Sei qui: HomePRIMO PIANOProvincia, dipendenti in assemblea permanente: ancora incertezze sugli stipendi, pronti a trasferire la protesta in Prefettura

Provincia, dipendenti in assemblea permanente: ancora incertezze sugli stipendi, pronti a trasferire la protesta in Prefettura In evidenza

Scritto da  Pubblicato in In primo piano Mercoledì, 06 Febbraio 2019 16:16

dipendenti provincia atrioIn totale si tratta di 151 dipendente che in questi giorni sono in assemblea permanente nella Sala Borsellino della Provincia. Non più promesse da parte delle Istituzioni ma certezze per quelle che sono le loro spettanze economiche arretrate. Se entro la giornata del 6 febbraio 2019, nessuna risposta positiva sarà trasmessa da parte delle Istituzioni, i 151 lavoratori sposteranno la loro protesta presso la Prefettura affinché il Prefetto sia informato in maniera diretta dei loro problemi. Le motivazioni che hanno costretto i dipendenti della Provincia ad una prolungata agitazione sono il mancato stipendio del mese di gennaio 2019 e nessuna garanzia per gli stipendi dei mesi successivi. Trattenute sulla busta paga ai lavoratori per cessioni e quote sindacali, ma non versati alle rispettive finanziarie e parti sociali, un’anomalia che si verifica dal mese di giugno per alcuni, da agosto per altri. Poi c’è il problema dei mutui arretrati dell’ultimo trimestre 2018 da parte della Provincia nei confronti della Banca. Il presidente della Provincia, Ugo Pugliese, ha confermato il suo impegno affinché i problemi si risolvano. La soluzione dovrebbe passare attraverso un anticipo di cassa di cinque milioni di euro da parte della Bnl (tesoriere dell’Ente), anticipo che, secondo il ministero, la banca è obbligata a erogare. Non la pensa alla stessa maniera la Bnl che, invece, di euro ne vorrebbe erogare 2 milioni e ottocentomila. Somma quest’ultima ritenuta insufficiente da parte dei dipendenti per le loro totale spettanze. Non solo il problema dei lavoratori della provincia, esiste anche quello inerente ai 74 ex lavoratori della società dei servizi attualmente in mobilità e senza nessuna appartenenza con alcuna società giacché risultano tutti lavoratori licenziati. Anche a questi ex dipendenti il presidente Pugliese gli ha aperto uno spiraglio per eventuali assunzioni, cosa che dovrebbe avvenire dopo l’approvazione del bilancio consuntivo 2018, e bilancio preventivo 2019. In totale, con problemi diversi, il presidente Ugo Pugliese si trova a dover gestire la situazione economica di 225 lavoratori (151 dipendenti della provincia, 74 ex lavoratori società servizi). Sarebbe una grossa conclusione positiva per una città, Crotone, che ha il più alto tasso di disoccupati a livello nazionale. Le ultime notizie, proveniente da Roma, affermano che il ministro Salvini in considerazione della crisi economica che sta interessando tutte le Province, abbia deliberato per ulteriori trasferimenti agli Enti Intermedi. Il condizionale è sempre d’obbligo specie in politica. Ma a volte vedere il bicchiere mezzo pieno non provoca alcun danno.

 

 

 

Giuseppe Livadoti

Segui le notizie del Crotone calcio su

www.stadiorossoblu.it

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".