Sei qui: HomePRIMO PIANO«Revocare in autotutela la delibera per le assunzioni al Comune»: l'istanza di 4 partecipanti al concorso del 2010 oggi in graduatoria

«Revocare in autotutela la delibera per le assunzioni al Comune»: l'istanza di 4 partecipanti al concorso del 2010 oggi in graduatoria In evidenza

Scritto da  Pubblicato in In primo piano Martedì, 24 Aprile 2018 10:36

diffida delibera assunzioniRevoca immediata in autotutela della delibera numero 82 del 5 aprile 2018 approvata dalla giunta comunale per il reclutamento del nuovo personale. È quanto chiedono in una lettera firmata e protocollata da quattro persone che, a seguito del concorso indetto dal Comune di Crotone nel 2010 per l'assunzione di personale da inquadrare come specialista in attività amministrative - categoria D1, sono risultate idonee e quindi presenti nella graduatoria in corso di validità per il triennio 2017/2019. Secondo i firmatari, la delibera con cui la Giunta si dà indirizzo per il reclutamento di tale categoria di personale non sarebbe rispettosa delle normative e delle prassi vigenti. «Scriviamo la presente – si legge nella missiva – in qualità di idonei inseriti nella graduatoria, in corso di validità, stilata a seguito dell'espletamento del concorso pubblico a tempo pieno e Indeterminato per "specialista in attività amministrative" Cat. D Pos. Econ. D1, al fine di rappresentare quanto segue. A seguito della pubblicazione della delibera di cui all'oggetto, abbiamo appreso con estremo stupore e rammarico l'intenzione di codesto Ente di procedere all'assunzione di personale, di cui alla suddetta categoria, tramite lo scorrimento della predetta graduatoria per n. 1 unità e di ulteriori 4 unità tramite l'utilizzo della procedura di mobilità volontaria. Tale inspiegabile scelta, a parere degli scriventi, appare del tutto illegittima dal punto di vista giuridico, nonché inopportuna in relazione al principio di buon andamento cui deve ispirarsi l'azione della pubblica amministrazione poiché, in presenza di una graduatoria di concorso valida ed efficace, non è consentito determinarsi al reclutamento di personale avviando, ex novo, procedura di mobilità volontaria ex art. 30, d.lgs. 165/2001. Si pensi solo al fatto che, peraltro, la scelta operata dall'Ente non trova giustificazione né nella lettera della norma, né nella ratio ad essa sottesa, volta al contenimento della spesa pubblica ed alla razionalizzazione delle risorse umane ed economiche, considerato che la selezione per mobilità comporta, evidentemente, un aggravi° economico per Comune. Pertanto, luce di quanto sopra, e riservandoci di chiedere parere chiarificatore alle competenti autorità di controllo, nonché di adire le sedi legali competenti. Invitiamo il Comune di Crotone a procedere all'immediata revoca in autotutela della delibera de qua, in quanto gravemente lesiva dei diritti degli idonei in graduatoria in relazione alla loro posizione giuridica di pieno diritto o di interesse legittimo ad essere assunti sul posti oggetto del futuro bando di mobilità, nonché degli interessi propri dell'Ente, e, contestualmente, si invita lo stesso, per le ragioni di cui in narrativa, ad utilizzare lo scorrimento della graduatoria quale criterio guida per tutte le successive assunzioni».

 

 

 

Ultima modifica il Martedì, 24 Aprile 2018 10:44
Redazione

Uffici e Redazione

88900 CROTONE (KR) - Via San Francesco, 6 Pal.8 - Tel. 0962.1920909

 

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio RossoBlu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi effettuare il login per inviare commenti

balestrieri gif

------------

effemme box 300x250------------

archivio storico crotone

------------

gabbiano box 300x250

 

bonus pubblicità 2018 laprovinciakr verticale 1

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXV Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".