fbpx
Domenica, 14 Luglio 2024

SPORT NEWS

Senza fine la crisi della New Team Crotone. Nel weekend scorso è arrivata una nuova disfatta ai danni dei ragazzi allenati da coach Pullano. Nella sfida esterna contro il Patti hanno subìto una sconfitta per 90 a 52: una differenza di 38 punti che rappresenta un divario incolmabile. Prosegue dunque la serie negativa per i pitagorici e non basta l'organico ridotto a giustificare la disfatta siciliana. Match immediatamente in salita per i crotonesi, al quinto minuto i siciliani sono già in vantaggio, Evotti con cinque punti di fila porta la squadra siciliana sul punteggio di 12 a 5. La New Team non entra mai in partita, e dopo la non brillante prestazione di 7 giorni fa contro il Cefalù, a Patti fanno peggio. I parziali la dicono lunga sulla prestazione dei crotonesi: 25 a 16, 41 a 25 e 65 a 36. Patti in zona alta della classifica, mentre New Team terz'ultima, sabato al Palamilone ospiterà il Ragusa allenato da Di Gregorio.

 

Tabellino.

SPORT E' CULTURA                      90

NEW TEAM 2000 CROTONE      52
Parziali 25.16; 41.25; 65-36

 

Sport è Cultura Evotti 12 ,Mori 16, Lumia 4, Ciman 18, Sidoti 11, Bolletta 6, Jovic 20, Ettaro 3, Gullo, Mazzullo. All. Sidoti.
NEW TEAM 2000: Fall 12, Venuto 10, Calabretta 3, Infelise 17, Rotundo 2, Lo Giacco 8, Dell'Uomo. All.Pullano.

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

pallanuotoUn esordio amaro per la R.N. Auditore Crotone nel campionato nazionale di pallanuoto serie "C". La squadra del presidente Ape ha lasciato immeritatamente i tre punti nella Piscina comunale di Brindisi contro un Fimco Maglie bravo a sfruttare gli innumerevoli errori dei crotonesi. Un passo falso che però non pregiudica assolutamente il cammino della squadra perchè ottenuto solo alla "prima" del campionato ed in un contesto ambientale certamente non idoneo ad esaltare le caratteristiche atletiche e tecniche della R.N. Auditore. Mister Arcuri aveva avvisato i propri giocatori della necessità di affrontare l'impegno con estrema concentrazione ed aveva così impostato la gara nel modo corretto: anticipo e ripartenze. In effetti Pantisano e compagni sono riusciti a materializzare le volontà del mister recuperando innumerevoli palloni in fase difensiva e "ripartendo" in velocità per sfruttare la indubbia qualità atletica. Il problema è stato la imprecisione in fase conclusiva. Quella imprecisione che è costata cara ai tredici crotonesi. «Troppi errori in fase offensiva - ha dichiarato il tecnico dell'Auditore - troppa frenesia di concludere a rete. I ragazzi sono stati nettamente superiori nel gioco agli avversari, ma bisogna metterla dentro ed ogni errore si paga. Così è stato purtroppo» ha concluso Francesco Arcuri. Positiva invece la finalizzazione delle superiorità numeriche per i crotonesi con un 75% che dimostra la corretta applicazione degli schemi di attacco. Negativa invece la proficuità conclusiva. Partita in estremo equilibrio nei primi due tempi con i padroni di casa in vantaggio per 2-1 nel primo quarto e 4-3 al cambio di campo grazie alle reti di Greco, Amatruda e Candigliota per i pitagorici. Il leitmotive del match è stato sicuramente la velocità e spregiudicatezza della giovanissima compagine calabrese da una parte, l'esperienza dei padroni di casa dall'altra. Soddisfacente il gioco espresso ed il ritmo di gara dei pitagorici ma, purtroppo, negativa la fase conclusiva delle azioni troppe volte fallite per scarsa attenzione e troppa precipitazione. Terzo tempo con la Rari più concentrata e capace di aumentare ulteriormente la velocità cerando serie difficoltà ai padroni di casa. Una serie innumerevoli di controfughe non sfruttate al meglio però non ha permesso agli ospiti di concretizzare la loro superiorità. Nonostante ciò la partita è stata in forse fino a 54 secondi dal fischio di chiusura quando, sul punteggio di nove pari il Fimco è riuscito a segnare il goal vittoria. Arbitraggio discutibile secondo la societa del direttore di gara Zizza di Bari. Ora i pitagorici sono concentrati per il prossimo impegno di sabato 21 tra le mura amiche. La formazione di Mister Arcuri incontrerà il Bio Sport Conversano, squadra neo promossa, ostica e ben organizzata. La Rari avrà la possibilità di mostrare le sue qualità e quindi la possibilità di conquistare i primi tre punti.

 

Tabellino.

FIMCO SPORT MAGLIE            10

R.N. AUDITORE CROTONE       9

 

FIMCO MAGLIE: Valori, Coluccia, Doveri, Mercaldi, Tremacenere, Corbelli, Falco, Pariti, Giannuzzo, Cazzolla, Falco S., Tremacenere A.
R.N. AUDITORE CROTONE: Adamo, Oppido P., Greco, Arcuri V., Arcuri F., Campagna, Riganello, Bellezza, Basile, Pantisano, Scorza, Amatruda, Candigliota

 

Direttore di Gara: Sig. Zizza M. di Bari

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

checco arcuriAvrà inizio questo sabato, alle ore 13.15, il campionato di serie C di pallanuoto in cui milita anche l'Auditore Crotone. La compagine pitagorica, quest'anno, sarà guidata a bordo vasca da mister Francesco Arcuri (foto). Si tratta di una squadra giovane, anzi giovanissima che si accinge a disputare un torneo impegnativo con molte squadre il lizza per la promozione fra le quali, la formazione crotonese, cercherà di recitare il ruolo di outsider. Imprevedibilità, entusiasmo e grinta saranno le componenti che dovranno caratterizzare il cammino dell'Auditore quest'anno. Davanti a sé troverà la Rari, il Fimco Maglie, il Lamezia Shark, lo Sport Project, la Meridiana Taranto, la R.N. Taranto, il Bio Sport Conversano, ed il Dharma Casamassima. La prima partita dei pitagorici sarà in terra Pugliese, a Brindisi domani (sabato 14) contro il Fimco Maglie ii una vasca da 25 metri dove Capitan Vincenzo Arcuri cercherà di guidare il gruppo verso un risultato utile per iniziare questa avventura nel migliore dei modi. A disposizione di Mister "Checco" Arcuri i seguenti giocatori: Adamo, Forciniti, Arcuri F., Oppido P., Pantisano, Campagna, Bellezza, Greco, Scorza F., Riganello, Scorza A., Amatruda, Basile, Candigliota, Oppido M., Lucanto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

pallamano riscaldamentoQuella di domenica pomeriggio contro l'Handball Sogliano Cavour sarà una partita molto più difficile di quanto si potesse presagire fino a qualche settimana fa. Oltre alla qualità della squadra pugliese, in casa Crotone ci sarà da fare la conta degli indisponibili. Per motivi di studio mancheranno sicuramente il portiere Luigi Cortese che dovrebbe essere degnamente sostituito da Cristian Lo Guarro, il jolly Giuseppe Mariano ed al suo posto sull'ala destra dovrebbe giocare Domenico Malerba. Molto probabilmente mancherà anche il pivot Daniele Gentile e la sua sostituzione sarà un po' un problema per due motivi. Il primo è legato all'apporto che il pivot titolare da in partita specie nella fase difensiva, il secondo è legato al suo sostituto. Dovrebbe essere Matteo Vrenna, ma nell'ultimo periodo non si sta allenando al meglio. I tecnici Antonio Cusato e Stefano Liviera stanno studiando come schierare la squadra e probabilmente decideranno la formazione solo pochi minuti prima dell'inizio dell'incontro. Potrebbe mancare, ma farà di tutto per esserci, anche il terzino Roberto Perri anche lui alle prese con impegni di natura lavorativa. I due tecnici attingeranno così a piene mani dalla formazione Under 16, ma è chiaro che per quanto bravi i piccoli giocatori della Puliverde ancora non sono all'altezza dei titolari. Prima della partita di domenica però c'è ancora un allenamento da fare e durante la rifinitura i tecnici sperano di trarre indicazioni importanti, ma soprattutto sperano di essere messi in difficoltà dai giocatori che daranno l'anima per conquistarsi una maglia da titolare. Le percentuali di vittoria contro il Sogliano sarebbero state molto più alte se i due tecnici avessero potuto contare su tutto l'organico. Vorrà dire che faranno di necessità virtù. Il Sogliano incute un certo timore e merita rispetto perché all'andata ha dimostrato di essere una squadra discreta con alcune individualità interessanti. Il collettivo certamente è il punto di forza dei pugliesi. Il Crotone però vuole tornare da questa trasferta con i tre punti senza badare troppo alle assenze o agli avversari. Deve continuare la sua rincorsa in classifica e per questa partita chiede strada al Sogliano.

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

pallavolo crotone10Una vittoria senza possibilità di replica, arrivata contro la seconda forza del campionato e in una gara giocata in maniera (quasi) perfetta dalla Metal Carpenteria Crotone. La squadra di mister Asteriti infila l'ottava vittoria in nove gare e vola a quota trentaquattro in classifica, a cinque lunghezze di distanza dalle seconde, la Futura Volley, battuta al Palakro con un perentoria 3-0 e la Eurofiscon Ekuba che le pitagoriche affronteranno in trasferta. Una vittoria di carattere quella arrivata contro le reggine che nel primo set provano a fare la voce grossa e vanno addirittura in vantaggio di sette punti sul 7-14. Il tecnico crotonese decide di operare qualche piccola modifica, in campo entra Silvia Reale per Maria Malena non al top e la difesa della Metal Carpenteria ne beneficia immediatamente. Punto dopo punto il vantaggio della Futura si assottiglia, Crotone si rifà sotto portandosi ad una sola lunghezza di distanza ma una chiamata dubbia consente alle ospiti di mantenere e poi allungare di altro punto. Bitonti e compagne non si danno per vinte, iniziano ad attaccare con ferocia senza allo stesso tempo far cadere un pallone a terra. Si arriva ai vantaggio, la Metal Carpenteria ha lo scatto decisivo e conclude a suo favore l'incredibile rimonta. Anche il secondo parziale inizia come il primo: Futura avanti e Crotone a inseguire. Il margine però non è della stessa consistenza del primo set, nel momento cruciale le pitagoriche mettono la freccia grazie anche ad Antonella De Franco che si fa perdonare un paio di invasioni di troppo con attacchi sempre efficaci. La regia di Negroni manda a nozze capitan Bitonti che attacca con percentuali altissime, Reale fa la sua parte in pieno, Ceravolo gioca senza paura e Debora Cosentino si rende protagonista di un paio di recuperi strepitosi. Anche la piccola Aurora Cesario fa la sua parte nel ruolo di libero, il risultato alla fine recita 25-20 per la Metal Carpenteria. Il terzo set è da cardiopalma. Questa volta si inizia punto a punto, entrambe le squadre mantengono altissima la concentrazione e non c'è mai un allungo decisivo da una parte o dall'altra. Anche in questo caso si arriva ai vantaggi: il primo set point è per Reggio, annullato da Ceravolo. Situazione capovolta e match point per Crotone, annullato. Dopo un paio di scambi al secondo match point la palleggiatrice ospite compie la seconda doppia consecutiva e le ragazze della Metal Carpenteria possono finalmente gioire per una grande vittoria. Probabilmente è stata la prova più bella offerta dalle ragazze crotonesi al Palakrò in questa stagione, gara di Coppa con Lamezia a parte. E' stata la vittoria del gruppo, una squadra che esprimendosi su questi livelli può diventare la mina vagante del cmapionato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

pallavolo crotone9 internaUn’altra grande sfida si terrà domenica prossima al Palakrò (fischio d’inizio alle ore 17.30) quando la Metal Carpenteria Pallavolo Crotone ospiterà la Futura Volley Reggio Calabria, squadra molto attrezzata che attualmente in classifica ha davanti solamente la battistrada Yamamay Lamezia. Le ragazze di mister Asteriti dopo la bella vittoria in rimonta arrivata domenica scorsa proprio a Reggio Calabria contro la Elio Sozzi in un clima a dir poco infuocato. La reazione delle pitagoriche, sotto di un set, è stata terrificante e alla fine è maturato un 3-1 senza possibilità di replica. Domenica però sarà un match dal coefficiente di difficoltà elevatissimo. La Futura è un’altra squadra costruita per giocarsi la promozione, la Metal Carpenteria però, gara con Lamezia a parte, viene da una serie utile molto importante ed è una delle squadre più in forma del campionato. Sarà una gara particolare per Debora Cosentino, il centrale ex Cutro l’anno scorso, con la squadra in vantaggio di un set, ha rimediato proprio contro la Futura presso la palestra del Quarto circolo un brutto infortunio al ginocchio che ha scosso particolarmente le sue compagne di squadra e l’ha tenuta lontana per i campi di gioco per un bel po’ di tempo. Inutile dire che c’è voglia di riscatto, anche per il risultato negativo ottenuto nella gara di andata. Mister Asteriti spera di recupere in pieno Nina Bitonti, il capitano in settimana è stata vittima dell’influenza anche se dovrebbe scendere regolarmente in campo. Dovrebbe rientrare anche Rosalba Ceravolo, assente nella trasferta reggina. Come sempre la partita verrà trasmessa in diretta sul canale ustream della Pallavolo Crotone al link www.ustream.com/channel/pallavolokr. Anche per questa partita ci si aspetta il grande pubblico visto che a sostenere le pitagoriche ci saranno gli alunni del presso di via Saffo dell’istituto comprensivo Alcmeone che hanno avviato con la società crotonese un progetto che sta riscuotendo un notevole successo.

 

La classifica del campionato di Serie C dopo quindici giornate:

Yamamay Lamezia 44

Futura Reggio Antico Casale 39

Eurofiscon Ekuba 36

Metal Carpenteria Crotone 31

Panificio Colacchio 29

Deseta casa Cs 28

Avolio Volley 26

Costa Viola 23

Elio Sozzi 14

Paper Moon 12

Fidelis Torretta 11

Sensation Gioiosa 8

G.M Volley 8

Stella Azzurra 6

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport
Pagina 10 di 11