Lunedì, 01 Marzo 2021

 

 

SPORT NEWS

Il Crotone cede il passo anche al Sassuolo: crisi nera per Stroppa

Posted On Domenica, 14 Febbraio 2021 20:02 Scritto da Giuseppe Livadoti

Serie A 22esima giornata l Nulla di nuovo dall’Ezio Scida: il Crotone continua a perdere, le squadre ospiti vincono. Il Sassuolo torna al successo dopo cinque giornate. Pitagorici che accumulano la settima sconfitta casalinga ed un totale di cinquantadue gol. Retrocessione sempre più vicina.

Tabellino.

Crotone 1

Sassuolo 2

Marcatori: Berardi 14°, Ounas 26°, Caputo ( R ) 47°

Crotone (3-5-2): Cordaz, Djidji, Golemic, Luperto, Pereira, Messias, Petriccione (Vulic), Zanellato, Reca (Simy), Ounas (Rispoli), Di Carmine (Riviere). All. Stroppa

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli, Muldur, Marlon, Peluso, Rogerio, Locatelli, Magnanelli (Obiang), Berardi, Lopez (Traoré), Duricic, Caputo (Defrel). All. De Zerbi

Arbitro: Ivano Pezzuto di Lecce

Assistenti lungo le fasce: Del Giovane – Saccenti

Quarto giudice a bordo campo:Ivan Robilotta di Sala Consilina

Var: Di Bello – Avar: Longo

Ammoniti:Peluso

Angoli: 7 a 6 per il Crotone

Recupero:2 e 5 minuti

La partita. Calcio d’inizio ad opera del Sassuolo con Caputo nella serata tra le più fredde con forte vento e qualche spruzzata di neve. Parte bene il Crotone e si guadagna subito una punizione dal limite per fallo di Berardi su Zanellato. Forza le ripartenze la squadra ospite con Lopez sulla sinistra e Locatelli a centrocampo. Pitagorici impacciati a centrocampo con Petriccione e Zanellato e con qualche errore di troppo in difesa. Minuto quattordici Berardi porta in vantaggio il Sassuolo con un buon tiro da fuori area e pallone che si insacca alla sinistra di Cordaz. Per l’occasione il marcatore ha goduto di troppa liberta nel portare a termine l’azione. Soffre il Crotone a centrocampo e in difesa, Messias e Ounas sorvegliati speciali non producono il solito gioco che mette in difficoltà gli avversari. Minuto ventisei pareggio del Crotone con Ounas. Il pitagorico dopo aver effettuato un assolo e giunto in area, di destro batte Consigli. Primo gol con la maglia rossoblù, quarto in serie A. partita piacevole con gioco maschio contenuto nella sportività. Minuto trentasette Djuricic da dentro l’area sbaglia il raddoppio (errore della difesa locale). Quarantesimo Consigli respinge in area su Pereira mandando il pallone in angolo. Un minuto dopo Di Carmine porta in vantaggio il Crotone di testa dopo aver ricevuto l’assist da Ounas ma il Var annulla per fallo di Zanellato su Consigli.

Ripresa che vede il Sassuolo passare in vantaggio al minuto quarantasette in seguito ad un rigore concesso per fallo di Golemic su Caputo e realizzato dallo stesso giocatore che ha subito il fallo. Giocano sul velluto gli emiliani senza particolare resistenza a centrocampo da parte degli avversari. Una condizione che consente di cercare la terza rete. S’intravede il solito Crotone che non regge il ritmo dell’intero incontro. Fuori Petriccione (inesistente finché in campo) sostituito da Vulic con l’intento da parte di Stroppa di migliorare la spinta offensiva. Minuto settanta, Pereira dopo aver ricevuto da parte di Ounas un ottimo assist in area di rigore, sbaglia la facile conclusione a rete. Le solite sostituzioni di Stroppa a risultato compromesso hanno riguardato l’ingresso di Riviere per Di Carmine (l’attaccante mai in partita in fatto di azioni da gol) e Simy per Reca, anche quest’ultimo una meteora finché in campo.

Il commento. La rinascita del Crotone attesa contro il Sassuolo dopo le ultime tre sconfitte consecutive (15 dall’inizio della stagione) si è tramutata in un altro debacle. Gli Squali non tornano al successo nel momento clou del campionato, quando un’altra battuta d’arresto avrebbe potuto significare il definitivo congedo dalla massima serie e, con ogni probabilità, l’interruzione del rapporto tra tecnico e società. La prestazione fatta contro gli uomini di mister De Zerbi non ha ridato il giusto entusiasmo all’intero ambiente per guardare con più fiducia il prosieguo del campionato. Già in precedenza era stato detto che la salvezza del Crotone doveva concretizzarsi con le partite casalinghe e contro il Sassuolo, giunto allo Scida a digiuno di vittorie da cinque giornate (3 sconfitte, 2 pareggi) è arrivata un’altra sconfitta. La presenza per fine squalifica nell’undici iniziale di Messias schierato mezzala in sostituzione di Benali infortunato (elongazione agli adduttori della coscia destra), Pereira esterno destro in sostituzione di Rispoli, e Petriccione (tornato fin dall’inizio dopo otto partite) in sostituzione di Vulic, non ha sortito il giusto contributo per la conquista dei tre punti. Messias non è stato il solito giocatore che rappresenta una garanzia in ogni zona del campo. Ounas soltanto il merito del gol. Difesa il solito dramma ed i cinquantadue gol subiti lo confermano. In queste condizioni quali provvedimenti ci saranno in casa del Crotone quando mancano sedici partite alla conclusione del campionato? In settimana se ne saprà di più. Ospiti senza lo squalificato difensore centrale Ferrari sostituito da Peluso e con l’ingresso fin dall’inizio di Magnanelli, Berardi, Lopez, al posto rispettivamente di Obiang, Traoré, Boga. Sassuolo a quota trentaquattro punti, ma ciò che più conta per mister De Zerbi, aver trovato la soluzione ai cinque risultati negativi di seguito. Prossima partita dei pitagorici in trasferta contro la Juventus, un sollievo per la squadra di mister Pirlo dopola sconfitta subita contro il Napoli.