Martedì, 22 Settembre 2020

PRIMO PIANO NEWS

madonna capocolonna primo pianoLa Festa della Madonna di Capo Colonna candidata a patrimonio culturale e immateriale dell'umanità dell'Unesco. Lo rende noto il sindaco della città di Crotone Ugo Pugliese.
«Aderendo all'invito – scrive il sindaco – formulato da don Ezio Limina, presidente del capitolo cattedrale, in occasione della presentazione del calendario delle Festività mariane ed interpretando il sentimento di tutta la comunità di Crotone ho dato mandato agli uffici di candidare la Festa di Maria di Capo Colonna a patrimonio culturale e immateriale dell'umanità dell'Unesco.
Il 2019 è un anno particolare per la comunità di Crotone. Si festeggia il "settennale" ed allo stesso tempo i 500 anni del ritrovamento del ritrovamento della sacra immagine. Quale migliore occasione per candidare la festa Mariana.
La Festa Mariana, per la comunità cittadina, per i crotonesi che vivono fuori città è il momento più significativo di unione, di condivisione di valori, di sentimenti, di senso di appartenenza, oltre che di fede e di venerazione per Maria di Capo Colonna.
Non è una tradizione, è qualcosa in più. Oltre ad essere qualcosa di intimo, di personale è patrimonio di tutti. Auspico che a questa richiesta dell'amministrazione, condivisa dalla Arcidiocesi di Crotone, segua il sostegno delle associazioni culturali della città.
Sarà importante, e sono certo che sarà così, anche il singolo contributo di ogni crotonese che porta Maria di Capo Colonna nel cuore, quale guida e riferimento spirituale della nostra città».

 

 

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

madonna porta duomoUn vero e proprio bagno di folla ha accolto questa sera l’avvio del mese giubilare dedicato all'effige di Maria di Capo Colonna che quest’anno festeggia il 500° anniversario del suo ritrovamento. La solenne celebrazione eucaristica si è aperta con il corteo che dalla Chiesa dell'Immacolata si è diretto alla Basilica cattedrale col presule Domenico Graziani a condurre col suo bastone pastorale. Rituale che si differenzia dalla tradizionale “calata” della Sacra Effige in quanto ricadente nel settennale e quindi nel mese giubilare. Il cerimoniale ha così previsto che il presule, salita la scalinata del Duomo di Crotone, ha bussato col martelletto d’ottone al portone in bronzo con bassorilievi. Emozionante l’apertura del portale santo che ha subito mostrato in tutto il suo splendore la secolare effige. Commosso il presule Graziani che dopo queste celebrazioni ha annunciato il suo ritiro dalla carica di vescovo per raggiunti limiti di età. I primi a fare l’ingresso nella Basilica cattedrale dopo il clero sono stati gli ammalati e i bambini. Il calendario prevede il prossimo 11 maggio (ore 18) la processione del Quadro della Madonna di Capo Colonna in città e momento di preghiera all'Ospedale Civile con gli ammalati; il 12 maggio (18) in piazza Duomo la solenne liturgia pontificale con la partecipazione del capitolo cattedrale, del clero cittadino e delle autorità civili e militari con l’offerta del cero votivo da parte dell'Amministrazione comunale; il 19 maggio (ore 00.30) l’inizio del Pellegrinaggio a Capo Colonna con ritorno sempre in processione alle ore 21 quando in piazzale Ultrà è fissata l’accoglienza del Quadro e infine il rientro in Basilica Cattedrale.

 

 

 

Pubblicato in In primo piano
Pagina 2 di 2