato in In primo piano Giovedì, 12 Luglio 2018 15:43

depuratore crotone vascheEntra in funzione il depuratore cittadino. «Una giornata importante – commenta una nota stampa del Comune di Crotone – per la città sul tema della tutela dell'ambiente e della salute. Lo ha comunicato il sindaco Ugo Pugliese che ha fortemente voluto l'intervento avendo anche la delega all'Ambiente nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta questa mattina presso l'impianto sito in località Papaniciaro alla quale hanno partecipato anche rappresentanti della giunta comunale, tra cui gli assessori De Luca, Pedace e Pesce. Presenti il dirigente del settore Giuseppe Germinara ed in funzionari comunali Francesco Ciccopiedi e Danilo Pace. Crotone è in positiva controtendenza in questo campo in Calabria e l'azione dell'amministrazione Pugliese si sta fortemente caratterizzando in questo senso. E' di pochi giorni fa la risoluzione di un problema atavico che riguardava gli scarichi del torrente Pignataro, risolti con l'installazione una vasca di contenimento che attraverso un sistema di pompaggio farà confluire direttamente nella rete fognaria principale i reflui evitando sversamenti in mare. Nell'azione di tutela dell'ambiente si realizza oggi un'altra attività attesa dai cittadini e per la quale l'amministrazione ed il sindaco, in particolare, hanno lavorato con grande attenzione per la sua risoluzione con la collaborazione degli uffici tecnici comunali e la Congesi. La messa a regime dell'impianto di depurazione in città comporta il trattamento iniziale di grigliatura del materiale fognario che viene inviato all'interno della sezione di trattamento dove avviene la rimozione di tutte le sostanze organiche presenti nella fognatura. Le portate attualmente che pervengono nell'impianto hanno una media di 600 metri cubi all'ora con punte anche di 800 metri cubi. Non si ferma comunque qui l'azione dell'amministrazione in tema di depurazione. E' prevista, infatti, la dismissione dell'attuale impianto entro due anni. Successivamente tutta la fognatura sarà dirottata verso l'impianto di depurazione del Corap sito nella zona industriale. "L'impegno ed il lavoro costante portano sempre risultati positivi. Nello specifico la nostra azione è mirata alla tutela dell'ambiente, della salute dei cittadini e anche a garantire la balneabilità del nostro mare. E' sotto gli occhi di tutti che già dallo scorso anno non si sono verificati situazioni negative relative a sversamenti a mare. Con il depuratore in piena funzionalità si supera un problema che si è trascinato per anni. Continuiamo, passo dopo passo, a realizzare azioni finalizzate alla vivibilità di una città che sta percorrendo la strada di una sua giusta dimensione e vocazione che è quella turistica" ha detto il sindaco Ugo Pugliese».

 

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Luglio 2018 15:50
Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".