Martedì, 14 Luglio 2020

SPORT NEWS

Cinquant’anni di “Us Isola”: arriva un libro e una festa il Primo maggio per celebrare la storica promozione in Serie D della squadra di calcio

Posted On Giovedì, 27 Aprile 2017 18:06 Scritto da

isola calcio polisportiva festeggiamentiCinquant’anni di “Us Isola”! Nell’estate del 1966 nasceva l’Unione Sportiva Isola Capo Rizzuto, grazie all’impegno di un gruppo di soci tra cui il geometra Antonio Foresta e il dottore Salvatore Vercillo. Sono passati quasi 51 anni da quell’estate e il nome di quella società continua ad onorare la città nel mondo calcistico, con gli stessi colori, con la stessa passione, con lo stesso numero di matricola, quel 23560 che ormai è entrato a far parte della storia. Una matricola vecchia 50 anni. In questo tempo mai la società si è sciolta, mai è stato saltato un campionato, 50 anni consecutivi di passione giallorossa. Grazie a questa continuità l’Isola è oggi la quarta squadra più antica della Regione, comprendendo anche le squadre professionistiche, dietro soltanto a Belvedere Marittimo, Brancaleone e Gioiosa Jonica. In questo mezzo secolo tanti sono stati i calciatori che hanno vestito la casacca giallorossa, tanti gli allenatori che l’hanno guidata insieme ai loro collaboratori, e tanti sono anche i dirigenti che in ogni grado si sono impegnati per far si questa società restasse sempre in piedi. A motivo di tutto ciò, la Polisportiva Isola Capo Rizzuto ha organizzato una giornata ad hoc dedicata alla compagine giallorossa, presieduta oggi da Leonardo Sacco. L’evento si terrà lunedì Primo maggio, ore 17.30, presso il centro sportivo “Don Giovanni Battista Caproni”, alle spalle di piazza Duomo, a Isola Capo Rizzuto. Nel corso della manifestazione sarà prima presentato il libro “Una passione lunga 50 anni”, a seguire saranno premiati diversi personaggi storici del squadra isolitana e, infine, un ricco buffet allieterà i presenti. Un premio particolare, ovviamente, sarà consegnato anche alla squadra attuale, che per i 50 anni ha voluto fare un regalo speciale alla storia di questa società: la promozione in Serie D. La società si scusa per non essere riuscita a invitare singolarmente ogni protagonista di questa storia, in 50 anni sono stati troppi e sarebbe stato impossibile contattarli tutti. Per tanto, approfittando di questo spazio, estendiamo l’invito a tutti coloro che negli anni hanno fatto parte di questa società: dirigenti, calciatori, allenatori, preparatori e quant’altro.