Giovedì, 13 Agosto 2020

 

PRIMO PIANO NEWS

Sanita', rimozione dei commissari ad acta: la Presidenza del Consiglio dice no al consigliere Pedace

Posted On Mercoledì, 03 Agosto 2016 21:38 Scritto da

enrico pedaceIl governo Renzi proseguirà col commissariamento della sanità in Calabria. La Presidenza del Consiglio dei ministri ha infatti risposto a una sollecitazione inviatagli nei mesi scorsi dal consigliere di maggioranza del Comune di Crotone Enrico Padace in cui veniva richiesta la rimozione del commissario ad acta per l'attuazione del Piano di rientro dei disavanzi del Ssr calabrese Massimo Scura e del sub commissario Andrea Urbani. «Con riferimento - scrive la Presidenza - alle note dì cui all'oggetto, lo scrivente Ufficio ha richiesto elementi informativi alle competenti amministrazioni, le quali hanno comunicato che "un più accurato approfondimento da parte della struttura commissariale, in sede di riorganizzazione della rete ospedaliera generale, ha condotto alla salvaguardia di taluni servizi sanitari territoriali ivi compresi quelli di pertinenza tanto della struttura di 'Nefrologia e Analisi', riconfigurata quale struttura complessa, quanto di quelli propri delle strutture semplici dipartimentali di 'Microcitemia e dermatologia'. Con il nuovo assetto, pertanto - conclude la missiva -, risulterebbero conservati, presso l'Ospedale civile "San Giovanni di Dio", sito nel Comune di Crotone, numero 10 posti di "Nefrologia", idonei a preservare i livelli essenziali di servizi verso tipologie di utenti particolarmente vulnerabili».