Sei qui: HomeSPORTConsorzio Daippo risconsegna la Piscina olimpionica al Comune. Consigliere Procopio: «Sindaco e giunta intervengano»

Consorzio Daippo risconsegna la Piscina olimpionica al Comune. Consigliere Procopio: «Sindaco e giunta intervengano» In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Sport Venerdì, 09 Agosto 2019 17:14

piscina olimpionica«In data odierna – informa una nota – le società sportive dilettantistiche Kroton Nuoto, Lacinia nuoto, Libertas Mako nuoto Ssd a R.L. e Nuoto Libertas, tutte facenti parte del Consorzio Daippo, affidatario in virtù della convenzione regionale numero 876 del 10 dicembre 2018, hanno consegnato l’impianto Piscina olimpionica all’Amministrazione comunale di Crotone, nel rispetto delle previsioni della citata convenzione. Da questo momento, pertanto, l’Amministrazione comunale è titolare, in possesso e custodia, dell’impianto e relative attrezzature in esso contenute come da apposito verbale di verifica e consistenza sottoscritto tra le parti. Si auspica che l’Amministrazione comunale possa, in tempi rapidi, determinarsi per la riapertura dell’impianto, al fine di consentirne la fruizione a utenti e società sportive, stante, peraltro, gli imminenti impegni sportivi in ambito nazionale ai quali le società sportive saranno tenute a partecipare. E’ utile rammentare che il gestore uscente ha consentito, attraverso i servizi offerti ai propri fruitori, quale divulgazione dello sport, integrazione sociale e il raggiungimento di risultati sportivi ai massimi livelli nazionali, mai raggiunti fino ad ora, contribuendo a rendere fattivamente Crotone Città dello sport».
Il consigliere comunale di "Crotone bene Comune", Giovanni Procopio, ha diffuso nel merito una nota in cui scrive: «A seguito del comunicato stampa diffuso dal consorzio Daippo gestore della piscina olimpica della città di Crotone (o meglio ex gestore perché ormai come da loro annunciato alle condizione date non vi sono più i presupposti per continuare nella loro attività) mi permetto di fare alcune osservazioni. Da cittadino. E da consigliere comunale. Questa situazione a mio parere e divenuta ormai incresciosa e squalificante per la nostra città e i tanti ragazzi e ragazze che di quella piscina ne fanno uso quotidiano (alcuni di loro sono dei veri e propri atleti). Come si è arrivati a tanto e come si è potuto arrivare a tanto dopo che lo stesso consiglio comunale si era pronunciato favorevolmente ad approvare il nuovo regolamento per far in modo che si potesse fare il bando di gara per un affidamento definitivo e mettere la parola fine. Come è stato possibile arrivare a questa decisione? E mi chiedo ancora che senso ha andare avanti così? Che senso ha produrre procedimenti amministrativi quando questi atti vengono fatte solo per produrre carte? Nella mia qualità di consigliere comunale chiedo pubblicamente al sindaco e agli assessori competenti di prendere subito in esame questa situazione e di tracciare una volta per tutte la strada da percorrere. Senza infingimenti. E senza intoppi. Non si può continuare a parlare di cultura, di turismo, di sport e di Crotone come una città di mare quando poi si finisce per chiudere una realtà come la piscina olimpionica, che è una struttura al servizio non solo di Crotone ma dell'intero territorio provinciale. Chiusura che, e dispiace ammetterlo, è una sconfitta sociale e culturale per l'intera comunità. A cui ci auguriamo non si aggiunga nei prossimi giorni la beffa di veder vandalizzata quella struttura così bella ed utile».

 

 

 

Ultima modifica il Venerdì, 09 Agosto 2019 17:24
Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

Corriere dello Sport di oggi

corriere dello sport di oggi

Gazzetta dello Sport di oggi gazzetta dello sport di oggi

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".