Domenica, 09 Agosto 2020

 

PRIMO PIANO NEWS

La Guardia di Finanza di Crotone ha scoperto una ennesima truffa ai danni dell'Inps, posta in essere da una impresa agricola operante nella provincia, attraverso la fittizia assunzione di manodopera agricola per gli anni dal 2011 al
2013. In particolare è emerso che l'impresa aveva indicato, nelle varie denunce aziendali presentate all'Inps, la disponibilità di terreni, che a seguito di accertamenti eseguiti dai finanzieri, in collaborazione con l'istituto previdenziale, sono risultati, per buona parte, non idonei per le tipologie di coltivazioni dichiarate, palesando, così, l'insussistenza dell'attività imprenditoriale.

 

A conclusione dell'attività operativa sono stati disconosciuti i rapporti di lavoro e, conseguentemente, le prestazioni previdenziali di cui hanno beneficiato i falsi lavoratori (indennità di malattia, maternità e disoccupazione) per oltre 75.000 euro. L'imprenditore ed i braccianti "fantasma" sono stati deferiti all'Autorità giudiziaria per il delitti di truffa aggravata per il conseguimento di indebite erogazioni previdenziali ed assistenziali e di falsità ideologica commessa da privati in atti pubblici.

 

 

Pubblicato in Cronaca

gdf2Un uomo è stato denunciato dalla Guardia di finanza a Crotone per aver incassato la pensione della mamma e della zia morte da oltre dieci anni. I finanzieri hanno denunciato anche l'impiegato di una banca che ha rilasciato una carta bancomat sette anni dopo la morte di una delle due donne. Il bancomat era utilizzato per prelevare la pensione che veniva accreditata sul conto corrente. Ammonta ad oltre 132 mila euro l'importo dei ratei indebitamente incassati. L'attivita' investigativa delle Fiamme Gialle, avviata dalla Procura della Repubblica in collaborazione con l'Inps, ha consentito di appurare che l'uomo aveva omesso di segnalare il decesso della propria zia, avvenuto nel 2002. Analogo comportamento era stato tenuto in occasione del decesso della madre, a sua volta titolare di pensione Inpdap, avvenuto nel 2004. Grazie a queste omissioni, i ratei delle pensioni erano stati regolarmente accreditati, alle scadenze mensili, su un conto corrente bancario cointestato alle due defunte e per il quale l'indagato era in possesso di delega ad operare. A seguito di ulteriori approfondimenti, i finanzieri hanno scoperto che i prelievi bancomat erano avvenuti utilizzando una carta di prelievo intestata ed incredibilmente "ritirata" presso l'istituto bancario nel mese di aprile 2012 dalla titolare della pensione, in realta' morta 7 anni e mezzo prima. Per questo motivo, a conclusione delle indagini, i militari hanno segnalato alla Procura della Repubblica di Crotone non soltanto l'artefice della truffa, ma anche un operatore bancario, nei confronti del quale e' stata ritenuta sussistente la  responsabilita' a titolo di concorso nel reato (nessuna responsabilita' accertata verso l'Istituto). All'Autorita' Giudiziaria e' stata avanzata la richiesta di adozione della misura cautelare del sequestro preventivo fino a concorrenza dell'importo illecitamente incassato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

filippo espositoL'assessore alle Politiche sociali del Comune, Filippo Esposito (foto) comunica che «l'Autorità per l'energia elettrica, il gas ed il sistema idrico ha definito alcune misure transitorie per la richiesta di bonus energia a seguito dell'introduzione del nuovo sistema Isee. In particolare - specifica l'assessore - viene definito un valore standard per il valore Isee da inserire nella domanda di rinnovo qualora il soggetto richiedente, nella scadenza del termine utile per il rinnovo stesso, non abbia ancora ottenuto l'attestazione Isee. Per la presentazione di tali domande - informa la nota - sono stati predisposti appositi moduli allegati alla determina dell'Autorità, scaricabili dal portale SGate, disponibili anche presso gli uffici Politiche sociali del Comune di Crotone in via L. Settino. Si ricorda che in conformità di quanto previsto dal Dpcm del 5 dicembre 2013 ai fini della presentazione della domanda di bonus elettrico e/o bonus gas non potranno essere utilizzate certificazioni Isee rilasciate nell'anno 2014». L'assessore Filippo Esposito comunica, inoltre, che «sul sito istituzionale del Comune di Crotone, www.comune.crotone.it, è disponibile l'avviso pubblico dell'Inps relativo al progetto "Home Care Premium". Il progetto è destinato a dipendenti e pensionati pubblici, per i loro coniugi conviventi, per i loro familiari di primo grado, non autosufficienti. Le prestazioni erogate dall'Istituto - spiega l'assessore - sono distinte in: contributo economico mensile erogato in favore del beneficiario, riferito al rapporto di lavoro con l'assistente familiare (prestazione prevalente) di cui all'art.13; contributo economico in favore dell'Ats per le attività gestionali a cura dello stesso; contributo economico in favore dell'Ats per la fornitura, a cura dello stesso, di prestazioni integrative a supporto del percorso assistenziale del beneficiario. Gli interessati - conclude - possono fare domanda direttamente attraverso il sito web dell'Inps fino al 27 febbraio 2015».

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

Stanno ancora conducento in maniera del tutto pacifica il loro sit-in di protesta i circa 60 lavoratori percettori di mobilità in deroga che, da questa mattina, sono assiepati all'interno della sala consiliare del Comune capoluogo.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 3 di 3