Domenica, 12 Luglio 2020

PRIMO PIANO NEWS

parco ripulito«Cittadinanza attiva – è scritto in una nota del comune di Crotone – attraverso un impegno concreto e diretto in progetti che hanno quali linee guida l'inclusione, la partecipazione e l'interazione umana e culturale: così nasce il laboratorio formativo "Rigenerazione urbana e cittadinanza attiva – Decoro urbano e giardinaggio". L'entusiasmo dei ragazzi che durante la giornata di volontariato promossa dall'Unione studentesca di Crotone si sono presi cura del verde pubblico ha contagiato e coinvolto anche gli adulti e così è nata l'idea di organizzare ed istituzionalizzare un percorso di sensibilizzazione per diffondere la cultura della cura e della valorizzazione del bene comune coinvolgendo gli ospiti dello Sprar. Un laboratorio formativo che è in linea con le finalità dello Sprar, che vanno oltre la semplice accoglienza, ma che mirano innanzitutto ad una partecipazione civica e attiva per migliorare il territorio. Coesione e integrazione attraverso un progetto che ha trovato il sostegno dell'assessore alle Politiche sociali del Comune di Crotone Alessia Romano e della dirigente del settore Teresa Sperlì, che nel percorso formativo hanno visto l'opportunità, soprattutto in una fase storica delicata in cui si rischia troppo spesso di lasciare il posto alle paure ed alla barricate ideologiche che hanno quale effetto diretto l'isolamento e l'emarginazione delle parti più fragili e deboli della società, per facilitare la positiva e partecipata integrazione nel territorio.
"Favorire i processi di inclusione sociale – ha spiegato l'assessore Romano – lavorare per contrastare l'emarginazione sociale e culturale attraverso azioni di promozione di interazioni umane e civiche, ed interventi diretti sul territorio con il coinvolgimento delle componenti più fragili della nostra comunità sociale, in questo caso gli ospiti dello Sprar, questo l'obiettivo del laboratorio formativo e queste sono le direttrici lungo le quali si muove ed interviene l'assessorato alle politiche sociali di Crotone. Il progetto – prosegue l'assessore alla Politiche sociali – consentirà ai destinatari del percorso formativo di sviluppare non solo capacità pratiche, giardinaggio e manutenzione, ma relazionali tra i cittadini italiani e stranieri, ed un senso di appartenenza nei confronti del territorio e del bene comune". I beni pubblici interessati dalle attività saranno la Villa comunale, il parco giochi Baden Powell, il giardino d'infanzia Pasqualino, Teresa e Demis Sacconi».

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

ferrarelli contarino pugliese«Crotone entra dalla porta principale nel programma sperimentale sulla rigenerazione urbana che coinvolge quarantacinque comuni italiani. Il programma è destinato a dare un svolta, in senso positivo, allo sviluppo economico, sociale e urbanistico dei territori». Lo ha annunciato questa mattina l'assessore all'Urbanistica, Sergio Contarino, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso la sede di Confcommercio e alla quale hanno inoltre preso parte il presidente dell'associazione dei commercianti Alfio Pugliese ed il direttore generale Giovanni Ferrarelli.

 

«La città partecipa - ha detto Contarino - forte delle positive esperienze che sono già in itinere, degli strumenti urbanistici predisposti, delle alleanze che sono state costruite con il mondo associazionistico locale». L'Amministrazione si forte delle esperienze già messe in campo con la collaborazione del mondo associazionistico. Si tratta del Centro commerciale naturale, di Urban pro, dell'Urban center, del Piano spiagge e del Piano strutturale comunale. Tutti programmi urbani che sono stati presentati ieri a Roma nel corso della Giornata nazionale per l'avvio della sperimentazione su rigenerazione urbana e nuove prassi urbanistiche indetta da Confcommercio ed Anci.Il forum ha fatto registrare la presenza di esponenti del governo, del Parlamento europeo, del presidente nazionale di Confcommercio Carlo Sangalli, del presidente Anci Piero Fassino.

 

contarino confcommercio2Una giornata che, fra l'altro, ha visto Crotone tra i Comuni protagonisti attraverso la partecipazione del presidente di Confcommercio Alfio Pugliese e lo stesso assessore Contarino. Nel corso della conferenza stampa odierna, l'assessore Contarino, il presidente Pugliese e il direttore Ferrarelli hanno presentato il protocollo di intesa sottoscritto tra Anci nazionale e Confcommercio – Imprese per l'Italia finalizzato all'avvio della sperimentazione su rigenerazione urbana e nuove prassi urbanistiche che prevede attività che coinvolgono, tra gli altri, anche la città di Crotone.

 

«Il protocollo - spiega una nota dell'assessorato all'Urbanistica del Comune - si pone l'obiettivo di avviare, a livello nazionale ed europeo, azioni di promozione della dimensione urbana della politiche comunitarie applicando con efficacia il principio di partenariato. I risultati che si intendono ottenere, in sintonia con gli obiettivi della strategia europea 2020, sono la riqualificazione e la rigenerazione sociale ed economica delle aree urbane, al fine di arrestare i fenomeni di desertificazione e le conseguenti ricadute negative in ambito ambientale, sociale ed economico. Il programma sperimentale si propone, inoltre, di aumentare la attrattività complessiva del sistema economico delle città, con effetti benefici per quanto attiene la vivibilità dei luoghi e la qualità degli spazi pubblici. Il programma - conclude la nota - prevede inoltre la valorizzazione delle attività specifiche dei territori finalizzate all'attivazione di dinamiche di sviluppo locale sostenibile che favoriscano l'integrazione funzionali tra diversi settori economici».

 

 

 

Pubblicato in Attualita'