fbpx
Venerdì, 21 Giugno 2024

PRIMO PIANO NEWS

flora sculco2«La proposta del Rotary Club di candidare Crotone a capitale italiana della cultura mi vede particolarmente felice e offro subito la mia incondizionata disponibilità a condividere il progetto e tutto ciò che occorre fare per realizzarlo». Lo sostiene la consigliera regionale di 'Calabria in rete' Flora Sculco che ha comunicato il suo apprezzamento nel corso di una telefonata al past president Pasquale Scalise.

 

Per Sculco, «non c'è bisogno di sottolineare le potenzialità di una città che ha una storia plurimillenaria che la rendono unica e straordinariamente suggestiva, né i vantaggi che si avrebbero qualora l'idea trovasse riscontro. La sfida lanciata dal Rotary Crotone - prosegue la consigliera regionale - assume, poi, in questo particolare frangente di difficoltà generale per la Calabria e per territori come il nostro, un valore di enorme rilievo, perche' invita tutti a superare inerzie e rassegnazione e ad unire le energie e le risorse umane di cui disponiamo - conclude Sculco - per trasformare le emergenze in opportunità».

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

salvatore perri«Siamo convinti - scrive il presidente del Rotary Salvatore Perri - che la città di Crotone abbia i requisiti per poter avanzare la propria candidatura a "Capitale italiana della cultura"». Il consiglio direttivo del Rotary Club di Crotone, ha deliberato all'unanimità «in riferimento alla proposta di accogliere ufficialmente la proposta e di esaminare la possibilità di porre la candidatura della città di Crotone a futura capitale italiana per la cultura in considerazione, fra l'altro, del riconoscimento ottenuto in passato di capitale della Magna Graecia rinomata per l'arte, la letteratura, la filosofia, la medicina, lo sport».

 

La proposta era stata avanzata dal past president Pasquale Scalise nella relazione pronunciata in occasione della cerimonia di consegna della 26esima "Targa della Professionalità" assegnata alla Libreria Cerrelli, svoltasi nella sala consiliare del Comune di Crotonelo scorso 28 gennaio. «Tutti i responsabili - esorta il Rotary - del mondo religioso, politico, associativo, culturale, scolastico imprenditoriale, sindacale, nonchè gli organi di stampa e televisivi a ogni livello, sono invitati a manifestare pubblicamente la loro adesione o meno alla iniziativa, inviandone comunicazioni agli indirizzi e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Alla luce dei consensi pubblicati o ricevuti, si interesserà il sindaco del Comune di Crotone a presentare la domanda di candidatura della città a "Capitale Italiana della Cultura" nel rispetto delle norme contenute nel bando diramato dal ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo».

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

rotaryÈ stata conferita a Paolo Cerrelli titolare della storica ed omonima libreria fondata nel 1900 la Targa della professionalità del Rotary club Crotone che è giunta alla sue XXVII edizione. Un commosso ed emozionato Paolo Cerrelli ha ricevuto il riconoscimento del Rotary nel corso della cerimonia che si è tenuta ieri sera nella sala consiliare del Comune di Crotone. Prima della cerimonia di consegna il programma si è sviluppato con il saluto presidente del Rotary club Crotone Salvatore Perri e del vicesindaco di Crotone Mario Megna. Sono seguiti gli interventi di Francesco Vignis portavoce del sindaco, di Pasquale Scalise presidente 2016/2017 del Rotary Club Crotone, di Alfredo Focà past governor Distretto 2100. Le conclusioni sono state affidate all'assistente del governatore Rocco De Rito. La libreria Cerrelli è stata fondata nel lontano 1900 da Giuseppe che ebbe l'intuizione di aprire la prima cartolibreria a Crotone, dove, da lì a poco, si sarebbero istituite sia diverse scuole di primo e secondo grado, sia tecniche come l'Istituto tecnico industriale Guido Donegani, fucina di avanguardia di chimici che sarebbero confluiti poi all'interno delle due grandi fabbriche Montedison e Pertusola, o come il liceo classico "Pitagora" che finalmente consentiva l'accesso alle facoltà universitarie alle giovani generazioni crotonesi. Per il primo ventennio del '900 la cartolibreria Cerrelli fu l'unico punto di riferimento di diverse generazioni di studenti, dove trovavano, oltre al materiale di cartoleria, anche i primi testi scolastici stampati dalle case editrici. Con l'innalzamento dell'istruzione cominciarono le richieste dei testi di poesia, narrativa e saggistica e fu in questo frangente che Giuseppe, unitamente al figlio Goffredo, decisero di incrementare l'offerta dei libri per soddisfare la maggiore richiesta culturale. Negli anni cinquanta Crotone vide la nascita dell'omonimo Premio Letterario. La libreria Cerrelli offrì il suo supporto allestendo l'esposizione dei testi dei vari autori e dei prestigiosi intellettuali che componevano la giuria. Nel loro tempo libero Sciascia, Ungaretti, Gadda, La Cava, Rosario Villari, Bassani, Davide Lajolo, Moravia, Maria Corti, Repaci, Zanotti -Bianco, De Benedetti, Pasolini sostavano alla libreria Cerrelli dove avveniva spesso un vivace scambio culturale. Con Paolo Cerrelli, che rappresenta la terza generazione di librai, all'interno della libreria è iniziata una vera e propria attività culturale interamente autofinanziata. Da 30 anni la saletta della libreria è diventata luogo di proposta culturale, che offre presentazioni di libri, proposte musicali, mostre fotografiche. Le rassegne "Musica e cultura in libreria" e "Incontro con l'autore" sono diventati appuntamenti attesi e frequentati da molti crotonesi di ogni fascia di età. In questi anni la libreria Cerrelli ha avuto il piacere di ospitare scrittori e saggisti come Corrado Augias, Mario Fortunato, Stefano Tassinari, Antonello Caporale, Vito Teti, il filosofo Gianni Vattimo, Mario Capanna, Grazia Francescato, le docenti Unical Marta Petrusewicz, Renate Siebert e Anna Salvo. Da citare le presentazioni dei libri di Enrico Montesano e di un mito della canzone italiana come Rita Pavone. Discorso a parte merita il nostro Carmine Abate seguito fin dai tempi dei "germanesi". E' stato un onore per Paolo Cerrelli proporre i suoi primi romanzi e vedere dopo anni il successo conquistato con il premio Campiello. La proposta culturale ha visto in questi anni un susseguirsi di numerosi scrittori calabresi di grande spessore come Francesco Bevilacqua e il collettivo "Lou Palanca". Non solo, la libreria Cerrelli è stata attenta anche ai giovani scrittori esordienti dando loro l'opportunità di presentare e discutere con il pubblico della propria opera. La competenza e la passione per la musica di Paolo Cerrelli hanno fatto nascere da 20 anni a questa parte una rassegna di successo come "Musica e cultura in libreria, che ha visto la partecipazione di musicisti di ogni luogo di Italia. Motivi di soddisfazione sono stati i riconoscimenti da parte dell'Università della Tuscia nella persona del rettore con un encomio solenne, il rettore si è trovato presente tra il pubblico durante un evento culturale e il riconoscimento da parte della Camera di Commercio di Crotone per la ventennale attività culturale. Diverse sono state le "contaminazioni culturali" che la libreria Cerrelli ha operato nella città di Crotone organizzando concerti nelle piazze storiche di Crotone come Piazza Immacolata e Piazza Umberto I ma anche al Molo foraneo per lo Yachting club Crotone, alla Lega Navale, al Circolo velico e nel Museo di Crotone con l'evento "Hera/Ora" Manifestazione che hanno visto la partecipazione di migliaia di crotonesi.

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

Domenica 12 luglio 2015 nella cornice del Lido degli Scogli si è concretizzato, con la cerimonia del passaggio delle consegne, l'inizio dell'anno sociale 2015/2016 del Club Rotary di Crotone con la nomina del presidente nella figura di Salvatore Perri. Al tavolo presidenziale sono intervenuti: Rocco de Rito (assistente governatore), Tatjana Grubler (assistente governatore 2014/2015), Ubaldo Prati (past president), Patrizia Malena (segretario C.R.C. 2014/2015) e Vittoria Zurlo (segretario C.R.C. 2015/2016) ed Orscelik Balkan Trustee ( Rotary Foundation Istabul Karakoy). Il presidente nel suo discorso ha trattato la tematica dell'essere "dono nel mondo". «Essere dono - ha spiegato - significa donare i propri talenti, le proprie capacità qualunque esse siano e le proprie conoscenze al servizio della comunità, ed il Rotary deve farsi strumento di tale attuazione Mettendo la propria professionalità al servizio degli altri».

 

CONSIGLIO DIRETTIVO 2015/2016

 

PRESIDENTE 2015/2016: SALVATORE PERRI

PRESIDENTE INCOMING 2016/2017: PATRIZIA MALENA

I VICE PRESIDENTE / PRESIDENTE ELETTO 2017/2018:

PAST PRESIDENT: UBALDO PRATI

SEGRETARIO: VITTORIA ZURLO

SEGRETARIO ESECUTIVO: DAVIDE SOTTILE

PREFETTO: ERNESTA SILIPO

TESORIERE: MASSIMO MAZZA

CONSIGLIERI: SALVATORE AMMIRATI

CONSIGLIERI: GIOVANNI MAZZEI

CONSIGLIERI: STEFANO GIUSTI

CONSIGLIERI: GIULIO CAPOCASALE

CONSIGLIERI: GIUSEPPE F. PISCITELLI

CONSIGLIERI: GIANLUCA ROMANO'

CONSIGLIERE PAST PRESIDENT: MICHELE LUCENTE

CONSIGLIERE PAST PRESIDENT: FRANCO FERRARO

CONSIGLIERE PAST PRESIDENT: PASQUALE SCALISE

CONSIGLIERE PAST PRESIDENT: SALVATORE FOTI

CONSIGLIERE PAST PRESIDENT: ROCCO ENRICO ROMANO'

 

COMMISSIONI

AMMINISTRAZIONE DEL CLUB: FERNANDO AMENDOLA

EFFETTIVO: GIORGIO ALOISIO/FRANCO SILIPO

TARGA PROFESSIONALITA': ANTONIO PALOMBI

PUBBLICHE RELAZIONI: EMMA ROCCA

PROGETTI DI SERVIZIO: ANTONIO TOTO' AMORUSO

FONDAZIONE ROTARY: MARIO CARRATELLI

PREMIO PUCCIARELLI: SABRINA GENTILE

DELEGATO ROTARACT ED INTERACT: ROCCO ENRICO ROMANO'

DELEGATO WEB: ALESSANDRO TASSONE

Pubblicato in Attualita'
Pagina 4 di 4