Martedì, 22 Settembre 2020

SPORT NEWS

Il mondo del calcio femminile crotonese in lutto: si e' spenta a soli 51 anni Giovannella De Cicco

Posted On Giovedì, 26 Maggio 2016 20:23 Scritto da

giovannella decicco tesserinoIl mondo del calcio crotonese è in lutto. Si sono celebrati, infatti, oggi presso la parrocchia di San Paolo i funerali di Giovanna De Cicco, ex portiere della squadra femminile dell'S.S. Crotone, formazione in cui militò nei primi anni ottanta. La donna è deceduta prematuramente a soli 51 anni, a causa di un male incurabile. Giovannella De Cicco era definita dalla campagne di squadra "una ribelle dal cuore grande". La loro è stata un'amicizia condivisa poi nel corso degli anni, al di là del rettangolo di gioco, durata fino all'ultimo viaggio di Giovannella. Lei era primo portiere della S.S. Crotone, prima squadra di calcio femminile a Crotone presieduta da sempre da Michele Alampi ed allenata da mister Isidoro Crocé. Quattro anni a difendere la porta della S.S. Crotone in serie C (due campionati), poi altri due campionati in serie B quelli disputati da Giovannella in rossoblù.

 

squadra calcio femminile crotoneLa squadra si sciolse dopo quest’ultima esperienza per mancanza di fondi. Una carriera prestigiosa, intrapresa senza alcuna esperienza, ma con grande passione per il calcio e con la grinta giusta per affrontare il terreno di gioco. Il calcio poteva fare parte della sua vita calcistica per lunghi anni e a grandi livelli. La convocazione in Nazionale e l'ingaggio da parte del Foggia calcio che lei rifiutò per evitare il trasferimento da Crotone, i tasselli importanti che avrebbero formato il mosaico della carriera calcistica. Una carriera comunque importante nel mondo del calcio femminile che lei, però, ha sempre considerato soltanto una passione. Quando la intervistammo per il nostro giornale ci ricordò un simpatico aneddoto accaduto durante una partita: «Era il periodo migliore della nostra giovinezza – ci dichiarò – con il calcio abbiamo trascorso anni bellissimi, eravamo un’unica famiglia in campo e fuori. In occasione di una partita - ricordò allora Giovannella - decidemmo di boicottare il risultato per solidarizzare con chi era rimasta fuori squadra. In campo non attuammo lo sciopero per il forte attaccamento alla squadra». Altro evento importante nella carriera calcistica di Giovannella du in occasione dell’incontro in trasferta con l’Urbe Lazio. In quella partita Giovannella parò l’impossibile e consentì al Crotone di vincere l’incontro con il gol realizzato da Caputo su calcio di punizione. L’autrice del gol in seguito ad incidente stradale perse anche lei prematuramente la vita. Il male del secolo, che continua a mietere vittime indipendentemente dall’età e dal sesso, non l’ha risparmiata ed ancora giovanissima l’ha strappata alla vita.