Sei qui: HomeSPORTPallanuoto, la Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone punta in alto per la prossima stagione e sogna una storica promozione in serie A

Pallanuoto, la Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone punta in alto per la prossima stagione e sogna una storica promozione in serie A

Scritto da  Pubblicato in Sport Venerdì, 26 Gennaio 2018 19:33

presentazione metal carpenteria rari nantesAl via la nuova stagione della Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone. Migliorare il piazzamento dello scorso anno e tentare l’accesso ai play-off per la promozione in serie A. Questo l’ambizioso obiettivo con il quale è iniziato sabato scorso il campionato di serie B della Pallanuoto Crotone, la storica squadra della Rari Nantes, guidata anche quest’anno da Francesco Arcuri e che ha già dominato alla grande nella prima partita di campionato, vinta a Palermo contro il forte Cus.
Tantissime le novità di quest’anno, a cominciare dal main sponsor: la Metal Carpenteria che da proprio il nome alla squadra. Ma la lista di coloro che hanno deciso di sostenere le gesta degli atleti di mister Arcuri è più lunga: FORD Vumbaca Group S.p.A. e Tecnimp (Sponsor ufficiale), ZEUS SPORT (fornitore materiale ed attrezzature tecniche), Ninerallo srl, dott. Elia Diaco angiologia e medicina vascolare. Ma un ringraziamento speciale va anche a Easy Social job Factory, SFG srlu servizi fiduciari, Trony Crotone, Piservice, La drummeria, B&B il Nido, Eurobiochimica S.r.l. Tornando alla squadra, la rosa ufficiale è stata presentata questo pomeriggio nel corso di una apposita cerimonia che si è svolta presso la sede della Lega Navale di Crotone. Una rosa competitiva, costruita per tentare di vincere in ogni vasca, e che conta qualche nuovo importante innesto come il centrovasca Renè Bezic, 29 anni croato o l’italiano Gabriel Namar, attaccante di 24 anni. Ma che mantiene giocatori noti agli amanti della pallanuoto crotonese che in serie B possono fare la differenza quali Vincenzo Arcuri attaccante e capitano della squadra, il centroboa Francesco Graziani, il portiere Mattia Conti ed il difensore Riccardo Spadafora. A commentare la qualità della rosa è stato proprio l’allenatore Arcuri che ha detto: «Abbiamo costruito una rosa con delle ambizioni, ma preferiamo rimanere con i piedi per terra e pensare partita dopo partita. La gara di domani sarà da sudare fino all’ultimo secondo, come del resto tutte quelle che ci aspettano. Affronteremo il Catania che è una squadra allestita per vincere il campionato. Abbiamo bisogno di tutto l’affetto del nostro pubblico». Alla presentazione della squadra ha partecipato l’assessore allo sport Giuseppe Frisenda, ex atleta e appassionato di pallanuoto: «Per me è veramente importante stasera essere qui – ha ammesso – perché lo sport sta regalando tanto alla città di Crotone e ne vado fiero, soprattutto per il ruolo che ricopro». Il sindaco della città Ugo Pugliese ha voluto dare un incoraggiamento personale a: «Ragazzi portate in alto il nome di Crotone, perché nelle cose brutte il nome di Crotone vola, ed invece dobbiamo impegnarci molto affinché la parte più bella della nostra città venga fuori». Il presidente della società Emilio Ape ha voluto aggiungere: «Non potevo avere compagnia migliore quest’anno, e ringrazio tutti gli sponsor che hanno voluto sostenerci, una cosa per noi fondamentale. Quest’anno abbiamo un obiettivo non facile; l’anno scorso il nostro obiettivo è la salvezza. Ma quest’anno vogliamo fare qualcosa di più. Puntiamo in alto anche se sappiamo bene che le altre società si sono bene attrezzate anche in base al nuovo regolamento che prevede l’accesso ai play-off delle prime quattro squadre». Per gli sponsor Sergio Torromino di Metal Carpenteria ha voluto sottolineare che la vicinanza alla squadra è un omaggio alla città di Crotone e allo sport, e che è un modo per premiare gli atleti del loro impegno e dei loro sacrifici. Sono intervenuti poi Alessandro Marino di Ubi Banca, Salvatore Ranieri di Tecnimp, Matteo Ambrosio di Easy social Job Factory. Il sindaco Ugo Pugliese ha annunciato anche di aver presentato al Coni un progetto da due milioni di euro per la copertura della piscina olimpionica e per la creazione di spalti da mille posti. Daniele Paonessa, delegato Coni ha commentato: «Il progetto c’è, adesso bisogna fare di tutto per ottenere questo importante finanziamento».

 

LA ROSA AL COMPLETO:
Mattia Conti (portiere) 30 anni.
Pasquale Palermo (portiere) 25 anni.
Simone Sibilla (portiere) 18 anni.
Giuseppe Candigliota (difensore) 18 anni.
Bruno Ciligot (difensore) 18 anni
Mattia Cavallaro (difensore) 18 anni
Riccardo Spadafora (centrovasca) 29 anni
Renè Bezic (centrovasca) 29 anni
Daniele Fusto (centrovasca) 24 anni
Paolo Morrone (attaccante Mancino) 24 anni
Matteo Chiodo (attaccante mancino) 18 anni
Cesare Labonia (attaccante) 18 anni
Aldo Amatruda (attaccante) 18 anni
Federico Latanza (attaccante) 18 anni
Vincenzo Arcuri (attaccante) 38 anni
Gabriel Namar (attaccante/Centroboa) 24 anni
Francesco Graziano (Centroboa) 34 anni
Gianmarco Manna (Centroboa) 26 anni
Mario Lucanto (Centroboa) 18 anni
Gianmarco Fusto (Centroboa) 18 anni

 

 

 

Ultima modifica il Venerdì, 26 Gennaio 2018 19:39
Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

Corriere dello Sport di oggi

corriere dello sport di oggi

Gazzetta dello Sport di oggi gazzetta dello sport di oggi

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".