Sei qui: HomePRIMO PIANOSANITA'│Oliverio avverte: «Fine commissariamento entro novembre, oppure saro' costretto a incatenarmi davanti Palazzo Chigi

SANITA'│Oliverio avverte: «Fine commissariamento entro novembre, oppure saro' costretto a incatenarmi davanti Palazzo Chigi In evidenza

Scritto da  Pubblicato in In primo piano Venerdì, 03 Novembre 2017 19:41

oliverio praia marePRAIA A MARE - "Ora basta. Se entro fine novembre non si porra' fine a questa grave situazione saro' costretto ad incatenarmi davanti a Palazzo Chigi per chiedere giustizia per la mia regione. L'Italia intera deve conoscere la condizione vergognosa, di disparita' dei diritti, nella quale viene costretta la mia regione". A dirlo - e' scritto in una nota dell'ufficio stampa della Giunta regionale - e' stato il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio invocando la fine del commissariamento della sanita' in occasione della riapertura dell'ospedale di Praia a Mare. Il governatore, e' scritto nella nota, "e' ritornato sul tema della sanita', lanciando un vero e proprio appello al presidente del Consiglio dei Ministri Gentiloni e quindi al Ministro della Salute Lorenzin affinche' possa essere superato il commissariamento della sanita' in Calabria". "Come, tra l'altro, mostra l'esperienza dell'ospedale di Praia a Mare - ha affermato Oliverio - per vedere riconosciuto un diritto occorre aspettare anni. Siamo in una regione la cui sanita' e' commissariata dal 2010; piuttosto che mettere in atto una strategia volta a tagliare sprechi, a razionalizzare l'uso delle risorse, a migliorare i servizi si e' pensato a fare tagli lineari, come quello che ha riguardato l'ospedale di Praia e non solo. E' aumentato il numero dei calabresi che si curano fuori, oggi abbiamo superato i 300 milioni di unita', registrando il 30% di aumento; le liste di attesa sono cresciute, come i costi. La qualita' delle prestazioni si e' indebolita, per via dei vincoli scattati, come quello del blocco del turnover, con 4000 unita' in meno rispetto al 2010. Il risultato di questa gestione e' drammaticamente pagato dai calabresi". "Mi rivolgo - ha aggiunto - all'onorevole Gentiloni: non e' possibile piu' mantenere la Calabria in questa condizione. Chiedo anche al Ministro della Sanita' Lorenzin di adottare un provvedimento che rimuova immediatamente questa situazione intollerabile".

 

 

 

 

Ultima modifica il Venerdì, 03 Novembre 2017 19:45
Redazione

Uffici e Redazione

88900 CROTONE (KR) - Via San Francesco, 6 Pal.8 - Tel. 0962.1920909

 

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio RossoBlu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".