Sei qui: HomeSPORTDomani al via la ''Crotone International Carnival Race'': presentato il programma delle iniziative che andranno avanti fino al 10 marzo

Domani al via la ''Crotone International Carnival Race'': presentato il programma delle iniziative che andranno avanti fino al 10 marzo In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Sport Venerdì, 01 Marzo 2019 19:10

carnival race presentazioneLa città di Crotone si conferma capitale della vela giovanile nel Mediterraneo. La BPER Banca Crotone International Carnival Race, giunta alla quarta edizione, che ha inizio domani 2 marzo, è divenuta ormai un evento consolidato che unisce sport, nella città dell’eroe olimpico Milone, cultura del mare, nel cuore della Magna Grecia, musica, nella patria di Rino Gaetano, libri, nella regione di Mimmo Gangemi, Carmine Abate, Domenico Dara, Gioacchino Criaco, cibo, nella terra delle eccellenze enogastronomiche quali ’nduja, bergamotto, pecorino, colatura di alici, vino Cirò. Ma quest’anno, in riva allo Jonio, dal 2 al 10 marzo, si terrà un’inedita extended version.
Lo ha spiegato bene il Club Velico Crotone nella conferenza di presentazione della BPER Banca Carnival Week 2019, svoltasi giovedì 28 febbraio nella Sala Milone della BPER: dopo la regata, che si terrà dal 2 al 5 marzo, nelle stesse acque si allenerà la Nazionale Italiana under 15, dal 6 all’8 marzo, prima del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport, nelle giornate del 9 e 10 marzo. Dunque, dieci giorni di vela che, come ha sottolineato Alfonso Valenti, vicepresidente della Federazione Italiana Vela sezione Calabria e Basilicata, hanno richiamato in Calabria ben quattrocento giovani atleti provenienti da undici nazioni, tra cui, oltre l’Italia, Malta, Croazia, Olanda, Israele, Svizzera, Spagna, Germania.
“Grazie alla sinergia con istituzioni e associazioni, il progetto affonda sempre più le radici nel territorio e si consolida rivelandosi un efficace strumento di marketing per raccontare, d’intesa con la Regione Calabria, il brand Crotone e il brand Calabria oltre i confini regionali” ha affermato il presidente Francesco Verri annunciando con orgoglio che, con le grandi manifestazioni in programma nel 2019, tra cui il Campionato Italiano Assoluto di Vela d’altura, dal 2013 sono state disputate ben 19 regate. Ma non è solo una questione di numeri, il festival invernale della vela giovanile targato BPER, come dichiarato anche dall’assessore allo sport Giuseppe Frisenda, “è ormai un appuntamento importante per rimettere in moto l’economia di una città con vocazione turistica in un mese di bassissima stagione”. Un fenomeno che riguarda tutta la comunità: istituzioni, autorità, associazioni di categoria, ordini professionali, tra cui gli architetti protagonisti di un evento nel locale “Joseph” nel centro cittadino, scuole, partner, sponsor, cittadini. Centinaia, appunto, i soggetti coinvolti nell’organizzazione e migliaia le persone che partecipano, vivono, credono in questo movimento che sta riconfigurando Crotone nell’immaginario collettivo partendo dalla natura, dal suo mare e dalla sua storia. Decine i protocolli d’intesa, collaborazioni e sponsorizzazioni: decisiva BPER Banca che, come ha affermato Salvatore Pulignano, direttore territoriale Mezzogiorno, “non rappresenta solo uno sponsor ma il protagonista di una collaborazione sinergica che offre l’opportunità di veicolare cultura e conoscenza mettendo le comunità al centro di flussi economici”. Temi, questi, ripresi anche da Vincenzo Brattoli, responsabile marketing di Audi Zentrum Lamezia, Rende e Reggio Calabria, convinto sponsor del progetto.
carnival race presentazione pubblicoAgli importanti momenti sportivi il circolo velico crotonese ha affiancato anche notevoli eventi culturali, tra cui “In cielo e in terra”, il nuovo spettacolo teatrale dell’attore crotonese Carlo Gallo, che si terrà lunedì 4 marzo presso il Museo di Pitagora, gestito dal Consorzio Jobel, partner fondamentale dell’evento; la presentazione del libro “Abbiamo toccato le stelle”di Riccardo Gazzaniga che, dopo una tappa anche a Catanzaro e Cosenza, domenica 3 marzo farà sognare soprattutto i più giovani con storie di campioni presso la Sala Milone di Bper; il concerto “Dall’antica Grecia alla moderna espressione vocale” a cura dell’Orchestra “Orfeo Stillo”, che si esibirà, sabato 9 marzo, nell’Auditorium dell’Istituto “Pertini”; la cena letteraria “Grandi scrittori&Grandi chef” con lo chef stellato Luca Abbruzzino e lo scrittore Carmine Abate presso la club house “Le Stanze del Porto Vecchio”, che, domenica 10 marzo, suggellerà la BPER Banca Crotone International Carnival Race.
Il calendario prestigioso, arricchito da momenti di intrattenimento mattutino in area di regata, tra cui il flashmob poetico a cura dell’associazione Mutamenti e la merenda “Mulinum” con l’imprenditore agricolo Stefano Caccavari, ma anche serali nei locali cittadini Joseph, Caffè Italia, The Maida e Marà Bistrò, è stato illustrato da Paola Proto, presidente del My Club Velico Crotone, che ha manifestato l’ambizione della società sportiva crotonese di ispirarsi al modello della celebre Barcolana di Trieste. Ha sottolineato, inoltre, l’importante contributo della Camera di Commercio di Crotone, dichiaratasi, nelle persone del presidente Alfio Pugliese e del segretario generale Paola Sabella, soddisfatta di aver creato un network tra soggetti pubblici e privati, annunciando che tale attività rientrerà in un più ampio progetto culturale, in cui l’ente camerale crotonese coordina la filiera dell’artigianato artistico in sinergia con Camere di Commercio internazionali.
Nella stessa settimana, dal 5 al 10 marzo, si avrà la possibilità di visitare gratuitamente i musei cittadini, grazie alla felice coincidenza con l’iniziativa del Ministero dei Beni Culturali, ricordata da Gregorio Aversa, direttore dei Musei Archeologici di Crotone e Capo Colonna, ma vi saranno anche spazi a disposizione delle scuole, come sottolineato dalla dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Rosanna Barbieri, e attività per i bambini più piccoli a cura dell’associazione “Noi mamme e bebè”.
Inoltre, il Club Velico Crotone mantiene alta l’attenzione anche sulla salute: nel programma è stato inserito il progetto “Gente da mare” promosso dall’ASP di Crotone, rappresentata dal dott. Salvatore Pacenza, con altri partner tra cui la casa farmaceutica Lilly, per sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza di un corretto stile di vita per contrastare diabete e obesità. Durante la settimana, il personale del servizio di diabetologia del nosocomio crotonese allestirà sul porto turistico stand con materiale didattico sul diabete pediatrico, sulla corretta alimentazione con il supporto di un dietista, sull’importanza dell’attività fisica con la testimonianza di atleti.
“Grazie anche ad eventi di tale caratura, stiamo portando avanti l’impegno di tornare ad essere terra di libero incontro e confronto tra civiltà, di amore per il sapere e per la cultura, di eccellenze sportive, artistiche ed enogastronomiche” hanno concluso Salvatore Gaetano, Iolanda Turrà, Gianluca Ruperto e il giovane Rudy Sacco, dirigenti del Club Velico Crotone, augurando buon vento agli atleti, alla città di Crotone affinché sia pronta anche quest’anno a cavalcare l’onda del successo.

 

 

 

 

 

Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Corriere dello Sport di oggi

corriere dello sport di oggi

Gazzetta dello Sport di oggi gazzetta dello sport di oggi

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".