Domenica, 09 Agosto 2020

 

PRIMO PIANO NEWS

ospedale crotone«Giovedì 18 aprile, alle ore 11, verrà inaugurato – informa una nota dell’Asp di Crotone – il reparto di Neurologia situato al V piano dell’Ospedale “San Giovanni di Dio” di Crotone, un momento molto atteso dai pazienti e dal personale medico e paramedico, poiché i nuovi spazi, più confortevoli, consentono di avere su un unico piano degenza Neurologica ordinaria, Stroke Unit e Ambulatori dedicati alle diverse patologie.
Il reparto, oltre alla degenza ordinaria che prevede il ricovero in urgenza di un ampio spettro di patologie Neurologiche, include anche l’innovativa area di Stroke Unit: un’unità interamente monitorata, dotata di quattro posti letto dedicata esclusivamente alla cura delle malattie cerebrovascolari in fase acuta, nella quale è possibile, grazie al personale dedicato, la somministrazione della terapia fibrinolitica endovenosa. I nuovi locali offrono, inoltre, la presenza di una palestra dedicata alla riabilitazione neuromotoria volta al recupero delle capacità funzionali motorie, che permette a ogni paziente, nella fase di post-acuzie, di attuare un progetto riabilitativo individuale finalizzato a garantire, durante la degenza, il massimo recupero delle funzioni lese. Sulla stessa superficie sono presenti spazi dedicati agli ambulatori, una confortevole stanza insonorizzata con strumentazione adeguata per gli esami elettroencefalografici standard e per il monitoraggio EEG notturno, e il laboratorio di Elettromiografia con macchine di ultima generazione. Il commissario dell’Asp, Antonio Graziano, ringrazia il direttore della Uoc Neurologia, Domenico Bosco, per la totale collaborazione prestata in ogni fase delle attività».

 

 

Pubblicato in In primo piano

Inaugurata questa mattina la "Stroke unit" allestita presso il reparto di Neurologia dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Crotone. Si tratta di un'equipe di esperti in grado di fronteggiare cosi di estrema urgenza con gli ictus. Alla cerimonia d'inaugurazione hanno partecipato, tra gli altri, il prefetto Vincenzo De Vivo, l'assessore regionale all'Ambiente Antonella Rizzo, i consiglieri regionali Flora Sculco e antonio Scalzo, il commissario dell'Asp Sergio Arena, l'ex vicepresidente della giunta regionale Vincenzo Ciconte. Tra i presenti altre autorità civili e militari della provincia. L'evento è stato occasione per presentare alla cittadinanza la struttura e i correlati importanti benefici che la stessa garantirà alla comunità intera.

Pubblicato in Cronaca

Non solo Tin (che resta comunque la prima priorità del commissario straordinario dell"Asp di Crotone) nella fitta agenda di lavoro e importanti scadenze di Sergio Arena e che riguardano, ovviamente, l'ospedale San Giovanni di Dio di Crotone. La novità, una vera e propria anticipazione, infatti, una notizia con la "N" maiuscola, riguarda il reparto di Neurologia che verrà molto presto allargato e arricchito di nuovi servizi. A fornire l'anticipazione è lo stesso commissario straordinario dell'Asp Sergio Arena che rimane molto abbottonato sui particolari. Nel caso specifico, comunque, si parla dell'implementazione dei servizi legati alla gestione di una delicata patologia qual è l'ictus. Potenziando spazi e attreazzature per la gestione dell'icuts, infatti, si eviterebbero rischiosi e massacranti trasferimenti in altre sedi per pazienti a rischio che, al momomento, per casi di estrema difficoltà, non possono essere trattati a Crotone. Inoltre, sempre per quanto riguarda le novità del reparto di Neurologia, c'è da aggiungere che, sul Burc numero 60 dello scorso 21 settembre, è stato pubblicato il concorso per reclutare altri 4 dirigenti medici a servizio del reparto. Sono tutte queste una serie di notizie che confermano sicuramente tutte le buone intenzioni e il grande impegno del commissario straordinario e del suo staff in favore del generale miglioramento del presidio ospedaliero crotonese.  Ma torniamo alla Terapia intensiva neonatale e, più specificatamente alla riunione di ieri fra Arena ed il personale medico ed infermieristico di neonatologia e Tin [LEGGI ARTICOLO]. Un incontro che, rispetto al recente passato, Scura compreso, ha lasciato in tutti soddisfazione e anche un certo ottimismo circa il futuro della Tin, che sembra ormai essersi delineato in positivo. Così come conferma al nostro giornale, il dottor Tommaso De Fazio, ginecologo del San Giovanni di Dio di Crotone: «Il commissario straordinario Arena sta facendo bene, per cui lasciamolo lavorare tranquillamente e i risultati arriveranno molto presto. Le sue intenzioni sulla Tin, e non solo, sono più che buone, così come le premesse. Presto arriverà un unità medica in più e, se tutto filerà liscio, a novembre la Tin di Crotone sarà riattivata. Inoltre - precisa De Fazio - Arena ci ha anche promesso che nel 2016 il personale crescerà di numero, e anche le apparecchiature di neonatologia e Tin verranno migliorate, secondo le nuove tecnologie. Da parte nostra c'è la massima collaborazione. Penso che questa sia la volta buona, a patto che ognuno svolga in pieno il proprio compito. Ora aspettiamo, e intanto lasciamolo lavorare».

 

 

Pubblicato in In primo piano