Domenica, 12 Luglio 2020

PRIMO PIANO NEWS

«Gli aeroporti di Reggio Calabria e Crotone saranno pienamente operativi dalla fine di giugno». Lo precisa la Sacal (Societa' aeroporti calabresi) ritenendo: «Sterili e inutili le ennesime polemiche nei confronti di Sacal in occasione della pubblicazione del decreto firmato dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il ministro della Salute».

Pubblicato in In primo piano

ROMA - Mediazione trovata sul decreto che sposta in autunno le elezioni amministrative e il referendum costituzionale, cosa che spingera' Fdi nella seduta di oggi pomeriggio a interrompere l'ostruzionismo condotto nei giorni scorsi.

Pubblicato in In primo piano

«Grazie alla tenacia di oltre 600 cittadini crotonesi, che oltre tre anni fa ci diedero mandato per promuovere un giudizio a tutt'oggi in corso finalizzato ad ottenere l'annullamento dei provvedimenti ministeriali che sancirono l'approvazione della bonifica del sito dell'area "ex Pertusola", siamo venuti a conoscenza, nell'assordante silenzio che ha caratterizzato tale notizia, dell'intervenuta comunicazione, a tutte le amministrazioni competenti, dell'approvazione di un nuovo decreto ministeriale che, in buona sostanza, sostituisce il piano operativo di bonifica di quell'area, decretando irrimediabilmente la "sepoltura" dei veleni con grave rischio per la salute pubblica».

Pubblicato in In primo piano

(Sintesi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020)

  • E’ vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico;
  • evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dai territori nonché all'interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute. E' consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione e residenza;
  • ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5°) è fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante;
  • divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura di quarantena ovvero risultati positivi al virus;
  • sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici e privati;
  • si raccomanda ai datori di lavoro pubblici e privati di promuovere, durante il periodo di efficacia del presente decreto, la fruizione da parte dei lavoratori dipendenti dei periodi di congedo ordinario e di ferie;
  • sono sospese tutte le manifestazioni organizzate, nonché gli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali a titolo esemplificativo grandi eventi, cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati; nei predetti luoghi è sospesa ogni attività;
  • sono sospesi i servizi educativi per l'infanzia e le attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, comprese le Università;
  • l'apertura dei luoghi di culto è condizionata all'adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone; sono sospese le cerimonie civili e religiose ivi comprese quelle funebri;
  • sono chiusi musei e gli altri istituti e luoghi della cultura;
  • sono consentite la attività di ristorazione e bar dalle ore 6.00 alle ore 18.00 con obbligo, a carico del gestore, di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro con sanzione della sospensione dell'attività in caso di violazione;
  • sono consentite le attività commerciali diverse da quelle di cui al comma precedente a condizione che il gestore garantisca un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee a limitare ed evitare assembramenti di persone e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro;
  • nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita nonché gli esercizi commerciali presenti all'intero dei centri commerciali e dei mercati. Nei giorni feriali il gestore dei richiamati esercizi deve comunque predisporre le condizioni per garantire la distanza di sicurezza interpersonale di un metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione. La chiusura non è disposta per farmacie, parafarmacie e punti vendita di generi alimentari, il cui gestore è chiamato comunque a garantire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro con sanziona della sospensione dell’attività in caso di violazione;
  • sono sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, centri culturali, centri sociali, centri ricreativi.

Numero verde ministero della Sanità: 1500

Numero verde Regione Calabria: 800 767676

Www.salute.gov.it

Pubblicato in In primo piano

Un invito all’adesione per la raccolta firme per consentire ai malati di tumore del sangue di curarsi a Crotone, promossa nel weekend da “Laboratorio Crotone”, è stato rivolto alla cittadinanza dalla consigliera regionale di Calabria in rete, Flora Sculco.

Pubblicato in Politica

presidente oliverioIl presidente della Giunta Regionale della Calabria Mario Oliverio, ha firmato oggi il decreto per la convocazione delle elezioni primarie per la data del 20 ottobre 2019. "Si tratta - è scritto in una nota dell'ufficio stampa della Giunta regionale - di un atto dovuto secondo le prescrizioni dell'art.5 della Legge Regionale n. 25 del 17 agosto 2009. Il mancato adempimento avrebbe potuto configurare una evidente omissione attuativa". "Dalla data di pubblicazione del presente provvedimento sul Burc - conclude la nota - decorre il termine di 15 giorni previsti per la presentazione delle liste di candidati corredate dalla necessaria documentazione". Le primarie istituzionali, in Calabria, sono finanziate dalla Regione e vi possono accedere partiti e movimenti di qualsiasi schieramento. Anche cinque anni fa furono indette ma nessun partito ne fece uso.

 

 

 

 

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 2