fbpx
Martedì, 16 Luglio 2024

PRIMO PIANO NEWS

CROTONE Inserire la Torre Vecchia di Isola Capo Rizzuto, antica costruzione costiera risalente ai primi deĺ '500, nel circuito museale calabrese evitando di darla in concessione a privati. È l'appello rivolto al ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano e alle strutture periferiche del Ministero, dalla sezione di Italia nostra di Crotone e dal Gruppo archeologico Krotoniate.

 

Pubblicato in In primo piano

CROTONE Le associazioni Italia nostra e Gruppo archeologico krotoniate hanno inviato (in data 10 giugno scorso) una missiva alla Soprintendenza, al Segretariato regionale e al ministero della Cultura attraverso la quale chiedono che sia emanato un nuovo decreto di vincolo che comprenda il Centro storico di Crotone nella sua interezza, con l’aggiunta delle aree adiacenti, pertinenti agli antichi fossati.

 

Pubblicato in In primo piano

CROTONE «Italia nostra e Gruppo archeologico di Crotone denunciano lo stato di abbandono e di degrado della cinta urbana dell’antica Kroton». È quanto rendono noto Teresa Liguori, consigliera nazionale di Italia nostra, e Vincenzo Fabiani, direttore del Gruppo archeologico krotoniate.

 

Pubblicato in Attualita'

«Dopo aver appreso del vincolo a Piano di San Biagio a Crotone di quello che può essere definito “un fazzoletto di terreno” relativo solo all’edificio di culto tardo antico-basso medievale (particelle numero 145/p, numero 30/p; decreto Segretariato regionale per la Calabria del 2/10/2023)», Italia nostra e il Gruppo archeologico krotoniate chiedono che «al più presto venga emanato un ulteriore decreto di vincolo su tutto il pianoro (ai sensi dell’articolo 142 lettera “m” del codice dei Beni culturali e del paesaggio (dl 42/2004), al fine di scongiurare ulteriori, irreparabili danni al patrimonio paesaggistico e archeologico dello Stato».

 

Pubblicato in In primo piano

«Italia Nostra apprende con soddisfazione l’esito positivo della Conferenza dei servizi che ha deciso di riqualificare l'area archeologica di Capo Colonna e demolire due manufatti abusivi che sorgono sul promontorio e ne deturpano il paesaggio».

 

Pubblicato in In primo piano

«Si ritorna a trivellare a Capo Colonna… le foto, riprese dal mare, indicano l’apertura di un cantiere dell’Eni per attività geominerarie». È quanto denuncia sul proprio sito Italia nostra.

 

Pubblicato in In primo piano
Pagina 1 di 5