Sei qui: HomePRIMO PIANOOggi scade l'ultimatum di Ryanair per riprendere i voli da dicembre: è stata inoltrata la richiesta?

Oggi scade l'ultimatum di Ryanair per riprendere i voli da dicembre: è stata inoltrata la richiesta? In evidenza

Scritto da  Pubblicato in In primo piano Venerdì, 04 Novembre 2016 15:55

lettera ryanairIn una lettera del 28 ottobre scorso indirizzata al sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, l’amministratore delegato di Ryanair, Niall O’Connor, individua «negli amministratori» i veri responsabili della chiusura dell’aeroporto di Crotone. O’Connor risponde con una pec al sindaco di Crotone che, il pomeriggio del giorno prima, lo aveva contattato con una lettera per chiedergli di mantenere la postazione aerea presso lo scalo di Sant’Anna. «Caro sindaco Pugliese, grazie per la sua lettera che ho ricevuto ieri pomeriggio», scrive O’Connor che aggiunge: «In primo luogo, devo chiarire che le indicazioni e le azioni degli amministratori sino ad oggi non sono corrette né nei fatti e né nei termini di legge». Visto anche il tono cordiale con cui si riferisce al sindaco, gli amministratori di cui parla il rappresentante di Ryanair dovrebbero essere quelli della curatela fallimentare. «Come ti è noto – aggiunge ancora O’Connor -, il primario interesse dovrebbe essere la mobilità dei cittadini e la crescita turistica di Crotone ed è deplorevole che queste azioni abbiano portato alla imminente chiusura dello scalo (la lettera è datata 28 ottobre, mancano cioè ancora tre giorni per la chiusura, ndr). Continuando O’Connor scrive: «Ryanair ha investito oltre 50 milioni di euro a Crotone, attraverso l'assegnazione di datazione di aerei e di tariffe scontate sostanzialmente per stabilire e far crescere il traffico dell’aeroporto». Alla richiesta da parte di Pugliese di mantenere l’attività presso lo scalo crotonese, O’Connor risponde: «Accolgo con favore la vostra offerta di sostegno per garantire la continuità operativa di Ryanair a Crotone. Ryanair resta disposta a lavorare con la gestione aeroportuale (...) durante la prossima stagione invernale e ha offerto un volo quotidiano di andata e ritorno per Bergamo». L'ad della compagnia aerea fa riferimento all’accordo stipulato con il presidente della giunta regionale calabrese, Mario Oliverio, e con la sottosegretaria ai Beni culturali, Dorina Bianchi. Il rappresentante di Ryanair pone, però, la condizione che arrivi una conferma scritta «prima di venerdì 4 novembre». La richiesta è stata inoltrata? In merito non ci sono state diffuse notizie da parte di nessuno. Se la richiesta è stata inoltrata «Ryanair sarebbe disposta a ripristinare il volo per Bergamo-Crotone durante il mese di dicembre». «In assenza di tale conferma – scrive ancora O’Connor - purtroppo non saranno prese in considerazione eventuali operazioni di volo a Crotone durante la stagione invernale 2016/17 o l'aggiunta di altre rotte nazionali e internazionali nel 2017». La situazione è chiara, come sono chiare le idee di Ryanair sulla possibilità di continuare ad investire sull’aeroporto di Crotone.

 

 

 

 

Gaetano Megna

Segui le notizie del Crotone calcio su

www.stadiorossoblu.it

Sito web: www.laprovinciadicrotone.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

balestrieri gif

------------

effemme box 300x250------------

archivio storico crotone

------------

gabbiano box 300x250

 

bonus pubblicità 2018 laprovinciakr verticale 1

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXV Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".