Giovedì, 06 Agosto 2020

 

PRIMO PIANO NEWS

«Non accettiamo, da un lato, l'impostazione che si va via per un aumento di 2,5 euro (dell'addizionale comunale sui collegamenti aerei, ndr) e dall'altro lato è vero che vogliamo tenere al minimo le tasse come in tutte le politiche del governo». È quanto ha affermato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, rispondendo al question time a un'interrogazione sulla decisione di Ryanair di eliminare numerose tratte da e per alcuni aeroporti italiani tra cui Crotone. «Verrà verificata in queste settimane - ha detto il ministro -, da qui a giugno, la possibilità di ridurre al minimo l'addizionale. Nell'ambito del processo di liberalizzazione del trasporto aereo, i vettori titolari di licenza hanno la possibilità di scegliere le rotte sulle quali far arrivare i loro aerei», ha ricordato Delrio sottolineando però che «le compagnie aeree hanno affrontato questa questione in maniera che io non condivido - ha osservato - con minacce di ridurre i voli e il personale, a causa di una tassa prevista da anni per il potenziamento del fondo a tutela dei lavoratori che perdono l'occupazione: questo tipo di collegamento - ha proseguito il ministro - è assolutamente arbitrario, molte di loro avevano preannunciato da tempo il disimpegno. Appare, quindi, più una scusa che una realtà. Ho già avuto modo di discutere di questo con l'amministratore delegato di Ryanair e di Easyjet». Certamente, ha proseguito Delrio, «dobbiamo fare in modo che l'aumento delle tariffe, peraltro proporzionato a quello di tutti gli altri paesi europei, non deprima il mercato. Abbiamo specificato già che non è retroattivo e il nostro impegno a ricercare soluzioni che alimentino il fondo speciale del trasporto aereo, non attraverso un aumento progressivo delle addizionali, c'è ed è a tutto campo».

 

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

«L'aeroporto di Crotone - informa il direttore generale della società Marcella Maggiori - ha chiuso il mese di gennaio 2016 con 20.280 passeggeri (di cui 20.184 solo Ryanair) con un trend positivo che segna un + 11% rispetto allo stesso mese del 2015. La percentuale di crescita dell'aeroporto crotonese - spiega la dg - continua ad essere fra le migliori d'Italia. Il dato più impressionante è il coefficiente di riempimento volo (a Crotone pari a 140 pax volo) che colloca lo scalo pitagorico tra i migliori dello stivale (il confronto con il mese di Gennaio 2015 vede un +20% infatti lo scorso anno era di 117 pax volo). il dato acquista ancora più peso se si considera che il vettore irlandese quest'anno ha operato il 7% di voli in meno (dato riferito al confronto con gennaio 2015) che non hanno comunque compromesso l'aumento del traffico sullo scalo pitagorico. Una buona notizia - rende noto Maggiori - è arrivata oggi dall'Irlanda, che ha notificato il primo raddoppio dei voli sulla rotta Milano Bergamo - Crotone - Milano Bergamo a far data da giugno 2016 quando nelle giornate di giovedì e domenica sarà possibile usufruire di due voli Ryanair per andare e tornare da Milano Bergamo».

 

Ecco gli orari dei voli:
- BGY 10.45 – CRV 12.35
- CRV 13.00 – BGY 14.50
- BGY 15.30 – CRV 17.20
- CRV 17.45 – BGY 19.35

Pubblicato in In primo piano

ryanair6Ryanair chiuderà da ottobre le basi di Alghero e Pescara, taglierà alcune rotte e chiuderà tutti i voli di Crotone. Lo ha annunciato la compagnia spiegando che la decisione è presa "a seguito dell'illogica decisione del governo italiano di aumentare ancora le tasse municipali". Con questa decisione, è stato spiegato durante una conferenza stampa, vengono chiuse 16 rotte, persi 800 mila clienti e tagliati 600 posti di lavoro. "Ryanair paga già 165 milioni di tassa municipale per il fondo piloti Alitalia", ha spiegato O'Brien, chief commercial officer di Ryanair. "Il Governo per raccogliere pochi milioni fa sì che le Regioni perdano centinaia di milioni di spesa turistica", ha aggiunto, spiegando che nelle tre Regioni coinvolte dalle chiusure la spesa turistica è di 100 milioni. "Ryanair crede nella promozione degli aeroporti regionali, mentre per colpa di questa tassa la promozione diventa molto più difficile", ha detto ancora O'Brien (foto: terzo da sinistra). Nello specifico, la decisione di Ryanair prevede: per Alghero la chiusura della base, il taglio di 8 rotte (60%), la perdita di 300 mila passeggeri, 225 posti di lavoro persi; per Pescara la chiusura della base, il taglio di 5 rotte (70%) la perdita di 250 mila clienti e 188 posti di lavoro persi; per Crotone la chiusura dell'aeroporto, il taglio di tutte e tre le rotte (100%), la perdita di 250 mila clienti e 188 posti di lavoro persi. Ryanair ha annunciato oggi anche il lancio della nuova programmazione per l'inverno da Roma, con 4 nuove rotte e nuovi collegamenti che permetteranno di trasportare oltre 9 milioni di clienti all'anno, sostenendo oltre 6.900 posti di lavoro tra Fiumicino e Ciampino. "Il Governo italiano ha aumentato di 2,50 euro la tassa municipale senza preavviso e senza giustificazione dal primo gennaio per sussidiare il fondo per la cassa integrazione degli ex piloti Alitalia", ha spiegato O'Brien, definendo questa una "cattiva notizia per gli aeroporti regionali: il Piano di Alitalia-Etihad di distruggere gli aeroporti regionali sta funzionando". "Il nostro non è un attacco diretto ad Alitalia - ha pero' puntualizzato O'Brien - riteniamo che non ci sia ragione d'essere di questa tassa".

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

marcella maggiori interna«Il direttore generale dell'aeroporto di Crotone Marcella Maggiori (foto) - riferisce una nota - si è incontrata oggi con i massimi vertici di Ryanair a Roma, David O'Brien, Chief commercial officer di Ryanair, e Colin Caseym Director of Schedule Development di Ryanair. Insieme hanno voluto affrontare con la Maggiori le tematiche inerenti alla situazione dello scalo crotonese. Nella riunione - riferisce ancora la nota - si è analizzato l'andamento dei voli attuali, sottolineando soprattutto l'enorme successo del Bergamo, che sta andando oltre ogni più rosea previsione. Dopo aver analizzato l'operativo, i tre manager hanno affrontato l'argomento sviluppo del traffico, con l'obiettivo di individuare nuove tratte nazionali e un eventuale collegamento con la Grecia. Il direttore generale - conclude la nota -, soddisfatta dall'esito della riunione, ha prontamente comunicato le novità ai tre curatori fallimentari della società aeroportuale».

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

ryanair6La compagnia aerea Ryanair ha festeggiato oggi il raggiungimento del traguardo di 100 mila clienti trasportati da e per Crotone dall'inizio delle sue operazioni presso l'Aeroporto Sant'Anna, a settembre 2014. «In occasione del raggiungimento di questo importante traguardo - è scritto in una nota - Ryanair ha omaggiato il Comune di Crotone con due biglietti aerei che saranno utilizzati a scopo sociale. La compagnia ha anche posto in vendita dei biglietti a 9,99 euro per Roma Ciampino e a 19,99 euro per Pisa e Milano per viaggiare a maggio e giugno, disponibili per la prenotazione su www.ryanair.com entro la mezzanotte di lunedì 6 aprile». «Ryanair è molto lieta - ha detto John Alborante, Sales & Marketing Manager Ryanair per l'Italia - di celebrare oggi a Crotone questo importante traguardo. In soli 7 mesi abbiamo trasportato 100.000 passeggeri da e per l'Aeroporto Sant'Anna, segno del grande apprezzamento dell'offerta Ryanair da parte della popolazione calabrese e di quanti scelgono di visitare la splendida area del crotonese utilizzando i nostri comodi collegamenti da Roma, Milano e Pisa».

 

Flora Sculco (Cir): «Possiamo affrontare e vincere le sfide dello sviluppo»

«Il traguardo dei 100mila passeggeri di Ryanair a Crotone costituisce un grande risultato, sia per il colosso europeo che rappresenta l'unico vettore ultra low cost e la più grande compagnia aerea in Italia che per l'Aeroporto dello Ionio». Lo afferma, in una nota, la consigliera regionale di Calabria in Rete, Flora Sculco che ha partecipato all'iniziativa di oggi a Crotone per festeggiare il superamento dei 100 mila clienti. «E' anche la dimostrazione - prosegue Sculco - che in Calabria possiamo affrontare e vincere le sfide dello sviluppo. L'intera regione, ricca com'è di città dalla storia plurimillenaria come Crotone, suscita un forte interesse in Europa e nel mondo. La compagnia irlandese, che va ringraziata per la lealtà con la quale opera nel nostro territorio, ha fatto moltissimo, sia in termini di servizi messi a disposizione a bassi costi per favorire gli spostamenti da Crotone, che dando modo al territorio di entrare nei circuiti nazionali ed internazionali del turismo. E diventa ancora più preziosa in vista dell'Expo 2015. L'aeroporto di Crotone - sostiene ancora Sculco - è un'importante infrastruttura che va salvaguardata e potenziata, non solo perché agevola i collegamenti col Paese ed il mondo, ma anche perché aiuta questa parte del Mezzogiorno a valorizzare i propri giacimenti culturali e naturalistici e le proprie eccellenze enologiche e  gastronomiche, che sono il migliore biglietto da visita per promuovere il 'made in Calabria' e per produrre ricchezza e sviluppo».

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

marcella maggiori internaDomenica (29 marzo) inizia il programma Summer, cambia l'orario dei voli Ryanair per Roma. La modifica principale degli orari estivi riguarda il volo per Roma che, dal pomeriggio, viene trasformato nel primo volo da Ciampino con partenza alle 7.30 dalla Capitale e ripartenza da Crotone alle 9.10. «In questa fase - scrive Marcella Maggiori, dg della società aeroportuale - non si può non registrare positivamente l'atteggiamento dell'Enav che ha dato l'ok a
modificare l'orario del servizio Atc (Torre di Controllo), consentendo così l'atterraggio del volo proveniente da Roma. L'orario d'arrivo infatti non era compreso nella fascia oraria di attivazione del servizio Atc e, pertanto, costituiva un problema che l'Enav ha prontamente contribuito a risolvere. Viste le numerose proteste che ha suscitato questo nuovo volo, abbiamo chiesto insistentemente e alla fine ottenuto una rimodulazione di questi orari da parte di Ryanair. Il risultato delle insistenze è lo spostamento del volo di Roma nel pomeriggio dal 12 aprile prossimo, quindi, non si volerà più di mattino, ma il volo Roma Crotone riprenderà la sua fascia pomeridiana. Gli orari saranno comunicati ufficialmente nella prossima settimana».

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 7 di 8