Sei qui: HomeSPORTUna citta' pronta a vestirsi di ''azzurro'': sindaco e assessore allo Sport invitano ad assistere in massa al match gratuito dell'Under 20

Una citta' pronta a vestirsi di ''azzurro'': sindaco e assessore allo Sport invitano ad assistere in massa al match gratuito dell'Under 20 In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Sport Venerdì, 12 Ottobre 2018 17:04

nazionale under20 pugliese frisendaUna citta' vestita di azzurro. Così Crotone si appresta ad accogliere il 16 ottobre la Nazionale italiana di calcio Under 20 che allo stadio Ezio Scida affrontera' i pari eta' del Portogallo in una gara valida per la Elite League. La gara si disputera' alle 18. L’incontro sarà trasmesso su Rai sport HD. Crotone città dello sport in Calabria – così come professato da un’inchiesta pubblicata dal Sole 24 Ore alcune settimane addietro – non poteva rimanere a digiuno di eventi calcistici di livello europeo. Martedì prossimo, su interessamento del sindaco Ugo Pugliese, unitamente all’assessore allo Sport Giuseppe Frisenda, l’Under 20 azzurra affronterà sul terreno dell’Ezio Scida il Portogallo. Si tratta del terzo incontro valevole per il Torneo 8 Nazioni (torneo propedeutico ai mondiali di maggio prossimo). La presenza del difensore pitagorico Vailetti tra le fila degli azzurrini, guidati dal tecnico Paolo Nicolato, sarà un motivo in più per assistere numerosi all’incontro. Gradinate dello Scida che, in ogni caso, saranno frequentati da numerosissimi giovani provenienti dai paesi limitrofi. La prossima presenza dell’Under 20 sul terreno dell’Ezio Scida è, anche, la definitiva conferma dell’idoneità dello stadio oggetto, in estate, di tante polemiche sul possibile utilizzo. “La tribuna coperta e quella scoperta (distinti) – ha dichiarato l’assessore Frisenda – saranno a disposizione di coloro che assisteranno all’incontro, se necessita sarà disponibile anche la curva sud”. Per il sindaco Ugo Pugliese “l’evento deve essere condiviso dalle famiglie per trascorrere una bella serata di sport insieme ai loro bambini in un’atmosfera gioiosa, colorata di azzurro. Tutti uniti attorno al tricolore e ai sentimenti che esprime”. “Auspico – ha dichiarato il sindaco – altri eventi calcistici importanti a Crotone. Questo potrà avvenire ancora di più se tutti, a livello istituzionale, lavoriamo in sinergia. Crotone ha un enorme potenziale che favorirà la crescita se ognuno metterà da parte “il campanilismo politico” quando si tratta di fare gli interessi della città”. “Ringrazio il commissario Roberto Fabbricini – ha dichiarato l’assessore Frisenda –, per aver sostenuto la candidatura di Crotone per il prossimo incontro dell’Under 20 ringrazio il presidente del Coni Malagò con il quale abbiamo aperto un dialogo per altri avvenimenti calcistici in futuro”. È stata una grande soddisfazione – ha affermato Frisenda – veder promuovere l’immagine della Città in occasione di un evento europeo. Per l’occasione ho coinvolto tutte le scuole e le associazioni sportive del territorio. La fontana di Via XXV aprile, solitamente rosso/blu, si colorerà di Azzurro per il prossimo evento calcistico”. L’incontro sarà anche l’occasione per gli azzurrini per rifarsi della sconfitta (2-1) subita in Inghilterra nel secondo incontro. In quell’occasione la formazione azzurra Under 20 era composta da giocatori classe 1999 ed ha pagato lo scotto della giovane età.

 

 

 

 

 

Giuseppe Livadoti

Segui le notizie del Crotone calcio su

www.stadiorossoblu.it

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".