fbpx
Domenica, 14 Luglio 2024

SPORT NEWS

pallanuoto candigliotaContinua la "striscia" positiva dell'Auditore nel Campionato nazionale di pallanuoto della Serie "C". Tre punti che consolidano il recupero della squadra crotonese e che la avvicinano al vertice della classifica. Incontro facile per gli uomini di mister Arcuri contro un Meridiana Taranto, neo promossa, che nulla ha potuto contro l'organizzazione e preparazione dei padroni di casa. Il punteggio ha dimostrato le differenze viste in acqua e hanno confermato la qualità del team pitagorico. Primo tempo abbastanza combattuto con gli ospiti volitivi e spavaldi per cercare di impressionare Pantisano e compagni. Dall'altra parte i crotonesi, subito al massimo per cercare di mettere le "cose in chiaro" con azioni tecnicamente di qualità. A rete Buzzurro, all'esordio, il centro boa Vincenzo Arcuri, il mancino Pantisano con due reti e Candigliota. Secondo tempo con l'Auditore che esprime il massimo per "prendere il largo" ed infatti il Meridiana paga la sua differente qualità atletica e tecnica. Sei a zero il parziale e partita virtualmente chiusa. A segno Pasquale Oppido, Francesco Riganello, straordinario anche in difesa, Ugo Bellezza, Francesco Scorza, anche per lui esordio con goal, ancora Pantisano ed Angelo Scorza. Squadra vivace con una molteplicità di schemi di attacco ai quali il volenteroso Taranto nulla può ed infatti soccombe in maniera netta. Al cambio campo girandola di sostituzioni per i pitagorici che, oramai certi dei tre punti, lasciano spazio agli ospiti che segnano due reti portandosi a quattro segnature. Per la rari invece le reti di Oppido, Buzzurro e Candigliota. Ultima frazione con l'Auditore che riprende a "forare" la porta avversaria sprecando qualche azione di troppo più che altro per un comprensibile calo di concentrazione. Altre sette reti di cui ben quattro del centro boa Angelo Scorza incontenibile, una di Campagna, Vincenzo eFrancesco Arcuri. Buono l'arbitraggio del signor Serrago di Cosenza.

 

 Tabellino.

R.N. AUDITORE CROTONE     22

MERIDIANA TARANTO              5

Parziali: (5-2) (6-0) (4-2) (7-1)

 

R.N. AUDITORE CROTONE: Adamo, Oppido P., Buzzurro, Arcuri V., Arcuri F., Campagna, Riganello, Bellezza, Scorza F, , Pantisano, Scorza A., Candigliota, Forciniti. Tecnico: Sig. Francesco Arcuri

MERIDIANA TARANTO: Solitoc, Aprea, Valloni, Guardasi, Selim, Coletta, Gammino, Dimari, Candia, Lazich, Axo.

 

Direttore di Gara: Sig. Serrago di Cosenza

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

Dopo la vittoria conquistata in casa contro il Ragusa, la New Team a Palermo perde al termine di un incontro combattuto e deciso sul finale da Lombardo. La squadra palermitana vince, ma la New Team vende cara la pelle, la partita finisce 65 a 58. I pitagorici sono agguerriti e galvanizzati dalla vittoria conquistata sette giorni prima contro il Ragusa davanti al pubblico di casa. Dopo l'avvicendamento sulla vittoria crotonese tra il dimissionario Pullano e lo storico coach Maeran, i ragazzi della New Team sembrano aver ritrovato concentrazione, agonismo e voglia di vincere, e contro il Palermo perdono ma giocandosela fino in fondo. Fall, Venuto ed Infelise in forma, consentono alla New Team di arrivare all'intervallo avanti di un punto. Per i siciliani Maritano e Bontempo riportano i biancoverdi avanti. Crotone non molla e risponde con Fall e Venuto: a quattro minuti dalla fine gli ospiti hanno un paio di possessi per raggiungere gli avversari ma la difesa Green stavolta tiene bene e trova con Lombardo e Gullo i punti della sicurezza. Ancora un impegno in trasferta per la New Team il 15 marzo contro l'Amendolia Assicurazioni Milazzo.

 

Tabellino.

Green Basket Palermo               65

New Team Basket Crotone      58
(18-15,14-18,19-14,14-11)


Palermo:Gullo 4,Calò 1,Mantia,Lombardo 16,Forzano 8,Provenzano 4,Trevisano,Maritano 16,Pezzarossa 4,Bontempo 12. All Bonanno
Crotone:Di Vico,Fall 16,Venuto 15,Rotundo 3,Calabretta,Infelise 15,Lo Giacco 9. All Maeran

Arbitri Caci di Gela e Perrone di Mazara

Pubblicato in Sport

pallamano andra calabroPiù che una partita è stata una festa della pallamano. La Puliverde Crotone conferma il pronostico della vigilia e batte agevolmente una volenterosa Handball club Noci (seconda squadra della cittadina pugliese). Non conta il risultato finale di una vittoria comunque scontata. Troppa la differenza tecnica fra le due squadre. Il Crotone nonostante abbia schierato molti giovani è apparso fin da subito squadra più esperta e più organizzata. Il Noci invece ha evidenziato le sue caratteristiche anche al Palakro, squadra volenterosa, ma in fase di costruzione con elementi di prospettiva che possono diventare buoni giocatori. Partita praticamente mai in discussione con la Puliverde che l'ha presa in mano fin dai primi secondi ed ha preso il largo immediatamente controllando poi agevolmente. È stata l'occasione giusta per dare molto spazio ai tantissimi giovani che fanno ormai parte in pianta stabile della prima squadra, ma che trovano pochissimi minuti in partita. Ed allora spezio ed esperienza ai giovanissimi a ragazzi che di solito guardano la partita dagli spalti. Ecco quindi che Andrea Calabrò è sceso in campo per la prima volta in serie B e si è fatto apprezzare per alcuni interventi ed esordio con gol per Silvio Nigro per lui soddisfazione doppia: esordio assoluto nel giorno del suo diciottesimo, poi tante soddisfazioni per tutti. Alla fine sono stati baci e abbracci fra i giocatori in campo che si sono comunque rispettati. La Puliverde ha giocato la sua partita senza umiliare gli avversari. L'Handball club Noci ci ha provato, ma non era certo questa la partita per fare punti. Doveva mettere in vetrina i gioielli migliori e lo ha fatto perché alcuni elementi si sono fatti apprezzare per una buona tecnica. L'entusiasmo della vittoria però è stato smorzato qualche ora dopo perché la morte di Nicola Giaquinta, papà del direttore sportivo Giancarlo Giaquinta e di suo fratello Claudio colonna della pallamano Crotone, ha portato un velo di tristezza. La società si stringe intorno ai due in questo momento difficile e ricorda con affetto Nicola Giaquinta perché è sempre stato vicino alla squadra.

 

Tabellino.

Puliverde Crotone          34

Handball club Noci:       15

(risultato pt: 195)

 

PULIVERDE CROTONE: Lo Guarro, Mariano 3, Vrenna 6, Calabrese 1, Lonetto 5, Pedullà 3, Malerba, Gentile 1, Perri 2, Palermo 6, Villaverde 2, Cusato G. 2, Nigro 3, Calabrò. All.: Cusato A.

HANDBALL CLUB NOCI: Procopio 3, Quarato, Lippolis G. 3, Miccoli 1, Paltrone 7, Lippolis P., Roberto, Grassi 1. All.: Coli.

 

ARBITRI: Pane di Lamezia Terme e Caglioti di Catanzaro

 

 

 

Pubblicato in Sport

Si conferma la bestia nera della Metal Carpenteria Crotone la Eurofiscon Ekuba Palmi che nella sesta giornata di ritorno si impone in casa con il risultato di 3-1. Le ragazze di mister Asteriti hanno concesso qualcosa di troppo in avvio ma la reazione non è mancata anche se alla fine a spuntarla sono state Diago e compagne. Proprio la cubana è stata autrice di un'ottima partita con le pitagoriche che hanno sofferto moltissimo la sua fisicità. Il tecnico crotonese ha dovuto ridisegnare la squadra per cercare di tamponare l'assenza di Rosalba Ceravolo, Asteriti ha provato diverse soluzioni ma nel primo set Palmi ha sempre mostrato l'impressione di tenere la situazione sotto controllo andando a chiudere 25-17. Nel secondo parziale invece la Metal Carpenteria non scende proprio in campo. Fin dai primissimi scambi le crotonesi sbagliano tantissimo in tutti i fondamentali, ne approfitta la Eurofiscon che fa crescere sempre di più il parziale fin quando Asteriti non decide di inserire in campo il blocco delle under 16 a set compromesso e far rifiatare le veterane. Lo score alla fine recita 25-8. La partita sembra incanalarsi in un certo modo ma l'allenatore rossoblù chiede un'impennata d'orgoglio alle sue ragazze. Che lo ascoltano e iniziano la rimonta. Nel terzo set si gioca punto a punto, fin quando a metà game la Metal Carpenteria riesce ad andare avanti di sei lunghezze. Palmi dimezza il vantaggio, portandosi sul 17-20, Asteriti chiama time-out. Al ritorno in campo le crotonesi ritrovano la giusta concentrazione e si aggiudicano il set 19-25, gara riaperta e Palmi che adesso inizia ad avere un po' di paura. La Eurofiscon accusa il colpo, nel quarto parziale Crotone scappa sul 4-0 e prova a portare le avversarie al tie-break. Spinte grazie all'aiuto del pubblico le atlete di casa si ricompattano, annullano il divario e si portano avanti. La Metal Carpenteria prova a rimanere aggrappata con le unghia al match ma nel finale Palmi esce fuori bene e si aggiudica la gara. Un partita in cui la squadra di casa ha rispettato in pieno il pronostico, di buono per le crotonesi c'è da prendere la reazione arrivata nel terzo set. Adesso sotto con il derby che si giocherà al palakrò con la Fidelis di Torretta, all'andata questo match rappresentò un vero e proprio spartiacque visto che dopo quel match arrivarono altre sette vittorie consecutive. La Metal Carpenteria è quarta in classifica con 38 punti.

 

 

Pubblicato in Sport

Scontro ad alta quota per la Metal Carpenteria Crotone che domenica andrà a far visita alla Eurofiscon Ekuba Palmi, squadra attualmente al secondo posto in classifica insieme alla Futura Volley, in quello che è diventato un grande classico del campionato di Serie C. Nello scorso campionato le due squadre si incontrarono nei quarti di finale dei playoff, a spuntarla fu nell'ultima gara utile Palmi che ebbe la possibilità di giocarsi due gare su tre in casa. Anche nel girone d'andata di questa stagione la Eurofiscon è riuscita a spuntarla al Palakro anche se domenica affronterà una compagine decisamente diversa e in netta ascesa rispetto a quella di qualche mese fa. La Metal Carpenteria di mister Asteriti ha una ghiottissima occasione per portarsi a soli tre punti da Palmi e quindi dal terzo gradino in classifica. Si giocherà come sempre in un clima caldissimo e contro una squadra grintosa e che non molla mai. Bitonti e compagne hanno però l'esperienza necessaria e di sicuro se la giocheranno ad armi pari, sarà sicuremente il match più intetessante di questo turno. Difficile fare un pronostico, le pitagoriche però hanno la certezza che venderanno cara la pelle. «Ce la giocheremo cone sempre - commenta Piero Asteriti - rispettando l'avversario ma senza paura di nessuno. Sarà una bella partita tra due ottime squadre e dovremo dare il massimo per portare a casa la vittoria».

 

Classifica dopo la diciottesima giornata:

Yamamay Lamezia 51

Antico Casale 44

Eurofiscon Palmi 44

METAL CARPENTERIA KR 38

Panificio Colacchio 38

Deseta Cs 32

Avolio 32

Di Dieco 31

Costa Viola 25

Elio Sozzi 20

Fidelis Torretta 13

Paper Moon 13

G.M. 11

Stella Azzurra 10

Sensation 8

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

pallamano malerba domenicoSarà molto più complicata del previsto la partita casalinga di sabato prossimo, con fischio d'inizio alle ore 18, contro l'Hc Noci seconda formazione della cittadina pugliese. Per una serie di coincidenze mancheranno diversi giocatori e quindi i tecnici della Puliverde Crotone Antonio Cusato e Stefano Liviera saranno costretti a fare di necessità virtù e dovranno schierare quasi la formazione Under 16. In settimana i due tecnici per motivi di lavoro non hanno potuto preparare la partita, inoltre sono stati assenti e mancheranno per questa partita il portiere Luigi Cortese e l'ala Alessandro Fiorenza perché impegnati con le rispettive scuole. Mancherà anche il terzino Roberto Perri fuori sede per problemi di lavoro. Inoltre l'ala Domanico Malerba (foto) sente ancora dolore alla caviglia destra e non riesce ad allenarsi al meglio, anche la sua presenza è a rischio per la partita di sabato. Assenze pesanti che faranno diventare la partita molto più complicata di quanto si potesse pensare solo qualche giorno fa visto che la formazione pugliese è molto indietro in classifica. Insomma quella che doveva essere una partita buona per garantirsi punti in ottica playoff e poi dare minuti a chi di solito trova meno spazio si è trasformata per questi ultimi e per i tanti elementi della under 16 che saranno convocati, nell'occasione giusta per dimostrare il proprio valore e ritagliarsi una vetrina importante anche perché si gioca in casa. Questa sarà l'ultima partita casalinga della stagione regolare, poi sabato prossimo la Puliverde farà visita al Ginosa. Conclusa così la prima parte della stagione saranno effettuati gli accoppiamenti playoff con le squadre del girone Campania e prima della fine del mese di marzo inizierà la seconda fase, il culmine della stagione.

 

Sconfitta per l'Under 12 domenica scorsa.

Intanto domenica scorsa è arrivata una delusione per la formazione Under 12. I piccolini avrebbero dovuto iniziare il proprio campionato facendo visita all'Amatori Terranova, ma il cattivo tempo ha indotto la federazione a rinviare la partita. Inutile dire che i ragazzi avrebbero voluto giocare e che sono rimasti molto male. Ma è certo che trasformeranno questa delusione in rabbia agonistica che li aiuterà all'esordio.

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport
Pagina 8 di 11