fbpx
Martedì, 21 Maggio 2024

SPORT NEWS

Quarta sconfitta stagionale per il Crotone contro l'Audace Cerignola

Posted On Sabato, 08 Aprile 2023 16:26 Scritto da

Serie C/girone C 36esima giornata│Quarta sconfitta stagionale e prima tra le mura amiche per i rossoblù per opera di un ottimo Cerignola.

Tabellino
Crotone           0
Aud. Cerignola  1
Marcatori: D'Ausilio 85°
Crotone (4-2-3-1): Branduani, Mogos (Calapai), Golemic, Bove, Crialese, Petriccione (Carraro), Vitale, Chirico’, D'Errico (Kargbo), Tribuzzi (D'Ursi), Gomez(Cernigoi). All. Zauli
Aud. Cerignola (3-5-3): Saracco, Allegrini (Olivera), Blondett, Capomaggio, Coccia (Achik), Lancella, Ligi, Malcore (D'Ausilio), Sainz-Maza (Tascone), Russo, Montini (D'Andrea). All. Pazienza
Arbitro: Leonardo Mastrodomenico di Matera
Ass. Gilberto Laghezza di Mestre
Quarto giudice a bordo campo: Riccardo Leotta di Acireale
Ammoniti: Petriccione, Kargbo
Angoli: 4 a 3 per il Crotone
Recupero: 5 minuti
Spettatori: 4.191 euro 16.070,62
Nota: cambio dell’arbitro prima dell’incontro: Mastrodomenico in sostituzione di Mirabella

Il commento La sconfitta casalinga era l’unico risultato che mancava al Crotone in questa stagione. L’Audace Cerignola, ben messa in campo dal tecnico Pazienza, è riuscita nell’impresa di conquistare sul terreno dello Scida l’intero bottino.
Crotone impacciato nell’attesa dei quarti di finale play-off (inizio 7 maggio) e contro l’Audace Cerignola non è riuscito a inanellare la ventiduesima vittoria stagionale.
Sconfitta ottenuta con una formazione che comprendeva gli stessi undicesimi di quella schierata la giornata precedente e questo sarà lo schieramento che mister Zauli intende presentare, al netto di qualche assenza forzata, in occasione degli spareggi promozione.
Di fronte a questo Crotone ce l’ha fatta il Cerignola di mister Pazienza a conquistare il risultato positivo e migliorare la classifica. Pitagorici poco determinati e con molte sbavatura in corso d’opera. Cosa anormale a due giornate dal termine e con il valore tecnico che è loro riconosciuto. Le affermazioni della vigilia di mister Zauli erano state: «Continuare ad aumentare l’autostima con le vittorie, indipendentemente dalla formazione schierata».
Contro il Cerignola, Gomez prima punta e alle sue spalle il trio Chirico’, D’Errico, Tribuzzi. Linea mediana con Petriccione e Vitale a sostenere in fase di ripiegamento il reparto difensivo formato da Mogos a destra, Golemic – Bove centrali, Crialese a sinistra e Branduani, ormai portiere titolare inamovibile, tra i pali. Mister Pazienza ha preferito lasciare fuori D’Ausilio, Ruggiero, Samele e inserire Coccia laterale destro, Sainz-Maza laterale sinistro, Montini punta.

La partita Terzo minuto è Malcore a produrre il primo affondo pericoloso verso la porta di Branduani. Undicesimo minuto ancora Melcore impegna Branduani ad effettuare una parata a terra. Non si fa notare il Crotone per giocate pericolose in area avversaria per mancanza di affondi sulle fasce e in orizzontale. Gomez e Chirico’ assenti nel tiro rete. La nota positiva a favore dei locali al minuto ventitré con Chirico’ che da fuori area, punizione dal limite, manda il pallone a colpire il palo alla destra di Saracco. Dopo questa giocata, il goleador pitagorico (dodici gol) cerca la marcatura con continui tiri dai sedici metri senza centrare la porta. Primo tempo a rete inviolate con un voto più alto a favore degli ospiti. La ripresa non lascia intravedere niente di positivo da parte dei locali, soltanto un continuo correre senza alcuna giocata che abbia impensierito gli ospiti. I continui cambi operati da Zauli non hanno fatto invertire l’arte delle giocate. Si procede alla ricerca del vantaggio ma è il Cerignola al minuto ottantacinque che passa in vantaggio con D’Amelio calciando il pallone da fuori area. Play-off sempre più vicini ma lontano il Crotone per gioco e determinazione.