fbpx
Domenica, 14 Luglio 2024

SPORT NEWS

rari nantes auditore 1975 2016(Foto a colori: Paolo Pulvirenti) È un'attesa che dura da 41 anni. Dopo la storica promozione del Crotone calcio in serie A, un'altra importante promozione potrebbe essere in dirittura d'arrivo per mano della pallanuoto "R.N. Auditore". La squadra del presidente Emilio Ape, infatti, è a un passo dalla promozione in serie B. Un traguardo che, facendo gli scongiuri del caso, potrebbe arrivare dopo 41 anni. Era il 1975, allora, e nella vasca della mitica piscina Coni, in via Molo Sanità, la Rari Nantes Auditore Crotone conquistò la promozione in serie B.

 

rari nantes auditore 1975La permanenza nella categoria superiore, però, durò un solo anno. A causa dell'inidoneità della vasca, la R.N. Auditore fu costretta a giocare l'intero campionato in trasferta. Una penalizzazione che contribuì alla retrocessione in serie C dell'Auditore. Di quella mitica squadra faceva parte Raffaele Ape, Daniele Paonessa, Elio (Lulu) Corigliano, Vincenzo Foglia, Nicola Morace, Eugenio Corradino Amatruda, Emilio Ape, Francesco Carcea, Alfonso Amatruda, Francesco Giuda, Paolo Cerrelli e Maurizio Barbaro che era il più piccolo della squadra. Allenatore era il grande Mario Casabona di Genova.

 

rari nantes auditore2A distanza di 41 anni, adesso, la R.N. Auditore è chiamata a riscrivere la storia del settebello pitagorico. Sabato prossimo, infatti, si disputerà il terzultimo impegno stagionale che sarà giocato nella Piscina Olimpionica di Crotone alle ore 14. Avversario della capolista R.N. Auditore è il forte Payton Bari secondo in classifica a cinque punti di distanza ma con una partita in meno.

 

Sarà anche un incontro rivincita per il settebello pitagorico che vorrà vendicarsi dell'unica sconfitta (9-7) finora subita proprio contro il Payton Bari in trasferta. Oltre a questo stop, la R.N. Auditore vanta in questo campionato un curriculum di tutto rispetto avendo vinto dieci partite su undici mettendo a segno 152 gol e subendone soltanto 56.

 

checco arcuriNell'assieme si tratta di una formazione composta da under 17 e anche meno giovani, costruita con intelligenza da parte del bravo e preparato tecnico Francesco Arcuri che da due anni è alla guida della prima squadra. Fanno parte della R. N. Auditore: Cortese, Sibilla, (portieri); Candigliota, Fusto, Cavallaro, Bellome, Riganello (difensori); Spadafora, Scorza, Oppodo P. Amatruda (centro vasca); Chiodo, Pantisano A., Arcuri, Graziano, Lucanto, Poerio (centro boa).

 

Spetta ora a questi giovani ripetere dopo quarantuno anni il "miracolo" della promozione in serie B. A differenza di allora (1975) sarà una promozione che non costringerà la squadra a dover emigrare per poter disputare il campionato in casa di serie superiore, in quanto, dopo alcuni decenni, Crotone si è dotata, finalmente, di una vasca Olimpionica dentro la quale è possibile ospitare il campionato di serie B e, volendo, anche di serie A! Ma questi traguardi, si sa a Crotone, si conqustano "a mano a mano".

 

piscina coni4CLASSIFICA DOPO LA 11^ GIORNATA

  1. R.N. Auditore                         Punti 30
  2. Payton Bari                             Punti 25*
  3. Mediterraneo TA                   Punti 19
  4. Sport Project                          Punti 18*
  5. R.N. Taranto 1996                 Punti 16
  6. Fimco Sport                            Punti 13
  7. Bio Sport Conversano           Punti 6
  8. Master Valenzano                  Punti 0

 

(*) Una partita in meno

 rari nantes auditore 1975

 

Pubblicato in Sport

pallanuoto rnauditore 2016 internaContinua la scalata della RN Auditore alla conquista della promozione in serie "B". La formazione crotonese si impone con un sonante 18-2 in casa del Master Valenzano in un incontro senza storia disputato nella piscina comunale di Bari. E' molto difficile giocare contro una squadra così performante. Velocità, tecnica, esperienza e coralità sono il live motive di un gruppo che oramai ha acquisito la mentalità vincente e non patisce lo stress del primato in classifica, un sodalizio che gioca dando spettacolo.

 

Merito di un Tecnico giovane di grande talento e di giocatori seri, impagabili nell'applicazione degli schemi di gioco e di uno "spogliatoio" dove ognuno si sente parte di un progetto ambizioso che forse prenderà forma proprio in questo campionato. Partita a razzo la Rari ha chiuso il primo quarto sul 5-0 con le reti di Amatruda, doppietta, Vincenzo Arcuri, Pantisano e Cavallaro. Stesso copione il secondo tempo, ancora un parziale di 5-1 con tripletta di Scorza e doppietta di Chiodo.

 

Al cambio campo, poco più di un allenamento con una girandola di sostituzioni che però non hanno modificato la qualità complessiva della prestazione. Anche questo un segnale della compattezza tecnica e solidità di tutto l'organico crotonese. Terzo tempo ancora targato Auditore con doppietta di Vincenzo Arcuri e reti di Spadafora e Cavallaro. Ultimo tempo ancora solo Rari ed ancora reti di Arcuri, Spadafora, Poerio, Scorza. Ora si guarda con fiducia al prossimo turno casalingo contro la R.N. Taranto quinta in classifica ed il Bari distante due punti dalla capolista, unico sodalizio avversario nella lotta per la "B", impegnato nella difficile trasferta contro la Fimco Sport.

 

Tabellino.

MASTER VALENZANO                    2

R.N. AUDITORE CROTONE         18

 

R.N. AUDITORE CROTONE: Cortese, Oppido, Amatruda, Arcuri V., Bellone, Candigliota, Riganello, Spadafora, Pantisano, Poerio, Scorza, Chiodo, Cavallaro. Allenatore: Sig. Francesco Arcuri

SSD MASTER VALENZANO: Tangorra, Perchiazzi, Grieco, Cataldo, Roppo, Degioia, Tinella, Prisciantelli, Gigante, Stilla, Pizzutelli, Caringella, Sorrento Allenatore: Sig. De Bellis Michele.


Risultati nona giornata:
Biosport Conversano – Payton Bari = 6 – 9
Sport Project – R.N. Taranto 1996 = 14 – 5
Master Valenzano – R.N. Auditore Crotone = 2 – 18
Mediterraneo Taranto – Fimco Sport = 10 - 5

 

Classifica.
1. R.N. Auditore Punti 24
2. Payton Bari Punti 22
3. Sport Project Punti 18
4. Mediterraneo TA Punti 16
5. R.N. Taranto 1996 Punti 13
6. Fimco Sport Punti 10
7. Bio Sport Conversano Punti 3
8. Master Valenzano Punti 0

 

 

 

Pubblicato in Sport

crotone esultanzaProsegue, nel campionato di serie B, la splendida corsa per il vertice della classifica. Al primo posto c'e' il Crotone, autentica rivelazione del torneo. I pitagorici hanno messo in fila 17 punti, frutto di cinque vittorie in otto giornate. Nel giro di sette giorni, i rossoblù sono chiamati a tre impegni in campionato: Ascoli, Brescia e Pescara. Alle spalle della capolista c'e' una coppia di agguerrite inseguitrici: il Cagliari e il Cesena. Chiudono il podio, alla vigilia della nona giornata, altre due squadre: Spezia e Bari, a braccetto con 14 punti. Il turno numero 9 si apre con due interessanti anticipi, in programma domani: alle 19 il Pescara (12 punti) di Oddo riceve all'Adriatico la Pro Vercelli. Gli abruzzesi non dovrebbero fallire la conquista della vittoria stagionale numero 4. Alle 21 lo stadio Menti ospita la sfida tra il Vicenza e il Novara. Crotone che, come detto, difende la prima posizione. I rossoblu' volano in trasferta, al Del Duca di Ascoli Piceno (10 punti). La partita sarà arbitrata dal signor Rosario Abisso della sezione di Palermo.Verrà coadiuvato da Alessio Tolfo di Pordenone e Daniele Bindoni di Venezia. Il quarto uomo sarà Marco Piccinini di Forlì.Il Bari torna a giocare al San Nicola: i biancorossi pugliesi ospitano la Virtus Entella. Turno casalingo anche per il Brescia: i lombardi proveranno a conquistare l'intera posta in palio nel match contro la Virtus Lanciano.

 

Turno infrasettimanale: il Crotone ospita il Brescia.

Il Football Club Crotone comunica che sono in vendita i biglietti per la garaCrotone-Brescia, turno infrasettimanale valevole per la10ªgiornata del campionatoSerie B Conte.it, in programma martedì 27o ttobre alleore 20:30 alloScida. I canali di vendita sono: sito web www.listicket.com, ricevitorie autorizzate e Call Center, al numero 892.982. La biglietteria ufficiale del Football Club Crotone, situata in via G. Di Vittorio (Bar delle Mimose), sarà aperta lunedì 26 ottobre dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 16 alle 19, e martedì 27dalle ore 9:30 alle 13 e dalle ore 15 alle 21. I tagliandi per il Settore ospiti saranno in vendita fino alleore 19 di lunedì 26 ottobre per i soli possessori di Tessera del tifoso. E’ possibile acquistare e stampare il biglietto per assistere alla partita comodamente da casa attraverso l’Home Ticketing. Basta collegarsi al sito www.lisclick.it, scegliere modalità stampa a casa e seguire tutte le indicazioni. È inoltre possibile acquistare su internet il biglietto e caricare il tagliando sulla propria tessera del tifoso. La società suggerisce di effettuare l’acquisto dei tagliandi non oltre un giorno prima della gara per evitare code o altri problemi che potrebbero rallentare l’emissione del biglietto.

 

 

 

Pubblicato in Sport

Non inganni il punteggio, perché una rimaneggiatissima Puliverde Crotone ha reso la vita difficile ad una comunque più forte Pallamano Noci che ha meritato la vittoria ed il passaggio del turno. Il Crotone si è dovuto inchinare alla strapotenza dei pugliesi, ma, ad onor del vero, c'è anche che la Puliverde è arrivata alla partita più importante della stagione praticamente a pezzi: diversi titolari erano infatti assenti, tra cui anche il forte terzino Perri. È toccato dunque a Pedullà farsi carico della squadra, registrando l'ennesima ottima prestazione, prima di lasciare spazio ai giovanissimi. Per la Puliverde Crotone si chiude così una stagione comunque molto positiva. La squadra ha centrato tutti gli obiettivi prefissati ad inizio stagione: dare spazio agli atleti delle formazioni giovanili e prepararli per un imminente impiego in pianta stabile in prima squadra, mettere in difficoltà le formazioni più blasonate e conquistare un posto per i playoff. La squadra ha fatto parlare di sé in positivo ed ha attirato le attenzioni degli addetti ai lavori, chiudendo il proprio campionato sconfitta da quella che probabilmente sarà la formazione vincitrice dei Playoff.

 

Tabellino.

Pallamano Noci          36

Puliverde Crotone:     18

(risultato pt: 17 ? 10)

 

PALLAMANO NOCI: D?Aprile 1, De Finis 1, De Giorgio F. 2, De Giorgio I. 1, Giannini, Laera A. 6, Laera V. 12, Malena 5, Fasano 1, Parisi, Potone, Guagnano 3, Ritella 2, Spinozza 2. All.: Iaia.

PULIVERDE CROTONE: Cortese, Fiorenza 1, Mariano 1, Vrenna, Pedullà 12, Malerba 1, Palermo 3, Calabrese, De Masi, Maida, Lucente, Villaverde, Galluccio, Lo Guarro. All.: Cusato e Liviera.

 

ARBITRI: Lo Russo e Strippoli

Pubblicato in Sport

pallanuoto simone sibillaVittoria doveva essere e vittoria è stata. Il Lamezia Shark nulla ha potuto contro la squadra crotonese che ha fortemente voluto i tre punti, fondamentali per ritrovare serenità e soprattutto muovere la classifica. Ora l'Auditore è risalita al quarto posto dietro la capolista Taranto, e dopo il Dharma Casamassima e lo Sport Project di Bari. Primo tempo interessante con la formazione lametina molto combattiva ed efficace tanto da chiudere in vantaggio per 2-1 grazie alle reti di Costanzo e del centro boa Giuseppe Frisenda. La Rari a guardare, aspettando il momento utile per cambiare ritmo. Momento arrivato già a metà della seconda frazione di gioco quando lo Shark lentamente ed inesorabilmente, dopo un'altra segnatura di Frisenda, ha cominciato a soffrire la personalità e la tecnica avversaria non riuscendo più inoltre a reggere il ritmo forsennato dato dagli ospiti. Al cambio campo la partita era già praticamente incanalata a favore dell'Auditore. Le reti di Oppido, Amatruda, Arcuri e Riganello (doppietta) infatti, avevano permesso di portarsi sul 6-3. Ultimi due tempi monotoni nella loro evoluzione con l'Auditore padrona incontrastata del campo ed il Lamezia a cercare di limitare i danni. Alla fine da segnalare i debutti del portiere Sibilla (foto), molto bravo e sicuro tra i pali, De Lucia e Marino attenti e concentrati come dei veterani, e le reti per i crotonesi di Arcuri (4), Bellezza (2), Basile, Scorza A., Buzzurro Emanuele (2). Sabato prossimo inizia il girone di ritorno e l'Auditore giochera' tra le mura amiche contro il Fimco Maglie.

 

Tabellino.

LAMEZIA SHARK                             7

R.N. AUDITORE CROTONE         16

 

LAMEZIA SHARK: Muraca, Milano, Rossi, Presta M.L., Presta L., Pechinato, Soranna (4), Quattrone, Costanzo (1), Frisenda (2), Maruca, Sansone, Cerra
Tecnico: Sig. Vincenzo Mirante

 

R.N. AUDITORE CROTONE: Sibilla, Oppido P. (2), Amatruda (1), Arcuri (5), De Lucia, Marino Riganello (2), Bellezza (2), Basile (1), Scorza A. (1), Scorza F., Buzzurro (2), Cavallaro
Tecnico: Sig. Francesco Arcuri

 

Direttore di Gara: Sig. Serrago Francesco di Cosenza

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

Vittoria e sorpasso. Doppio colpo della Metal Carpenteria Crotone che vince senza troppi problemi contro la Costa Viola di Villa San Giovanni per 3-0 e approfitta della sconfitta del Panificio Colacchio contro la Futura Reggio. La squadra di mister Asteriti sale così al quarto posto in classifica, distanziando di due punti proprio in Panificio Colacchio. La prossima gara, ironia della sorte, vedrà confrontarsi quest'ultima squadra proprio con le pitagoriche in un match che è un vero e proprio scontro diretto. Mancano solo quattro partite alla fine della stagione regolare e adesso ogni gara potrebbe essere decisiva per l'assegnazione dei posti nella griglia finale. Tornando invece alla gara di campionato le crotonesi sono partite col freno a mano tirato, sbagliando diverse palle nella prima parte del set. Ha cercato di approfittarne una Costa Viola scesa in campo decisa e determinata e che ha condotto per gran parte del parziale. Dopo il time-out chiamato da mister Asteriti la Metal Carpenteria, spinta dal solito calorosissimo pubblico, ha ingranato la marcia in più e in pochissimo è riuscita prima a ricucire lo svantaggio per poi operare il sorpasso al fotofinish chiudendo il set sul 25-22. Nel secondo set è tutta un'altra storia. Le crotonesi fin da subito fanno capire di voler fare sul serio, gli attacchi di capitan Bitonti, Reale, Debora Cosentino sono imprendibili, Negroni inizia a non dare punti di riferimento e anche i centrali vanno a nozze ad ogni scambio. L'azione più bella e spettacolare le pitagoriche la costruiscono proprio nel secondo set: battuta ospite, ricezione leggermente lunga, Negroni con una magia alza con una mano un primo tempo che Debora Cosentino chiude nei tre metri: roba da stropicciarsi gli occhi. Esplode il pubblico, la Metal Carpenteria va in scioltezza mentre la Costa viola inizia a perdere qualche certezza. Si chiude 25-16. Nel terzo set il copione non cambia più di tanto. In campo per le padrone di casa scende anche Maria Malena che dà il suo contributo con un paio di pezzi di bravura che mandano in tilt la difesa di Villa. La squadra neroverde cerca di rimanere aggrappata al match ma la Metal Carpenteria concede pochissimo e nonostante la resistenza delle avversarie le pitagoriche danno sempre l'impressione di tenere la situazione sotto controllo. Dopo tre match-point sprecati arriva l'attacco vincente che sancisce la fine dell'incontro. La prossima sarà una gara importantissima per le pitagoriche che inizieranno a prepararla fin da subito al massimo delle proprie possibilità. «Oggi – ha dichiarato mister Asteriti a fine gara – abbiamo disputato una buona gara, concedendo qualcosa solamente nel primo set. Per il resto abbiamo sempre controllato senza soffrire, adesso dovremo preparare questo match che per noi è molto importante».

 

La classifica.

Lamezia 62

Palmi 55

Futura Reggio 53

METAL CARPENTERIA 47

Panificio Colacchio 45

Castrovillari 40

Deseta Casa Cosenza 39

Costa Viola 31

Elio Sozzi 23

FIDELIS TORRETTA 16

Paper Moon 13

Sensation 13

G.M. 11

Stella Azzurra 10

 

 

 

Pubblicato in Sport
Pagina 5 di 11