fbpx
Sabato, 15 Giugno 2024

PRIMO PIANO NEWS

Sindacato balneari: «Inserire lavori alla rete fogniaria su prolungamento lungomare»

Posted On Mercoledì, 09 Novembre 2022 11:33 Scritto da

Il presidente del Sib (Sindacato italiano balneari) di Confcommercio Crotone, Luca Manica, ha incontrato nella giornata di martedì l'assessore ai Lavori pubblici del Comune di Crotone, Rosamaria Parise, e il dirigente dello stesso settore, Salvatore Gangemi, per discutere dei futuri lavori inerenti al terzo lotto del lungomare viale Magna Grecia che partirà dalla fine dell'attuale secondo lotto per arrivare all'altezza dell'ex Costa Tiziana.

 

«In particolare, durante l'incontro - riferisce una nota di Confcommercio -, caratterizzato da un proficuo e costruttivo confronto, si è discusso della proposta, effettuata dallo stesso presidente del Sib, di inserire, all'interno dei lavori previsti, anche l'ampliamento della rete fognaria riguardante quel tratto di lungomare».
Secondo il presidente del Sib di Confcommercio, infatti, in considerazione dei lavori che dovranno realizzarsi, «sarebbe opportuno prevedere l'ammodernamento dell'attuale sistema fognario che, essendo stato concepito molti anni fa, non risulta più idoneo a sostenere l'odierno contesto urbanistico di quel tratto di viale Magna Grecia».
«La realizzazione di una tale opera, inoltre - sottolinea la nota -, rappresenterebbe un primo importante tassello verso il completo rifacimento della rete fognaria dell'intero tratto di viale Magna Grecia che, una volta completato, scongiurerebbe, definitivamente, il rischio di sversamenti preservando, di conseguenza, la balneabilità dello splendido mare crotonese».
L'Amministrazione comunale, dal canto suo, ha manifestato piena disponibilità ad accogliere tale istanza, approfondendone i profili tecnici e valutando la possibilità di ricorrere a una eventuale variante progettuale.
«L'incontro richiesto e voluto dal Sindacato italiano balneari di Confcommercio - conclude la nota -, si è confermato, dunque, un edificante momento di concertazione e di dialogo, attraverso il quale si è potuto discutere, concretamente, di programmazione e di progettualità nell'interesse unico della città».